Australian Open 2018: impresa Sonego, ok Fognini e Giorgi. Avanza Del Potro

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Australian Open 2018

Australian Open 2018


Australian Open 2018, impresa di Lorenzo Sonego
. Già giocare nel tabellone principale di Melbourne era stata una grossa soddisfazione. Vincere da 219 del mondo contro il numero 43 lo manda in estasi. Il 22enne torinese si è imposto in 4 set contro l’esperto olandese Haase, accedendo così al secondo turno degli Australian Open. Grazie all’ottimo servizio, a un dritto che fa male e un rovescio preciso, il piemontese si prende di forza il primo set (6-3), ottiene il break decisivo sul 5 pari nel secondo (7-5), si porta fino al 6-1 nel tie break del terzo set. L’azzurro a questo punto si scompone e perde incredibilmente per 8-6. Logico attendersi il ritorno di Haase. Invece nel quarto set è ancora Sonego a condurre. Il torinese si porta sul 5-3, 40-15. Sembra fatta. Ma il giovane Lorenzo paga ancora un po’ il dazio all’emozione e si fa rimontare. Bravo però ancora una volta a rimettere insieme le forze psicofisiche per chiudere sul 7-5, con il 79esimo vincente della sua strepitosa partita.  Al secondo turno Sonego se la vedrà contro il francese Richard Gasquet, testa di serie numero 29 del tabellone australiano.

Erano due gli altri maschi italiani in campo oggi. Matteo Berrettini, entrato nel main draw come lucky loser e anch’egli esordiente in uno Slam, è riuscito solo a contenere le dimensioni della sconfitta con il francese Adrian Mannarino (6-4 6-4 6-4). Quasi identico risultato (6-4 6-4 7-5), però a proprio favore, per Fabio Fognini, sereno e sicuro dei propri mezzi, che ha dovuto faticare il giusto per tenere a distanza la vecchia conoscenza Horacio Zeballos, coriaceo argentino. Fognini ora sarà impegnato contro il russo Donskoy, numero 72 Atp. Fuori anche Thomas Fabbiano, che non ha sfigurato contro Sasha Zverev. Il tedesco, numero 4 del mondo, si è imposto per 6-1, 7-6, 7-5. Onestamente era difficile chiedere di più al tennista italiano. Avanza anche Juan Martin Del Potro che ha piegato in tre set l’americano Tiafoe.

Australian Open 2018, avanza la Giorgi

Australian Open 2018, Giorgi al secondo turno. C’era qualche timore per l’esordio a Melbourne di Camila Giorgi. Si temeva un po’ di stanchezza per l’azzurra, dopo l’ottimo torneo giocato a Sydney. L’avversaria era la russa classe ’98 Kalinskaya, numero 160 del mondo. La Giorgi si è imposta con il punteggio di 6-4, 6-3. Camila parte male nel primo set, andando sotto 1-3. Poi la tennista marchigiana comincia a macinare il suo gioco e piazza un parziale di 5 games ad uno, conquistando così il primo set. Stesso copione nel secondo parziale, dove la Giorgi va subito sotto di un break. Ma come nel primo set Camila reagisce prontamente e con un parziale di 6 games a uno porta a casa il match d’esordio agli Australian Open.

L’azzurra al  secondo turno affronterà l’australiana Barty, finalista a Sydney, che ha battuto la bielorussa Sabalenka. La tennista di casa si è imposta a fatica sull’avversaria, impiegando tre set  e oltre due ore per avere la meglio. La Barty è un ostacolo molto insidioso per Camila. Testa di serie numero 18 del tabellone australiano. Giocatrice in un buon stato di forma, che a Sydney si è arresa solo il finale contro la Kerber.

  •   
  •  
  •  
  •