Australian Open: Chung fa fuori Djokovic. Avanza Federer, out Fognini

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Chung

Chung, rivelazione degli Australian Open

Australian Open, sorpresa Chung. E’ il primo coreano della storia a riuscire ad arrivare nei quarti di finale di un torneo del Grande Slam. Hyeon Chung lo fa nel modo più fragoroso possibile, battendo Novak Djokovic. Il serbo, sei  volte campione a Melbourne, ha provato in tutti i modi a piegare la resistenza del giovane avversario. Oltre tre ore di grandissimo tennis per Chung. Classe 1996, Chung è al numero 58 del mondo ma la top ten lo aspetta. Un muro di gomma, il coreano respinge qualsiasi cosa oltrepassi la rete. Troppo facile il paragone con Michael Chang. Anche se il cino-americano vinse il Roland Garros nel 1989, a 17 anni. Chung è certamente uno dei futuri grandi protagonisti del tennis mondiale. Nei quarti affronterà ora l’americano Sandgren. Da oggi è nata ufficialmente una stella, ha gli occhi a mandorla e gioca a tennis magnificamente. Signore e signori, Hyeon Chung, probabile futuro numero uno del mondo Atp. 

Australian Open, nessun problema per Federer. Poco più di 2 ore è durato il match tra il campione di Basilea e Marton Fucsovics. L’ungherese è una della novità del circuito di questo inizio di stagione. Federer però ha confermato di aver cominciato bene il 2018 e di voler confermare il successo ottenuto l’anno scorso a Melbourne. Non smette di sorprendere l’americano Sandgren, numero 97 Atp, che ha sconfitto Dominic Thiem. L’austriaco, numero 5 del mondo, ha ceduto in cinque set. Una battaglia di quasi 4 ore, che consente all’americano di arrivare per la prima volta in carriera nei quarti di finale di un torneo del Grande Slam.

Chung sorpresa, conferma per Berdych contro Fognini

Niente da fare per Fabio Fognini. L’azzurro è stato sconfitto da Tomas Berdych. Il ceco si è imposto in tre set e ha confermato di attraversare un grande momento di forma. Una forma che dovrà essere over the top in vista del prossimo turno. Per Berdych c’è infatti l’ostacolo più duro, Re Federer.  Fognini ha così commentato il match:”Ho qualche rimpianto per la partita con Berdych, ma ora sono già concentrato sul futuro”. Un futuro prossimo che vuol dire Coppa Davis, trasferta in Giappone. Bilancio discreto per il tennis italiano agli Australian Open, ma si può e si deve fare di più.

Nessuna sorpresa in campo femminile dove i quattro ottavi sono stati vinti dalle favorite della vigilia. La Keys ha lasciato solo 5 games alla francese Garcia. L’americana è in crescendo in condizione e si candida per il successo finale. Avanza anche un’altra favorita, Angelique Kerber. La tedesca però ha faticato per tre set contro la Hsieh, giocatrice di Taipei. Vittoria in scioltezza per Simona Halep, 6-3 6-2 alla giapponese Osaka. La rumena. testa di serie numero uno a Melbourne, vuole sfatare la maledizione del Grande Slam. E sembra decisamente sulla strada giusta.

  •   
  •  
  •  
  •