Australian Open: Djokovic batte il caldo e Monfils. Thiem di rimonta

Pubblicato il autore: Giacomo Corsetti Segui


In una giornata torrida agli Australian Open, Novak Djokovic ritrova una vittoria di spessore contro un incostante Monfils che, dove aver vinto il primo parziale, scende e si fa recuperare dal serbo. Se la vede bruttissima Thiem contro Kudla, recuperando da due set a zero. Bene Del Potro che regala il terzo parziale ma poi chiude in quattro contro il giovane russo Khachanov. Delude invece Goffin che si fa sorprendere da Benneteau.

Djokovic vs Monfils 4-6 6-3 6-1 6-3

Sotto un sole cocente – 38 gradi ma molti di più sono quelli percepiti – Djokovic ha battuto un colpo importante eliminando un avversario molto scomodo come Monfils in quattro set. Una prestazione sicuramente confortante dell’ex numero uno del mondo ma che non si può dire entusiasmante. Oltre agli 11 doppi folli e ai (pochi) 31 vincenti, il serbo ha messo a referto il 66% di prime palle in campo. Una sfida dove gli errori sono stati molti da entrambe le parti con un Monfils particolarmente deludente se consideriamo la vittoria a Doha che ne testimoniava il buona stato di forma. Djokovic più solido e concentrato nei momenti che contano – il quinto gioco chiave del quarto set quando ha annullato 4 palle break ne è un esempio – rispetto a un francese che dopo il primo set vinto ha beccato poche altre volte il campo. Il sei volte campione agli Australian Open ora se la vedrà contro lo spagnolo Romas-Vinales in un match più che abbordabile. Insomma, Djokovic avanti piano.

Juan Martin Del Potro vs Khachanov 6-4 7-6 6-7 6-4

Buona vittoria di Juan Martin Del Potro contro il rampante Khachanov in una sfida che poteva racchiudere molte insidie e che è stata caratterizzata come previsto dal servizio e dai vincenti. Alla fine 28 ace per il russo contro i 13 dell’argentino. Khachanov superiore anche nel conteggio dei vincenti (73 a 60). L’argentino quindi ha fatto pesare molto la sua esperienza nei momenti chiave del match e ha avuto un’unico momento di buio nel corso del terzo set quando, chiamato a chiudere sul 6-5, ha subito il contro-break per poi perdere il tie-break successivo. Tutto sommato un buon test per entrambi. Khachanov ha ancora una volta dimostrato di valere posizione più alte del suo 47esimo posto attuale. Del Potro invece accumula fiducia in un match buono ma non buonissimo. Per lui adesso un terzo turno agli Australian Open contro Berdych.

Thiem vs Kudla 6-7 3-6 6-3 6-2 6-3

Doveva essere una passeggiata invece si è trasformata in una rincorsa pericolosa quella di Thiem agli Australian Open. Il n. 5 del seeding sopravvive contro Kudla rimontando da due set a zero. Perfetto l’americano per due parziali, approfittando di un Thiem falloso e molto poco incisivo con il servizio e il diritto, che nel primo set si è anche fatto recuperare avanti di un break prima di perdere il parziale al tie-break. Kudla che avanti di due set non ha poi trovato le energie per assestare il colpo decisivo e si è fatto rimontare da un Thiem che invece acquistava fiducia e colpi col passare dei minuti. Alla fine per lui saranno 57 i vincenti con 84% punti vinti con la prima. Una prestazione in chiaro scuro che dovrà essere diversa nel terzo turno. Giocare con il fuoco in questo modo contro una vecchia volpe come Mannarino potrebbe costare molto più caro di due set persi.

Benneteau vs Goffin 1-6 7-6 6-1 7-6

E’ sicuramente la sorpresa di giornata, e dire che dopo il primo set si poteva pensare a tutto fuorché a vedere uscire la testa di serie n. 7. Julian Benneteau estromette Goffin in rimonta agli Australian Open giocando un match clamoroso per intensità fisica e mentale. Francese che ha messo in campo tutta la sua generosità, esperienza e, sopratutto, la maggior attitudine alle superficie veloci in una giornata in cui il grande caldo ha reso il terreno di gioco ancora più rapido. Benneteau che quindi si conferma indigesto per Goffin dopo averlo battuto anche all’ultimo Masters 1000 di Parigi-Bercy. Delude invece tantissimo Goffin che esce da un torneo che l’aveva visto ai quarti di finale nella passata edizione degli Australian Open. Non ci sarà il terzo turno contro Fognini.

Australian Open maschili. Altri risultati.

Continua a convincere agli Australian Open il coreano Chung che batte in tre set il russo Medvedev. Bella anche la vittoria di Ramos-Vinolas che supera in tre set l’americano Smyczek. Quattro set invece ci vogliono a Mannarino per avere ragione dell’esuberanza del ceco Vesely. Chiude in quattro parziali anche Berdych contro Garcia-Lopez mentre delude Querrey che si fa sorprendere dall’ungherese Fucsovics.

  •   
  •  
  •  
  •