Indian Wells WTA: Sharapova subito fuori! Out anche Bouchard. Al terzo Bencic.

Pubblicato il autore: Giacomo Corsetti Segui

Sharapova out! Si apre subito con una sorpresa la prima giornata femminile nel torneo californiano di Indian Wells, primo Mandatory della stagione WTA. A compiere il colpo la 20enne giapponese (ma residente negli USA) Naomi Osaka. Delude ancora Bouchard che si fa estromettere dal torneo dalla Vickery. Spettacolo invece tra Bencic e Babos con la giovane svizzero che riesce ad avere la meglio al tie-break del terzo set.

Osaka vs Sharapova 6-4 6-4

Ancora non ci siamo per Sharapova. Dopo un’Australian Open deludente la russa si fa estromettere nettamente da Indian Wells dalla 20enne giapponese Naomi Osaka che la prende letteralmente a pallate, dando sempre l’impressione di avere ben saldo il pallino del gioco. Tra servizi a 200 km/h e diritti e rovesci saettanti, la giovane promessa del tennis certifica quanto Masha sia lontana dai suoi standard migliori, sopratutto a livello fisico. Poco reattiva con le gambe e apparsa scarica fisicamente, Sharapova non ha mai dai la sensazione di poter uscire da una situazione che la mette sempre in difficoltà. Ovvero quando trova oltre la rete una giocatrice che, semplicemente, tira molto più forte di lei. Serena Williams ce lo insegna da una vita. L’orgoglio della campionessa le ha solo evitato una sconfitta con un punteggio peggiore e le ha permesso di recuperare un break di svantaggio in entrambi i parziali. A quasi un anno dal suo rientro dopo la squalifica per il meldonium sono in molti a cominciarsi a chiedersi se mai rivedremo la vera Sharapova. Sicuramente ci vorrà ancora molto tempo.

Leggi anche:  Tennis, Ranking ATP: i top e i flop del 2020

Bencic vs Babos 1-6 6-1 7-6(4)

Dopo la vittoria della Hopman Cup insieme a Federer, continua i segnali di rinascita di Belinda Bencic. La giovane svizzera (classe 1997) approda al secondo turno di Indian Wells dopo aver vinto un’autentica battaglia con la Babos, conclusasi al tie-break del terzo set per sette punti a quattro. Una vittoria in rimonta che ha messo in mostra una condizione fisica sempre più convincente e un ritrovato smalto in quei colpi che avevano portato la Bencic fino al numero 8 del mondo due anni fa. Contro l’esperta ungherese la svizzera va sotto nel punteggio, incassando un pesante 6-1, prima di entrare sempre più nel match e restituire il medesimo punteggio nel secondo set. Un set dominato a testa che faceva da preambolo a un parziale finale pieno di emozioni con le due giocatrice incapaci di arretrare di un centimetro e in cui succede di tutto. Break e controbreak, un totale di nove palle break salvate e, sopratutto, il match point non sfruttato dalla Babos sul 5-4. Al tie-break la maggior carica della Bencic ha fatto la differenza permettendo alla svizzera di alzare le braccia al cielo dopo 2 ore e 26 minuti di battaglia. Belinda che adesso si troverà di fronte al Ostapenko nel secondo turno di Indian Wells.

Leggi anche:  Tennis, Ranking ATP: i top e i flop del 2020

Gli altri match femminile.

Era il suo ritorno negli Usa dopo la vittoria contro la USTA per l’incidente agli Us Open 2015 ma Bouchard continua a deludere venendo eliminata al primo turno di Indian Wells dalla qualificata americana Vickery con un netto 6-3 6-4. Delusione anche per Bacsinszky che cede al terzo set contro la Wang. Bene invece la giovanissima americana Sofia Kenin che batte nettamente la Liu per 6-2 6-0. Ottima anche la prestazione della Vondrousova contro la Brengle. Grande spettacolo invece tra la giovane Dohelide e la Rogers con la prima (numero 165 del ranking) brava a recuperare e far fuori la numero 78 del mondo. Al terzo set anche Stosur su Davis e Putintseva contro Van Uytvanck. Avanza facile invece Martic contro Maria.

  •   
  •  
  •  
  •