Atp Cincinnati 2018 risultati 15 agosto: Djokovic, Cilic, Anderson e Dimitrov agli ottavi, fuori a sorpresa Sascha Zverev

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Marin Cilic – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Nella giornata di mercoledì sui campi in cemento di Cincinnati (Ohio) sono andati in scena gli incontri di secondo turno dove purtroppo la pioggia ha rallentato un pò il programma che alla fine è stata quasi completato. L’unico match rinviato ad oggi pomeriggio è quello tra Chung e Del Potro.

Sono stati costretti a soffrire più del previsto Djokovic e Cilic. Il serbo impegnato contro il francese Mannarino, ceduto il primo set per 6-4 dominato dal francese più di quando dica il punteggio, negli altri due parziali ha reagito da campione facendo racimolare al suo avversario la miseria di tre game, nonostante un problema fisico che l’ha costretto al “medical time out“; invece Cilic si è imposto sul qualificato Copil: perso il primo parziale al tie break per 7-4, il croato nei due successivi set ha alzato il suo livello di gioco soprattutto con il servizio concedendo pochissimo al romeno, e con un break per set ha chiuso con un doppio 6-4.

Clamorosa eliminazione per la testa serie numero 3 Alexander Zverev che in quattro partecipazione a Cincinnati non è mai riuscito a vincere un match; questa volta a sconfiggerlo in una partita molto combattuta, durata due ore e 24 minuti, è stato l’olandese Haase, sulla carta avversario per lui abbordabile che è riuscita a spuntarlo dopo tre set combattuti. La differenza l’hanno fatta le palle break dove il tedesco su 14 occasioni ne ha convertite solo 5, mentre il suo avversario è stato molto più cinico con un quasi perfetto 6/7.

Il talentuoso Kyrgios, anche ieri ha giocato a fasi alterne, ma alla fine ha sfruttato la sua maggiore classe per superare l’insidioso Coric; vinto il primo set 7-5 con un break finale, l’australiano come gli capita spesso, esce di scena nel secondo perdendolo senza vincere nemmeno un game, per poi ritrovare la brillantezza nel parziale finale grazie anche al servizio (16 ace totali) che gli ha permesso di chiudere per 6-3.
Vittoria in tre set anche per il belga Goffin, che dopo aver vinto all’esordio contro il giocatore del momento ovvero il greco Tsitsipas, si conferma battendo dopo 2 ore e 20 minuti di gioco l’istrionico francese Paire che ha avuto nella seconda di servizio il suo tallone di Achille con il solo 40% di punti convertiti contro il 56% del suo avversario, che alla fine si sono rivelati decisivi in negativo.

Promosso a pieni voti Wawrinka che sembra aver ritrovato la sua forma migliore; ieri ne ha fatto le spese il giapponese Nishikori battuto con un doppio 6-4. Lo svizzero in realtà era andato sotto 4-1 ma poi con un parziale di cinque game consecutivi è riuscito a ribaltare il set, mentre nel secondo è riuscito spesso a comandare il gioco contro il suo ostico avversario e anche grazie all’81% di punti con la prima di servizio ha chiuso il match senza troppi problemi.

Ottimi segnali sono arrivati anche Anderson, Dimitrov e Raonic tutti vincenti due set rispettivamente contro Chardy, M.Zverev e Jaziri dimostrando tutti e tre grande solidità.

Qui di seguito tutti i risultati di secondo turno giocate ieri

Haase-A.Zverev 5-7, 6-4, 7-5
Anderson-Chardy 7-6 (6), 6-2
Cilic-Copil 6-7 (4), 6-4, 6-4
Djokovic-Mannarino 4-6, 6-2, 6-1
Dimitrov-M.Zverev 7-6 (5), 7-5
Goffin-Paire 5-7, 6-4, 6-2
Carreno Busta-Klahn 6-4, 6-4
Shapovalov-Edmund 6,4- 7,5
Fucsovics-Garcia-Lopez  6-7 (5), 6-4, 7-5
Khachanov-Querrey 7-5, 6-4
Raonic-Jaziri 6-3, 7-5
Wawrinka-Nishikori 6-4, 6-4
Del Potro-Chung rinviata a oggi

  •   
  •  
  •  
  •