Wrestlemania 2018: cosa aspettarci dai main event di Raw e Smackdown?

Pubblicato il autore: Marco Della Corte Segui


In questo articolo faremo il punto della situazione sulla Road to Wrestlemania 2018. I due main event di Raw e Smackdown si stanno delineando. Se per quanto riguarda il roster blu le idee le abbiamo abbastanza chiare (Shinsuke Nakamura vs AJ Styles) per il roster rosso la costruzione del match è ancora tutto in divenire. Tornando un attimo allo status quo di Smackdown live, è bene precisare che il WWE champion AJ Styles dovrà mettere in palio il suo titolo contro Kevin Owens e Sami Zayn a Fastlane e nel caso di sconfitta di Styles, il giapponese Nakamura potrebbe trovarsi dinanzi ad un avversario diverso.

Wrestlemania 2018: considerazioni sul Grandaddy of them all

potrebbe interessarti ancheMMA | Taglio del peso, Georges St-Pierre: “Il sistema va cambiato. Non mi sento il più grande”. E su Khabib vs McGregor…

Mancano ancora due mesi all’evento dell’anno, Wrestlemania 2018. I numerosi fan della WWE si augurano di poter assistere (chi tra il pubblico, chi in TV) ad uno show pregevole, degno di tal nome. Eppure, nonostante la buona Royal Rumble che i vincitori Shinsuke Nakamura (38 anni) ed Asuka (35) ci hanno regalato, sembrano esserci vari dubbi e perplessità sulla qualità del palinsesto, almeno per quanto riguarda proprio i due possibili main event di Raw e Smackdown. I due match per i titoli massimi sono stati recentemente denominati su Tuttowrestling, come: ‘Due angle, niente di più’. E come dare torto ad una simile affermazione? Se notiamo, in entrambi i roster sembra esserci una fase di stallo, forse più evidente nello show di Stephanie McMahon che in quello del fratello Shane. Se per quanto riguarda Smackdown può esserci ancora qualche gradita sorpresa (di base il probabile Nakamura vs Styles può essere un match davvero interessante a livello tecnico) è difficile trovare l’ennesimo degno avversario per una stella del calibro di Brock Lesnar, che sta già dando i primi segnali di debolezza. Ricordiamo che negli ultimi mesi, The Beast  andato vicino a perdere alcuni match.

WWE Raw: chi potrebbe sostituire The Next Big Thing?

potrebbe interessarti ancheGolf, PGA Championship 2018: live streaming e diretta tv, orari italiani (9-12 agosto). Molinari tra i favoriti

Se notiamo, The Next Big Thing è divenuto più un animale da palcoscenico, che da ring. Appare poco durante gli show settimanali e se lo fa è solo per parlare al microfono, oppure per qualche piccolo segmento come risse con l’avversario di turno. Il sindaco di Suplex City si è incastonato troppo nel suo nuovo ruolo: quello di essere un ‘wrestler da pay per view’. Mai come ora, ci sarebbe bisogno di aria nuova a Raw; un giovane atleta dovrebbe portare la cintura di campione universale alla vita. Ma chi potrebbe essere? Roman Reigns? Il samoano, nonostante sia un talento più che discreto, ha tentato varie volte di essere il nuovo idolo delle folle, degno successore di John Cena. Tuttavia, sappiamo bene come sia andata. Per quanto talentuoso, il buon Roman non ‘attecchisce’.

Tolto Reigns (e il resto dello Shield), tolto Kane e tolto il bravissimo The Miz (che sta facendo comunque bene come campione intercontinentale) l’unica soluzione potrebbe essere Braun Strowman. Il colosso barbuto non sarà una cima al microfono, ma ha quel mix di violenza, brutalità e cattiveria che sono elementi sempreverdi nel mondo della WWE. Dopo quanto visto nell’ultimo biennio, l’ex membro della Wyatt family sembra oramai pronto al passaggio di fiaccola e sicuramente, una bella cintura mondiale non sfigurerebbe affatto attorno alla vita di un simile ‘character’. Ovviamente, tutte queste sono mere supposizioni e solo il tempo ci darà le dovute risposte. 

notizie sul temaEuropei Nuoto 2018: il programma di oggi 6 agosto, con gli azzurri in garaEuropei di nuoto: Miressi oro nei 100 stile, Castiglioni bronzo nei 100 ranaUFC 227, Dillashaw vs Garbrandt 2 [HIGHLIGHTS]: dopo la sconfitta quale futuro per No Love?
  •   
  •  
  •  
  •