San Siro, il sindaco di Milano Sala mostra ottimismo dopo l’incontro con Inter e Milan

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui
Milan-Boliogna_SanSiro

Si avvicina la svolta per lo stadio “G. Meazza” dopo l’incontro dei dirigenti di Inter e Milan con il sindaco Sala

Dopo alcuni anni di discussione per decidere le sorti dello stadio “Meazza” di San Siro sembra essere vicino l’accordo tra le società F.C. Internazionale e A.C. Milan e l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Sala, dopo l’incontro tra il primo cittadino di Milano e i dirigenti delle due squadre avvenuto oggi con il dossier per lo stadio presentato sul tavolo del sindaco. Ad annunciarlo è stato proprio Sala tramite una nota: “Ho incontrato il management di Milan e Inter per confrontarmi sulle tematiche legate allo stadio. Abbiamo condiviso che uno stadio moderno e rinnovato è un elemento di valore per la città e per i club”; ha poi continuato dicendo: “Sarà, quindi, aperto un tavolo di lavoro per verificare tutte le opzioni possibili a disposizione, con l’obiettivo di identificare in pochi mesi la soluzione più idonea per le esigenze delle due squadre cittadine e dei tifosi”.
I due club in questione si sono dimostrati disponibili ad un importante investimento per migliorare la Scala del calcio, garantendo così che le due formazioni giochino anche in futuro al “Meazza”.
Non è stato probabilmente un caso che proprio in questi giorni l’Inter abbia presentato la sua nuova casa, Inter Media House, con l’intenzione di acquistare e bonificare il terreno in Piazza D’Armi nei pressi di San Siro, investendo 100 milioni di euro. L’area comprenderebbe anche attività commerciali e mediche riguardanti lo sport, oltre a dieci campi per poter permettere anche alle squadre giovanili di poter usufruire della struttura.
Già ad agosto il sindaco Sala aveva chiesto alle due società di rinnovare lo stadio e sia Inter che Milan si erano mostrate disposte a pensarci e comunque orientate ad investire in questo progetto, e il primo cittadino aveva rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport dicendo che Milano può offrire un modello diverso, che l’equazione stadio di proprietà uguale successo non è così scontata, la Juventus ha optato per il progetto di proprietà, ma la città meneghina ha pensato ad altro per le sue due squadre che porterebbe risultati importanti, mostrandosi fiducioso sulla riuscita dell’operazione affermando: “Siamo sulla buona strada”, quella che sembra concretizzarsi dopo l’incontro di oggi.
La positività dell’incontro non era così scontata perchè in questi anni l’Inter aveva più volte cercato un accordo con i rossoneri senza grandi risultati, infatti la società nerazzurra aveva in mente due possibilità: San Siro solo alla Beneamata oppure lo stadio di proprietà, anche se sarebbero sorti problemi sull’individuazione dell’area per il progetto e un altro problema sarebbero stati i costi, il Milan da parte sua pensava di avere una casa tutta per sé, ma evidentemente hanno notato che ciò sarebbe stato più facile a dirsi che ha farsi, con Pisapia prima e Sala dopo a cercare una mediazione per modernizzare la struttura, che dovrebbe prevedere due ingressi e due grandi spazi dedicati alle due squadre ai lati opposti dell’impianto. Sono attese novità e l’ok definitivo al progetto in tempi brevi.

potrebbe interessarti ancheMilan Paquetà, il Flamengo apre un’indagine interna per la cessione del brasiliano
potrebbe interessarti ancheGigi Simoni: “Cristiano Ronaldo ? Il vero fenomeno era un altro e giocava nell’Inter”

notizie sul temaREGGIO NELL'EMILIA, ITALY - DECEMBER 23: Sportif Director of FC Internazionale Milano Piero Ausilio looks on prior to the serie A match between US Sassuolo and FC Internazionale at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on December 23, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Mercato Inter: Joachim Andersen obiettivo in difesa, dopo Skriniar e De Vrij altro gigante in arrivo ?Inter-Milan, il pronostico di Milito: “Lautaro Martinez sarà decisivo”Milan, Higuain: “Sono stato cacciato dalla Juve. Ecco perché ho scelto i rossoneri”
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,