Adebayor, nessun rancore con la famiglia: adottato il nipote

Pubblicato il autore: Jacopo Chiodo Segui


“Ho pensato al suicidio”.

Con quella confessione, Emanuel Adebayor, attaccante Togolese dell’Istambul B.B., rivelò al mondo, qualche mese fa, il suo malessere, raccontò della sua difficoltà nel condividere con i propri cari, con la propria famiglia, i successi, e soprattutto il denaro, che l’ex centravanti di Manchester City e Real Madrid, tra le altre, ha saputo raccogliere in questi anni, poiché questi, erano ormai divenuti l’unico interesse per i parenti di Adebayor: “La mia famiglia mi chiama non per chiedere come stia, ma per chiedere denaro”.

Un uomo solo, senza nessuno, inutile. Si sarà sentito così Adebayor, dopo anni di richieste, mai domande, solo richieste. Soldi, denaro, mai un “Come stai?”.

potrebbe interessarti ancheJuventus, Cristiano Ronaldo fa scordare il rincaro degli abbonamenti: sold out in poche ore

Sembrava aver chiuso con la propria famiglia, con il passato, eppure l’attaccante ha saputo tornare sui suoi passi, ha saputo regalare una nuova vita, un 2018 di speranza, al proprio nipote, da qualche tempo orfano del padre Peter, nonché fratello dello stesso Adebayor.

Ha deciso di adottarlo, lo ha fatto sapere sui social network, con un post su Instagram, accompagnato da una foto, mentre fanno colazione, entrambi, insieme, Emanuel ed il piccolo Junior Emanuel.

potrebbe interessarti ancheItalia-Portogallo 3-2, azzurri avanti verso la semifinale degli Europei Under 19

“Chi mi conosce sapeva chi era mio fratello maggiore, Peter Adebayor, che purtroppo non è più con noi. Suo figlio è qui vicino a me oggi e io stesso lo adotto come il mio primo figlio. Il suo nome è Junior Emmanuel Adebayor Blessings”.

Un gesto bellissimo, straordinario se consideriamo il conflittuale rapporto con i suoi cari, che come parassiti hanno sempre preteso tutto da lui, lui che grazie al suo talento ha tolto dalla povertà la sua famiglia, quella stessa famiglia che lo ha quasi portato a togliersi la vita, quella stessa famiglia a cui lui, ancora una volta ha teso una mano, pronto a ripartire, questa volta con un figlio al suo fianco.

notizie sul temaTour de France 2018 oggi tappa 13, si riparte senza Nibali: percorso, favoriti, diretta TV e streamingTURIN, ITALY - JANUARY 06: Torino FC head coach Walter Mazzari looks on during the serie A match between Torino FC and Bologna FC at Stadio Olimpico di Torino on January 6, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)Torino, Sirigu rinnova fino al 2022: “Qui per costruire un futuro solido”Cristiano Ronaldo, a Napoli spunta la carta igienica con la foto del fuoriclasse della Juventus (FOTO)
  •   
  •  
  •  
  •