Pagelle Inter-Roma: Alisson fenomenale, Vecino salva l’Inter

Pubblicato il autore: Angelo Mandarano Segui


Finisce in parità il big match tra Inter e Roma, valido per la 20° giornata di campionato. Dopo essere passati in vantaggio con El Shaarawy, i nerazzurri riescono a trovare il pari con Vecino solo a cinque minuti dalla fine. Migliore in campo, il portiere Alisson, autore di grandi parate su Icardi e Perisic. Bene anche Vecino e Cancelo, mentre deludono profondamente Gagliardini e Santon.

Inter

Handanovic– Lo sloveno si concede molte libertà con i rinvii ed in più di una occasione la Roma rischia di sfruttare i suoi errori. Incolpevole sul vantaggio degli ospiti. Voto 5,5.

Cancelo– Il migliore dei nerazzurri da un mese e mezzo a questa parte. Spinge sulla fascia destra, fornendo supporto a Candreva, non disdegna l’inserimento in area o il cross. Viene ammonito per simulazione nel secondo tempo. Voto 6.

Skriniar– Lo slovacco è tornato il solito muro difensivo. Sicuro nei passaggi e nei contrasti, riesce ad annullare nientemeno che Edin Dzeko. Voto 6,5.

Miranda– Insieme a Skriniar, annulla Dzeko, costringendo la Roma a preferire gli esterni come soluzione offensiva. Incolpevole sul vantaggio romanista, nel secondo tempo si improvvisa regista con discreti risultati. Voto 6,5.

Santon– Il peggiore dell’Inter. Timido in fase offensiva, tanto che Perisic lo esorta senza troppi convenevoli, è grazie ad un suo macroscopico errore se la Roma è passata in vantaggio. Voto 4.

Gagliardini– Sin da subito si comprende come questa sia una brutta giornata per l’ex atalantino: sbaglia molti passaggi, si fa sempre anticipare ed il pubblico di San Siro lo becca per tutto il primo tempo. Viene sostituito nell’intervallo. Voto 4.

Borja Valero– Nel primo tempo è uno dei pochi a salvarsi, cercando di far ripartire l’azione e supportando la squadra in attacco. Nella ripresa, i compagni si affidano ancora di più a lui per attaccare la Roma ed il compito dello spagnolo viene facilitato dall’atteggiamento eccessivamente difensivo della Roma. Voto 6,5.

Candreva– Prova negativa quella dell’esterno interista. Tenta maggiormente il cross per Icardi, senza trovare il compagno di squadra, diventa più pericoloso quando si accentra per la conclusione. Voto 5,5.

Vecino– A cinque minuti dal termine segna un goal importantissimo che respinge gli assalti della Roma al terzo posto. Salva l’Inter e regala nove minuti di speranza per cercare il goal della vittoria. Voto 6,5.

potrebbe interessarti ancheInter, inizia la caccia alle plusvalenze. Suning non vuole cedere i big

Perisic– Propositivo, cerca più volte di sorprendere Alisson sulla sinistra o di crossare al centro per Icardi. Negli ultimi minuti ha davanti a sé un grande spazio libero ed i nerazzurri ne hanno approfittato per cercare il pareggio. Voto 6.

Icardi– Letale in area di rigore, solo un miracolo di Alisson gli nega la gioia del goal. Male invece fuori dall’area. Voto 6.

Brozovic– Spalletti lo inserisce ad inizio secondo tempo al posto di Gagliardini ed il centrocampista croato ripaga la fiducia dell’allenatore a cinque minuti dal termine, quando fornisce l’assist vincente a Vecino. Voto 6.

Eder– Entra al posto di Candreva e l’Inter diventa più pericolosa. Ha avuto un paio di occasioni per segnare ma si è dimostrato molto impreciso davanti alla porta. Voto sv.

Dalbert– Subentra nel finale a Santon ma non incide. Ad oggi non vale quanto è stato pagato. Voto sv.

Roma

Alisson– Il migliore in campo. Se la Roma è uscita da San Siro con un pareggio è soprattutto merito delle sue parate su Icardi e Perisic. Nulla ha potuto sul goal di Vecino. Fenomenale. Voto 7,5.

Florenzi– Spinge sulla fascia come un vero terzino, nel secondo tempo viene spostato a centrocampo e ciò si rivela un grave errore. Prezioso. Voto 6,5.

Manolas– L’unico giocatore da marcare di fatto è Icardi ed il centrale greco svolge bene il suo compito, recuperando il pallone nell’unica occasione in cui l’argentino si è diretto palla al piede verso l’area di rigore. Voto 6.

Fazio– Supporta Manolas contro Icardi, mette in difficoltà Alisson con un retropassaggio che avrebbe potuto avere conseguenze peggiori. Voto 6.

potrebbe interessarti ancheRoma: il mistero del fair play finanziario e del bilancio di fine anno

Kolarov– Spinge molto sulla sinistra nel primo tempo e non è un caso che nel primo tempo i giallorossi siano stati più pericolosi dei padroni di casa. Una certezza. Voto 6.

Pellegrini– Una sola vera occasione per raddoppiare, ma il tiro dell’ex Sassuolo finisce a lato della porta difesa da Handanovic. Voto 5,5.

Strootman– L’olandese si dimostra un gran lottatore a centrocampo. Cala nella ripresa, insieme al resto della squadra. Voto 6.

Gerson– Timido nel primo tempo dove tuttavia riesce a farsi vedere in fase offensiva, scompare nella ripresa e Di Francesco inserisce Bruno Peres al suo posto. Voto 5.

Nainggolan– Il ninja non riesce a replicare la straordinaria prova offerta lo scorso anno. Di Francesco lo sposta sull’esterno per permettergli di accentrarsi e provare la conclusione ma il belga non si dimostra pericoloso come invece è suo solito. Voto 6.

Dzeko– Viene annullato da Skriniar e Miranda, prova a dialogare con i compagni fuori dall’area. Viene sostituito nella ripresa da Schick. Voto 5,5.

El Shaarawy– Sfrutta abilmente il grave errore di Santon e porta in vantaggio i giallorossi. Questa è l’unica vera occasione in cui ha tirato in porta. Cala nella ripresa e viene sostituito da Juan Jesus. Voto 6.

Bruno Peres– La sua entrata si rivela decisiva per il pareggio dell’Inter: lascia libera la fascia destra ed i nerazzurri ne approfittano per colpire. Voto 5.

Juan Jesus– Di Francesco lo inserisce per difendersi dagli assalti dell’Inter ma il suo inserimento non porta i frutti sperati, poiché circa 10 minuti dopo il suo ingresso arriva il pareggio di Vecino. Voto sv.

Schick– Sostituisce Dzeko senza riuscire ad incidere. Voto sv.

notizie sul temaMILAN, ITALY - DECEMBER 16: FC Internazionale Milano coach Luciano Spalletti gestures during the Serie A match between FC Internazionale and Udinese Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on December 16, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Inter, Luciano Spalletti il vero top player. Ora la società deve accontentare le sue richiesteBOLOGNA, ITALY - APRIL 15: Simone Verdi of Bologna FC in action during the serie A match between Bologna FC and Hellas Verona FC at Stadio Renato Dall'Ara on April 15, 2018 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)Chiesa, Verdi e Politano: tre nomi per fare grande l’InterMILAN, ITALY - DECEMBER 03: Milan Skriniar of FC Internazionale Milano in action during the Serie A match between FC Internazionale and AC Chievo Verona at Stadio Giuseppe Meazza on December 3, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Skriniar fedele all’Inter: “Milan rimane a Milano!”
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,