Juventus-Tottenham: Dybala ancora out, Pochettino: “Da piccolo tifavo Juve”

Pubblicato il autore: Aote Segui

potrebbe interessarti ancheSconcerti: “La Juventus ha ridotto il calcio italiano ai minimi termini. Il ciclo di Allegri è finito?”

Giornata di vigilia della sfida d’andata degli ottavi di finale di Champions League tra Juventus e Tottenham.
In casa bianconera suqdra in campo a Vinovo per l’allenemenot di rifinitura, sotto gli occhi del presidente Andrea Agnelli, arrivato per dare il suo sostegno alla formazione di Allegri.
Il tecnico toscano ha visto Dybala allenarsi con i suoi compagni ma per l’argentino è il primo vero allenamanto dopo l’infortunio quindi appare molto difficile che possa fare parte dell’elenco dei convocati per domani.
Non si è invece allenato Barzagli, fermato da un risentimento muscolare e quindi sicuro assente così come Matuidi, Cuadrado e il lungodegente Howedes.

potrebbe interessarti ancheZaniolo, niente asta per il gioiello della Roma: no secco alla Juve

Vigilia anche per il Tottenham di Mauricio Pochettino; il tecnico argentino, di chiare orogini italiane, per la precisione proprio torinesi, ha ricordato in conferenza stampa un simpatico retroscena della sua infanzia: “Ero tifoso della Juve. Mio nonno mi raccontava moltissimo e io non capivo molto, ma l’ho sempre avuta dentro casa, era la loro squadra. Eravamo lontani, ma crescendo ho capito la dimensione della Juve“.
L’allenatore del Tottenham non nasconde le ambizioni dei suoi ma riconosce il valore dell’avversario: “Andiamo a Torino per segnare e vincere la partita, ma di fronte a noi avremo una squadra che, per valore, non ha nulla da invidiare a Barcellona, Real e Bayern. Noi siamo ancora sotto ma la nostra ambiione è quelzla di raggiungerle atttaverso il lavoro“.

notizie sul temaConte, a giugno l’annuncio:”Juventus? Serve rispetto per i tifosi”Juventus, stagione finita per Khedira: il tedesco verrà operato al ginocchioSon, il militare mancato che ha portato il Tottenham in semifinale di Champions
  •   
  •  
  •  
  •