Nazionale, Conte: “Io ct? Ho ancora 18 mesi di contratto col Chelsea”

Pubblicato il autore: Aote Segui

during the Premier League match between Chelsea and Leicester City at Stamford Bridge on January 13, 2018 in London, England.
Dopo l’inatteso ko rimediato in casa col Bournemouth non sono state giornate facili per Antonio Conte; tanto da arrivare ad ipotizzare una sua clamorosa rottura col Chelsea e un nuovo approdo sulla panchina della Nazionale, soprattutto dopo che il neo vice commissario della Figc, Alessandro Costacurta, lo ha inserito nell’elenco dei possibili nuovi, o vecchi nel caso di Conte, commissari tecnici.

Una voce che smentisce con decisione lo stesso Conte, nel corso della consueta conferenza di presentazione alla vigilia della sfida col Watford: “Costacurta è un amico,abbiamo giocato insieme in Nazionale nel 94′, ma forse dimentica che io ho ancora 18 mesi di contratto col Chelsea, e la mia intenzione,oltre che il mio desiderio, è quella di onorarlo. Non penso proprio che incontrerò Costacurta per parlare della Nazionale ma, da inizio stagione, intorno a me girano voci strane. Dopo la sconfitta alla prima di campionato dovevo essere esonerato, ma non ci ho mai badato.Sono concentrato sulla squadra, anche perchè siamo ancora in corsa su tre fronti e per me quello che conta veramente è il lavoro“.

Quello che è certo è che intorno al tecnico pugliese non sembra tirare una bella aria: “Dopo la sconfitta dell’altro giorno su di me è stato scritto di tutto, forse l’importanza di un club come questo condiziona i giudizi. Io non mi preoccupo, sono abituato a gestire queste situazioni. Penso solo al Watford. Non avremo Morata, potrebbe esordire Giroud, ma non è ancora certo”.

  •   
  •  
  •  
  •