Barcellona da record contro il Valencia: 39 partite di imbattibilità

Pubblicato il autore: Luciano Nervo Segui
BARCELONA, SPAIN - OCTOBER 21: Players of FC Barcelona celebrate after their teammate Gerard Deulofeu scored the opening goal during the La Liga match between Barcelona and Malaga at Camp Nou on October 21, 2017 in Barcelona, Spain. (Photo by Alex Caparros/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Con la vittoria di oggi, dopo la sconfitta in Champions con la Roma, il Barcellona si avvicina sempre di più alla Liga, aspettando il risultato dell’Atletico Madrid impegnato domani con il Levante, e stabilisce un nuovo record : diventa la squadra con la striscia di risultati utili consecutivi più lunga di sempre in Liga, 39 partite senza sconfitte. Il primato è stato tolto al Real Sociedad che nell’annata 1980-1981 aveva raggiunto le 38 partite di imbattibilità, grazie alle quali ottennero la vittoria finale della competizione, con il Barcellona che si fermò alla quinta posizione. Oggi la situazione è completamente diversa con i catalani primi e con il record ancora aperto, mentre i baschi sono addirittura alla tredicesima posizione.

Il Valencia non ha lasciato però ai catalani campo libero, anzi gliel’hanno fatta sudare. La rete del vantaggio l’ha siglata Luis Suarez al 15′, uno dei più criticati insieme a Valverde e naturalmente a Messi, per la serataccia contro la Roma, che nonostante il gol anche oggi non è stato molto convincente. Il gol arriva grazie a quel pizzico di genialità in più che può dare uno come Coutinho, il grande assente della “ROMAntada” in quanto aveva già iniziato la competizione con il Liverpool, che con una visione degna del presente in campo Iniesta, vede un minimo spazio contribuendo al 90% del goal di Suarez.
Grazie a Ter Stegen che compie abbastanza miracoli da poter essere santificato, e a Piquè, che salva sulla linea un tiro a botta sicura di Rodrigo, al secondo tempo arrivano senza reti subite, e non solo: al 51′ su calcio d’angolo, che batte Coutinho, stacca Umtiti bucando le mani dell’in parte colpevole Neto, siglando il raddoppio del vantaggio. Continua ad essere una partita molto combattuta, il Camp Nou sembra aver ritrovato l’entusiasmo che decisamente non aveva al fischio d’inizio. L’atmosfera diventa improvvisamente più fredda quando viene fischiato rigore a favore dei valenciani per un ingenuo intervento di Dembelè su Parejo. Dal dischetto si presenta proprio il capitano che lo batte molto male, colpendo in pieno Ter Stegen, il quale la afferra, ma poi se la lascia sfuggire:2-1 al 87′. Match che sembra riaperto, ma neanche i 5 di recupero portano ad un’ulteriore rete, il Barca torna a sorridere.

potrebbe interessarti ancheInternational Champions Cup 2018, il Milan negli Usa sfiderà anche il Barcellona

La striscia iniziò l’anno scorso subito dopo la sconfitta esterna a favore dell’ora ultimo in classifica Malaga, che riuscì a prevalere grazie a due canterani del Barcellona come Sandro Ramirez, passato in estate all’Everton, e ora in prestito al Siviglia, e Jony sempre del Malaga, ma ceduto in prestito allo Sporting Gijon. La partita successiva inaugura l’inizio di questa sfilza di risultati positivi proprio contro il Real Sociedad, allora detentore del record, arrivando a vincere delle 39 partite ben 32 scontri, fermandosi al singolo punto guadagnato con Siviglia, Las Palmas, Getafe, Espanyol, Celta de Viga, Valencia e Atletico Madrid.

potrebbe interessarti ancheAndres Iniesta e il possibile addio al Barcellona: “Ho già deciso, presto saprete”

Per il discorso relativo a quest’anno invece il Barca, con una partita in più, ha staccato l’Atletico Madrid di 14 punti, e i Colchoneros che nel caso vincessero lascerebbero comunque un distacco tra i blaugrana e la Liga di sette punti che nei prossimi impegni ha il Celta Vigo, all’Estadio Municipal de Balaidos dove non vince dal 2015 quando la risolse Mathieu, e il Deportivo La Coruna. Da segnalare anche la finale di Copa del Rey contro il Siviglia di Montella sabato prossimo, che si disputerà tra i due impegni sopra citati, al Wanda Metropolitano, casa proprio dell’Atletico.

notizie sul temaAndrés Iniesta saluta il Barcellona. Possibile futuro in Cina per il catalanoBARCELONA, SPAIN - OCTOBER 18: Lionel Messi of Barcelona runs with the ball during the UEFA Champions League group D match between FC Barcelona and Olympiakos Piraeus at Camp Nou on October 18, 2017 in Barcelona, Spain. (Photo by Manuel Queimadelos Alonso/Getty Images)Barcellona – Valencia, occasione per i blaugrana per ipotecare la LigaRoma in semifinale di Champions, il merito è anche della mentalità vincente di Di Francesco
  •   
  •  
  •  
  •