Speciale SN – Serie A, main sponsor e ricavi: Juve in vetta, Roma al quarto posto con Qatar Airways

Pubblicato il autore: Caterina Fusi Segui

I ricavi ottenuti dalle attività di sponsorizzazione per un club sportivo sono fondamentali tanto quanto quelli provenienti dalle campagne trasferimenti e dagli accordi per i diritti tv, ma quanto effettivamente i main sponsor arricchiscono le casse dei club della Serie A?

In questo speciale la redazione di SuperNews ha approfondito l’argomento per stilare la Top 10 dei guadagni annuali, ricavati dai main sponsor, delle squadre di Serie A. Per formulare la classifica abbiamo individuato i jersey sponsor di ciascun club e il loro relativo introito. Le informazioni utilizzate per la produzione del nostro studio sono state prelevate dal noto portale sportivo Calcio e Finanza.

È la Juventus, con 19 milioni di euro all’anno ricavati dal main sponsor Jeep, a confermarsi al primo posto della nostra Top 10. La partnership con il marchio della gamma Fiat è frutto di un accordo siglato dalle due società fino al 2021.  Il contratto col noto marchio automobilistico prevede inoltre dei bonus al raggiungimento di determinati traguardi sportivi: 1 milione di euro per la partecipazione alla Champions League, per la qualificazione ai quarti di Champions League e la vittoria del campionato di Serie A.

Il secondo posto della graduatoria è occupato dal Sassuolo che grazie a Mapei, azienda che opera nel settore della produzione di materiali chimici per l’edilizia, ottiene ricavi pari a 18 milioni di euro attraverso un fenomeno di un auto-finanziamento. Il rapporto con la Mapei presieduta dallo stesso Squinzi garantisce agli emiliani sicurezza economica e supporto per le campagne acquisti.

MILAN, ITALY - JANUARY 28: Patrick Cutrone of AC Milan celebrates after scoring the opening goal during the serie A match between AC Milan and SS Lazio at Stadio Giuseppe Meazza on January 28, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

potrebbe interessarti ancheTrincao obiettivo di mercato della Juventus: presentata l’offerta, ma occhio alla concorrenza

Sul gradino più basso del podio l’AC Milan che ricava 15 milioni di euro all’anno grazie al main sponsor Fly Emirates, la compagnia aerea di Dubai con la quale ha siglato l’accordo fino al 30 giugno 2020. La collaborazione con Emirates nasce nel 2007 per poi diventare nel 2008 Top Institutional Sponsor e ancora main Sponsor a partire dalla stagione 2010/2011, è il primo grande successo del presidente della Fondazione Milan, Barbara Berlusconi.

Annunciato pochi giorni fa, Qatar Airways è il nuovo Main Global Partner dell’AS Roma che balza così al quarto posto nella nostra speciale classifica. La società di Pallotta ha raggiunto un accordo di partnership, il più grande mai siglato prima, con la compagnia aerea qatariota per la durata di quattro anni, che aumenterà i ricavi dei giallorossi di 40 milioni di euro. Il nuovo sponsor di maglia è il settimo nella storia della Roma che già nell’andata delle semifinali di Champions League contro il Liverpool ha sfoggiato il nuovo prestigioso brand sulla sua maglia.

Dalla stagione 1995/1996 l’azienda Pirelli è partnership dell’Inter, un sodalizio che proseguirà fino al 2021, per un ammontare di 12,5 milioni di euro annui. Pirelli si riserva comunque il diritto di cessare il contratto nella remota ipotesi in cui la squadra lombarda venisse retrocessa e non riuscisse a conquistare la promozione nella massima serie l’anno successivo. L’accordo tra Pirelli e Inter potrebbe terminare anche nel momento in cui il club neroazzurro venisse eliminato dalla Champions o dall’Europa League a causa di violazioni per il Fair Play Finanziario.

È un rapporto ormai consolidato anche quello tra Napoli e Lete, main sponsor della società partenopea da 13 anni. Acqua Lete porta nelle casse del club partenopeo 9 milioni di euro, posizionando cosi la società di De Laurentis al settimo posto nella classifica proposta.

potrebbe interessarti ancheDybala, da Joya a ragazzo triste: la Juventus lo cederà a gennaio?

Ritorno al passato per la Lazio che, per la seconda volta nella sua storia, ha sottoscritto una collaborazione con Twenty Spa la quale riporta lo storico marchio Sèleco sulla maglia dei biancocelesti fino al termine della stagione calcistica 2017/2018. Il contratto ha un valore economico di 4 milioni di euro annui e prevede inoltre bonus aggiuntivi in caso di partecipazioni a competizioni europee e risultati raggiunti.

Il Gruppo Multinazionale Vorwerk, con il brand “Vorkwerk Folletto” dal 2016 è main sponsor della Fiorentina. L’azienda promuove il progetto “Folletto. Pensa Pulito” per diffondere correttezza e onestà anche nell’ambito calcistico. La cifra ottenuta dalla Folletto ammonta a 3,5 milioni di euro che ogni anno vanno ad accrescere i ricavi dei toscani. La partnership con il gruppo Vorwerk conferisce al club una rilevanza internazionale.

Dal 2015, Suzuki Italia è il marchio main sponsor del Torino. Le due società collaborano dalla stagione 2013/2014 quando il marchio automobilistico ricopriva il ruolo di Official Sponsor. Un accordo dal valore economico di 3,2 milioni annui quello tra la squadra granata e Suzuki Italia, società che fin dagli anni 60 ha scelto la città di Torino come sede della sua azienda.

Da quando nella stagione 2001-2002 il Chievo Verona è sbarcato in Serie A, ha scelto come proprio main sponsor Pandori Paluani da cui ricava 1,5 milioni di euro a stagione. Luca Campedelli è il presidente del club veneto e proprietario dell’azienda Paluani leader in Italia nel settore dolciario, la partnership con il famoso brand ha permesso ai veronesi di ottenere un incremento del 15% in termini di visibilità. Il rapporto tra Chievo Verona e Paluani va a sottolineare il grande legame tra calcio e tradizione.

ClubMain SponsorRicavi annui (Mln)
JuventusJeep19
SassuoloMapei18
MilanFly Emirates15
RomaQatar Airways13.3
InterPirelli12.5
NapoliLete 9
Lazio Seleco4
FiorentinaFolletto3.5
TorinoSuzuki3.2
ChievoPaluani 1.5

notizie sul temaJuventus, Dybala non ingrana? No problem, ci pensa BernardeschiJuventus, Bernardeschi: il tanto atteso salto di qualità è avvenutoRoma, Totti difende Di Francesco: “Non lo caccia nessuno”. Dzeko verso la panchina?
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,