Napoli su Barella. Il Cagliari rifiuta 30 milioni per gennaio e il Monaco insidia i partenopei

Pubblicato il autore: Stefano Trentalange Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

I tifosi della Sardegna Arena non saranno per nulla contenti di sentire, ogni anno, tante voci di mercato intorno ai propri gioielli. A maggior ragione nella stagione in corso, la società del presidente filo-interista Tommaso Giulini sta navigando in acque abbastanza tranquille se si considera il +7 dei rossoblu sulla terzultima di Serie A. La prima parte del ciclo targato Rolando Maran sta dando i suoi frutti anche dal punto di vista della valorizzazione dei giocatori attualmente a disposizione dell’ex tecnico clivense. Se si esclude Lucas Castro, il centrocampista argentino fortemente voluto dal neo allenatore isolano, la rosa rossoblu è, a grandi linee, la stessa della passata stagione.

Oltre al Pata Castro, tra i giocatori che si stanno mettendo più in luce per costanza di rendimento ad alti livelli sono, senza dubbio, Alessio Cragno e Nicolò Barella, due giocatori ormai nel giro dell’ennesima “rifondazione Italia” guidata da Roberto Mancini. Il primo sta dimostrando, a suon di parate, il motivo per cui si ritrova ad essere considerato l’attuale terzo portiere degli Azzurri dietro Donnarumma e Sirigu.
Il secondo ha il sangue sardo nelle vene e la determinazione tipica del suo popolo. Se a qualcuno sfugge, Barella è un classe 1997 ma, vedendolo in campo, non si direbbe. A livello realizzativo, non è ancora paragonabile al giocatore dell’anno scorso quando Barella ha raggiunto quota 6 gol in Serie A, mentre quest’anno, per il momento, è fermo a 1. Per sua fortuna, le statistiche non sono le uniche a contare nel gioco del calcio, perché il centrocampista cagliaritano si sta distinguendo per le sue dote di leadership in costante crescita, così come per la sua capacità di fare la spola tra difesa e attacco senza pagarne troppo in lucidità.
Mancini, che non ha alcuna paura a lanciare giovani di talento anche se bizzosi come capitato per Mario Balotelli ai tempi dell’Inter, non ci ha pensato un attimo ad affidare al caparbio Nicolò le chiavi del centrocampo azzurro, accanto a gente di esperienza internazionale come Jorginho e Verratti. Quello che colpisce di Barella è la sua serietà e professionalità in un’età in cui è facile perdersi in atteggiamenti velleitari.

potrebbe interessarti ancheProbabili Formazioni Serie A ultima giornata: Cristiano Ronaldo out, Icardi dal 1′

Non sono tardate ad arrivare offerte all’indirizzo di Barella già in questi giorni. La prima proposta è stata avanzata dal Napoli di De Laurentiis, pronto a sborsare 30 milioni di Euro per bruciare la concorrenza. Il presidente cagliaritano Giulini ha subito rispedito la proposta alla società partenopea perché non vuole privarsi del suo gioiello già a gennaio, a meno che la cifra non si avvicini sensibilmente ai 55 milioni di Euro richiesti. Difficile che una società, anche estera, possa permettersi di offrire una somma così importante a metà stagione. In ogni caso, sembra esserci stato anche un pourparler tra il direttore sportivo napoletano Giuntoli e l’agente del calciatore sardo che, se venisse confermato, darebbe a De Laurentiis un leggero vantaggio sulle altre società in fila per l’ormai ex Under 21.

potrebbe interessarti ancheLa lettera di De Rossi, il saluto di un’altra bandiera che se ne va

Stando alle ultime indiscrezioni, anche il Monaco avrebbe chiesto informazioni alla dirigenza isolana sul valore inflazionato di Barella. Il club monegasco vorrebbe ripetere l’operazione che l’anno scorso ha portato il baby prodigio Pietro Pellegri dal Genoa verso il Principato di Alberto II per la bellezza di 30 milioni di Euro, anche se c’è da risolvere la precaria situazione legata al possibile disimpegno dalla società da parte del magnate russo Rybolovlev.
Di una cosa siamo tutti sicuri: se Barella dovesse continuare ad alzare l’asticella delle sue prestazioni grazie alla voglia di emergere e alla determinazione mostrate finora, si scatenerà un’asta per lui tra le big del nostro campionato con il possibile inserimento di qualche club estero.

notizie sul temaSerie A, Sky o DAZN? Ecco il programma dell’ultima giornata con tutti i telecronistiInter – Empoli, o la scossa o la vitaLIVE Guardiola – Juventus, aggiornamenti in tempo reale: Guelpa ” al 70% viene Guardiola”
  •   
  •  
  •  
  •