Juventus-Milan, moviola: i rossoneri protestano sul primo gol di Benatia

Pubblicato il autore: Giuseppe Consiglio Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 27: The scoreboard shows the use of the new VAR system during the TIM Cup match between AC Milan and FC Internazionale at Stadio Giuseppe Meazza on December 27, 2017 in Milan, Italy.

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

La finale di Coppa Italia non verrà di certo ricordata per episodi arbitrali di particolare rilevanza. La partita è stata sostanzialmente corretta dal punto di vista agonistico: basti vedere il numero di ammoniti da parte di Damato, soltanto due, di cui uno, Douglas Costa, per essersi tolto la maglia esultando per la rete del provvisorio 2-0. In ottica moviola ci sono però tre momenti da segnalare.

Allo scadere del primo tempo, sul risultato di 0-0, Benatia commette un fallo al limite dell’area ai danni di Calhanoglu, suscettibile di punizione da buona posizione a favore della squadra di Gattuso. L’arbitro Damato preferisce però fischiare la fine della prima frazione: il cronometro segnava 45.57. Il Milan ha protestato, anche vibratamente, per la decisione del direttore di gara, che forse poteva essere meno fiscale nell’occasione e concedere al Diavolo la battuta del calcio di punizione.

potrebbe interessarti ancheMercato Milan, Bacca non vuole tornare: il colombiano vuole solo il Villarreal

Sul primo gol della Juventus, firmato su azione di calcio d’angolo da Benatia, che anticipa tutti e insacca alle spalle di Donnarumma, è ancora il Milan a protestare contro Damato, per un presunto fallo di Barzagli ai danni di Calabria: l’arbitro attende il silent-check del Var, che infatti temporeggia qualche secondo in più  per valutare la situazione che è comunque regolare. Quello tra i due difensori è un semplice contatto di gioco, come tanti che avvengono in azioni dalla bandierina.

potrebbe interessarti ancheRoma, De Rossi suona la carica: “Togliamo lo scudetto alla Juve. Totti ? Il solito caz…”

L’ultimo episodio ha come protagonista ancora Benatia e la sua doppietta personale, che certifica il 3-0 per gli uomini di Allegri. Ancora una volta calcio d’angolo che arriva sulla testa di Mandzukic che va all’incornata nella porta di Donnarumma, il quale non riesce a bloccare e favorisce il tap-in vincente del difensore marocchino. Bonucci e compagni protestano per la presunta posizione di fuorigioco del calciatore della Juventus quando il croato impatta il pallone: Damato attende che il Var si pronunci e ravvisi la regolarità dell’azione, nella quale Benatia è tenuto ampiamente in gioco dalla linea difensiva del Milan.

notizie sul temaBERGAMO, ITALY - MAY 13: AC Milan CEO Marco Fassone looks on before the Serie A match between Atalanta BC and AC Milan at Stadio Atleti Azzurri d'Italia on May 13, 2017 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)Milan, Fassone tranquillizza i tifosi:”Faremo acquisti anche senza Europa”Milik pressa la Juve: “Scudetto? Secondo posto brucia. Ci riproveremo l’anno prossimo”Juve, l’ex Pasquato: “Farei carte false per tornare”
  •   
  •  
  •  
  •