Ligue 1. PSG show 4-0 al Montpellier: Cavani supera Ibra, 157 gol con i parigini

Pubblicato il autore: Lorenzo Pompi Segui


I tre tenori sudamericani non steccano mai al Parco dei Principi e danno spettacolo. Dopo la piccola battuta d’arresto segnata dalla sconfitta in casa del Lione, il Paris Saint-Germain riprende il suo trionfale ruolino di marcia casalingo nella sfida con il Montpellier, imbattuto nelle ultime 8 gare ufficiali. Emery, ormai privo di Lucas Moura, volato a Londra sponda Tottenham, e degli infortunati Mbappè e Dani Alves, schiera il classico 4-3-3: Areola; Kurzawa, Thiago Silva, Kimpembe, Meunier; Rabiot, Lo Celso, Draxler; Neymar, Cavani, Di Maria. Panchina per Marquinhos, Verratti e Pastore.

potrebbe interessarti ancheJuventus, Marotta:”Ottimismo per Emre Can, Morata difficile. Buffon? Può andare al Psg”

Psg subito padrone del match, come da copione: Draxler dopo 120 secondi tenta la magia, scavetto morbido a saltare Lecomte dopo aver aggirato Mukiele, ma la palla si spegne sull’esterno della rete. Poi all’11′ minuto azione da manuale: lancio di Thiago Silva per Neymar che premia l’inserimento di Rabiot, il quale non può far altro che servire Cavani solissimo in area piccola. El Matador realizza e festeggia sotto la curva il 157esimo gol con il PSG, superando l’ex compagno di squadra Zlatan Ibrahimovic e diventando il primo marcatore nella storia del club. Il primo tempo è un monologo parigino: Draxler sfiora due volte il raddoppio (13′ e 22′), mentre il Montpellier si fa vedere solo con un tiro di Sambia centrale (25′) e un altro paio di conclusioni nettamente fuori lo specchio della porta difesa da Areola. Poi, al 39′, ecco un tormentone di questa stagione: Mendes tocca di mano in area, è rigore per il PSG. Stavolta Cavani si fa da parte e lascia il dischetto a Neymar, che non sbaglia. 2-0, e le due stelle sudamericane vanno ad abbracciarsi.

potrebbe interessarti ancheBuffon, possibile futuro in Francia:”Il Psg gli ha offerto un biennale”

Il secondo tempo si apre con ritmi balneari, interrotti solo da qualche gioco di prestigio di O Ney, che si becca calcioni di frustrazione da parte degli avversari. Il primo brivido al 65′, quando il destro dal limite di Sambia viene respinto da Areola. Al PSG basta aumentare un po’ il ritmo per fare tris (70′): Pastore, subentrato a Draxler, illumina per Meunier, che dalla fascia apparecchia per il piattone sinistro di Di Maria. Al 73′ viene annullata la seconda rete a Neymar, per via di uno stop col braccio, ma più tardi (82′) il brasiliano cala il poker, al termine di un contropiede spettacolare: accelerazione di Di Maria e scavetto di Cavani, che elude Lecomte in uscita e serve l’amato-odiato compagno di squadra. Per restituirgli il favore, al 90′ l’uruguayano mai sazio anticipa O Ney a porta sguarnita, mandando incredibilmente a lato. Finisce così, 4-0, tutto troppo facile per il PSG, che si gode il record di Cavani e una momentanea tregua tra l’uruguayano e Neymar.

notizie sul temaMilan, Donnarumma porta Cavani? Braccio di ferro Mirabelli-Raiola sulla valutazioneTURIN, ITALY - SEPTEMBER 09: Gonzalo Higuain of Juventus FC celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Juventus and AC Chievo Verona on September 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)Calciomercato Juventus, via Dybala o Higuain? Il Pipita potrebbe essere sacrificatoduring the UEFA Champions League group B match between Paris Saint-Germain and Celtic FC at Parc des Princes on November 22, 2017 in Paris, France.PSG, sanzioni in arrivo dalla UEFA: la Juventus ne approfitta sul mercato
  •   
  •  
  •  
  •