La favola di Davide Lorenzo: da cameriere a Nizza al provino con il Leicester

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

E’ proprio strana la vita: quando pensi che tutto sia finito è proprio in quel momento che si aprono nuovi spiragli e nuove opportunità. Ciò è quanto accaduto a Davide Lorenzo, attaccante italiano di 24 anni, ex promessa del calcio di casa nostra. Cresciuto nelle giovanili del Torino e poi trasferitosi alla Juventus, Lorenzo incarnava le stimmate dell’astro nascente. Tante le aspettative su di lui, piuttosto numerosi i pareri positivi dal sapore di pass per il futuro.

Ed invece le grandi aspettative, le ambiziose prospettive, gradualmente andarono in frantumi. Il giovane attaccante iniziò a girovagare in Italia calcando terreni di gioco della serie C2 e della D, tra le fila del Cuneo, del Voghera e dell’Acqui Calcio 1911, per poi trasferirsi all’estero, militando nei campionati minori di Novergia, Malta, Belgio e Svizzera. Nell’ottobre del 2017, considerando che il suo cammino nel mondo del calcio appariva essere sempre più frastagliato e avaro di soddisfazioni, decise di trasferirsi a Nizza, città in cui vive la sua fidanzata Noemi.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato, Maguire vuole il Manchester United. Colpo in vista per i Red Devils ?

Siccome negli anni precedenti, Lorenzo, aveva investito molto su di sè, spendendo cifre piuttosto elevate, decide di mettersi a lavorare, occupandosi di settori, sino ad allora, decisamente distanti da quel mondo del pallone che lo aveva sempre attratto. Prima come rappresentate e poi nelle vesti di cameriere presso un ristorante, l’ex promessa del calcio italiano tenta di sbarcare il lunario. La sera, però, dell’1 ottobre scorso, nel locale di Nizza in cui presta servizio, ossia la “Petit Maison“, vi sono seduti attorno ad un tavolo alcune personalità di spicco tailandesi, tra cui il presidente del Leicester, Vichai.

Quando i suoi colleghi svelano a Lorenzo che tra gli ospiti della serata vi sia il numero uno delle Foxes, il calciatore, ora cameriere, si fionda su quel tavolo e con sfrontatezza e coraggio, inizia a parlare con Mister Vichai raccontandogli la sua storia, ovvero di esser partito dalle giovanili del Torino e della Juventus, di non aver avuto fortuna in Italia, di aver girovagato in lungo e largo in cerca di consacrazione, di aver tanta voglia di dimostrare il suo talento e le sue qualità in un campo di calcio ma di ritrovarsi a lavorare in un ristorante per assenza di opportunità. Lorenzo chiede una chance al presidente Vichai, di poter effettuare un provino con il Leicester, per potersi mettere in gioco nella Premier League inglese. Il patron del club britannico rimane incuriosito da tale storia, a tal punto da esaudire la sua richiesta.

potrebbe interessarti ancheManchester City, arriva il primo rinforzo per Guardiola, Mahrez dal Leicester per una cifra monstre

Davide Lorenzo prepara valigie e bagagli e tre giorni dopo parte con destinazione Leicester, arruolandosi con la squadra delle riserve, con l’opportunità di allenarsi assieme ai cosiddetti titolari, sotto gli ordini del tecnico Puel. Come andrà a finire questa favola alquanto avvincente e fatta di riscatto non lo sappiamo, ma di certo a Leicester si sta compiendo un ennesimo miracolo: dopo il titolo di campione ottenuto nel 2016 con Claudio Ranieri al timone delle Foxes, stavolta il coraggio, la voglia di non mollare di questo giovane calciatore italiano ha trovato riscontro attraverso una richiesta palesata in una sera d’ottobre, all’interno di un ristorante francese, quando tutto sembrava essere finito nel cassetto dei ricordi.

notizie sul temaLONDON, ENGLAND - JANUARY 30: A Nike Ordem winter match ball lies in the goal net before the Premier League match between West Ham United and Crystal Palace at London Stadium on January 30, 2018 in London, England. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)Riyad Mahrez annuncia l’addio al calcio su Facebook, verità o profilo hackerato ?Premier League, il Leicester non vende Mahrez al Manchester City e il giocatore diserta l’allenamentoVar, convalidato il primo gol in Inghilterra
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: