Cagliari-Bologna: i sardi centrano, con merito, la prima vittoria alla “Sardegna Arena”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Tabù sfatato. Con il successo per 2-0 ai danni del Bologna, il Cagliari conquista meritatamente il primo successo casalingo in campionato. Dopo tre pareggi di fila contro Sassuolo, Milan e Sampdoria, i sardi centrano tre punti essenziali al fine di alzare la china dai bassi fondi della classifica. La banda guidata da Rolando Maran è al momento quattordicesima, a quota 9. La prestazione messa in mostra al cospetto dei felsinei è stata alquanto incoraggiante. I rossoblù sardi hanno dimostrato una buona organizzazione di gioco, compattezza tra i reparti ed una spiccata motivazione con lo scopo di regalare una gioia ai propri tifosi.

La difesa cagliaritana ha concesso ben poco ad un Bologna apparso decisamente poco pungente, con Cragno autore di una parata decisiva, ad inizio ripresa, su Nagy, in quello che è stato l’unico tentativo degno di nota da parte dei ragazzi di Pippo Inzaghi. I sardi hanno avuto il merito, altresì, di non scoraggiarsi dopo l’uscita dal campo, anzitempo, di Srna, uomo d’esperienza ed insostituibile sulla corsia di destra, a causa di un infortunio. In questa circostanza, però, il subentrato Faragò non ha fatto rimpiangere l’assenza del croato. A centrocampo, il Cagliari ha dimostrato personalità, con Bradaric pilastro sulla mediana e Barella che ha combattuto con il solito ardore agonistico, caratteristica che lo sta conducendo ad essere una presenza fissa nelle convocazioni del c.t. azzurro Roberto Mancini.

potrebbe interessarti ancheIcardi alla Juventus? Il retroscena di Pistocchi sull’incontro tra Marotta e Paratici

Da applausi, poi, la prestazione sciorinata dal “PataCastro, autore dei due assist in occasione dei gol messi a segno, entrambi di testa, da Joao Pedro al 22′ e da Pavoletti al 68′. Soprattutto in occasione del raddoppio griffato dall’attaccante livornese, l’ex clivense si è esibito in una “trivela” da strappare gli applausi da parte del pubblico presente alla “Sardegna Arena“. Pavoletti, inoltre, con il gol siglato ai felsinei, interrompe un digiuno personale in fase realizzativa che persisteva dallo scorso 26 agosto, ossia in occasione della doppietta rifilata al Sassuolo.

Il Cagliari, quindi, ha sfoderato una performance convincente e di carattere, lasciando ben sperare in vista dei prossimi impegni. Questo successo rappresenta un’importante boccata d’ossigeno per quanto concerne ottimismo ed autostima, affrontando questa sosta con una buona dose di positività, per poi rituffarsi in campo, mettendo nel mirino il match del prossimo 21 ottobre contro la Fiorentina.

potrebbe interessarti ancheLazio-Top 11 Cadore: dove vedere l’amichevole in tv e streaming, oggi 17 luglio

Al termine della gara, queste le dichiarazioni rilasciate da Rolando Maran, apparso soddisfatto da quanto ammirato in campo:”I tifosi ci hanno sostenuto sempre con grande forza, la vittoria è per loro,  quello che avevamo fatto finora non era sufficiente, oggi abbiamo portato grande qualità e spirito di sacrificio. Abbiamo dato ampiezza e palleggio a centrocampo, abbiamo aperto la trequarti e questo ci ha agevolato. I nostri ragazzi stanno maturando con grande velocità e questo ci permette di giocare al meglio le gare. Castro? Non mi stupisce, è un giocatore intelligente e tecnicamente di grande livello. Srna? Ha subito una botta alla schiena, che lo ha costretto ad uscire, non dovrebbe aver problemi a recuperare abbastanza in fretta durante la sosta“.  

notizie sul temaAmichevoli Napoli 2019: calendario e orari delle prossime partite estive dei partenopeiAmichevoli Inter estate 2019, il calendario completo dei match dei nerazzurri: si parte per l’AsiaJuventus, che mossa di Paratici! Spuntano dettagli sulla clausola rescissoria di De ligt
  •   
  •  
  •  
  •