De Sciglio, da nuovo Maldini al Milan a “pacco” per la Juventus. Con Allegri tornerà di un’altra categoria?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
De Sciglio

De Sciglio torna da Allegri, sarà la scelta giusta?

De Sciglio, dalla stelle alle stalle rossonere. Sono passati quasi sei anni dal suo debutto con la maglia del Milan. Era una tiepida serata di fine estate, i rossoneri campioni d’Italia giocavano a San Siro contro il Viktoria Plzen. A pochi minuti dalla fine Massimiliano Allegri fa esordire un giovanotto di 18 anni con la maglia numero 52, tale De Sciglio Mattia facendolo entrare al posto di Abate. Il giovane terzino gioca da titolare anche la partita di ritorno, prima presenza dal primo minuto con il Milan. L’esordio in campionato arriva il 10 aprile del 2012, in un Chievo-Milan 0-1 gol di Muntari. De Sciglio impressiona subito tutti per la sua tranquillità e personalità. “Mattia è di un’altra categoria”, queste le parole di Allegri su quello che sembra poter essere l’erede di Paolo Maldini. La stagione successiva, quella del post partenza di Ibrahimovic-Thiago Silva, De Sciglio si aggrega stabilmente alla prima squdra. Dopo i primi mesi di difficoltà il Milan ritorna sulla giusta rotta e De Sciglio fa mirabilie sulla fascia sinistra.

La stagione 2013/2014 è l’ultima di Allegri sulla panchina del Milan. L’addio del tecnico toscano segna anche l’inizio della crisi di De Sciglio. Seedorf, Inzaghi e Mihajlovic continuano a dare fiducia al terzino milanese, ma il suo rendimento è sempre più scadente. Il pubblico milanista comincia a beccarlo a ogni suo minimo errore. De Sciglio rivelerà di avere avuto anche qualche problema di depressione. La Nazionale diventa la sua isola felice, con Antonio Conte che gli da fiducia per l’Europeo. Dopo la parentesi azzurra De Sciglio torna al Milan dove trova l’ennesimo nuovo allenatore, Vincenzo Montella. L’aeroplanino, come i tecnici precedenti, ma De Sciglio continua a inanellare prestazioni deludenti. Con l’avvento  della nuova società il futuro dell’ex promessa rossonera diventa segnato. Fassone e Mirabelli capiscono che per il suo bene De Sciglio deve cambiare aria, la Juventus all’orizzonte, Allegri lo farà tornare di un’altra categoria? Ai posteri l’ardua sentenza

De Sciglio alla Juventus, reazioni contrastanti dai tifosi bianconeri

Il passaggio, ormai certo, di De Sciglio alla Juventus non ha incendiato di entusiasmo la tifoseria bianconera, ancora scottata dall’addio di Bonucci. Reazioni contrastanti su social, tra chi rimpiange Dani Alves e chi invece vuole dare una seconda possibilità al terzino della nazionale. Tra i detrattori di De Sciglio c’è chi dice che i 12 milioni di euro che la Juventus verserà al Milan sono troppi. De Sciglio aveva il contratto in scadenza tra un anno e viene da stagione deludenti. L’altra faccia della medaglia è dato dal fatto che a 25 l’ormai ex milanista ha ancora tanto da dare per la sua carriera. La maglia della Juventus, uno Stadium da conquistare e il c.t. azzurro Ventura da convincere, la vita di De Sciglio ricomincia dal bianconero.

Ecco alcune reazioni social su De Sciglio alla Juventus:


  •   
  •  
  •  
  •