Tour de France 2018 oggi Tappa 3, ritorna la cronosquadre: dove vederla in diretta tv e streaming, percorso e favoriti

Pubblicato il autore: Luca Santoro Segui

Era dal 2015 che non si vedeva una cronosquadre al Tour de France, ovvero la Vannes-Plumelec vinta poi dalla BMC (in vantaggio di un secondo sul Team Sky): la terza tappa di quest’anno vedrà i team affrontare il percorso mosso e tutt’altro che piatto nella zona di Cholet, che imporrà vari cambi di ritmo e presenterà anche un strappo nella fase finale. Dopo le prime due tappe di pianura adatte ai velocisti ma che hanno riservato colpi di scena, tra cadute, forature e leader attardati, oggi uno dei primi spartiacque di un Tour ancora lunghissimo, che sarà utile alle squadre in cerca del trionfo sugli Champs-Élysées per cercare di iniziare a mettere pressione sugli avversari (e per qualcuna l’obiettivo sarà di riportarsi sui piani nobili della classifica generale, vedi Team Sky con il capitano Froome).
Vediamo quindi il percorso nel dettaglio, i team possibili favoriti e la programmazione tv e web della terza tappa del Tour de France 2018.

potrebbe interessarti ancheTour de France 2018 oggi tappa 7: percorso, favoriti, diretta tv e streaming

Tour de France 2018 oggi Tappa 3: il percorso della cronosquadre di oggi

Saranno 35,5 i chilometri che le squadre dovranno affrontare nella zona di Cholet, comune del dipartimento della Maine e della Loira a nord ovest del Paese. La cittadina tra i suoi meriti ha anche il fatto di aver ottenuto per ben tre volte (nel 1972, 2007 e 2014) il titolo di città più sportiva di Francia: Cholet perciò non poteva esimersi dall’ospitare delle tappe del Tour come è avvenuto già in tempi non sospetti nel 1936, sia come traguardo (dove vinse il belga Félicien Vervaecke) che come partenza immediatamente successiva; in seguito la cittadina ritorna – dopo una lunga assenza – nei radar della Grande Boucle nel 1998, con l’arrivo allo sprint di Jeroen Blijlevens nella quarta tappa ed infine Cholet ospitò la cronometro individuale del 2008, vinta inizialmente da Stefan Schumacher, poi squalificato per la positività ad un controllo antidoping: la tappa andò quindi a Kim Kirchen. Esattamente come dieci anni prima, fu una edizione del Tour compromessa pesantemente dalle sostanze illecite: allora fu lo scandalo Festina, in seguito le scorie dell’Operazione Puerto e l’apice del periodo buio del ciclismo intrallazzato con il doping.

Tornando alla tappa, si svolgerà praticamente sulle strade del centro di Cholet su un percorso che come abbiamo accennato è abbastanza mosso. Si inizia a salire sui 700 metri al 5% sulla Avenue Francis Bouet per poi spianare, proseguendo per un restringimento della sede stradale dal chilometro 7 e per i due successivi. Superati 25 km si sale sulla Côte de La Séguinière dopo aver superato un altro strappo di 700 metri al 5%. Si continua su Rue de la Bastille, anch’essa in salita con 1,5 km al 5% nella prima metà e al 3% nella parte finale.

potrebbe interessarti ancheTour de France, Nibali: “Froome? Prendo atto dell’assoluzione, ma per lui due pesi e due misure”

Tour de France 2018 oggi Tappa 3: i team favoriti

Parli di cronosquadre ed inevitabilmente pensi al team che, sebbene il suo futuro continui ad essere incerto vista l’imminente perdita del main sponsor e la ricerca di un nuovo soggetto che lo rimpiazzi, è una garanzia in questa specialità, ovvero la BMC. La formazione di Richie Porte solo nel 2017 ha sì mancato il terzo titolo iridato nella cronosquadre al Mondiale di Bergen, ma ha al tempo stesso dominato il resto delle prove contro il tempo presenti nel calendario WorldTour, mentre quest’anno ha vinto nelle cronometro a squadre alla Tirreno Adriatico e al Tour de Suisse, quest’ultima con un percorso simile a quello che verrà affrontato oggi.
Tra gli avversari da temere per la BMC non possiamo non citare il Team Sky, vincitore della cronosquadre all’ultimo Giro del Delfinato e forte di uno squadrone programmato per vincere e fare quadrato intorno a capitan Froome (e con l’obiettivo di risalire posizioni dopo la falsa partenza in Vandea, con la rischiosa caduta del britannico e il conseguente attardamento), e gli attuali campioni del mondo nella prova contro il tempo, la Sunweb di Tom Dumoulin.
A seguire hanno ambizioni di vittoria anche gli uomini della Quick Step Floors, molti dei quali specializzati nelle classiche (terreno di caccia del team belga) e con un palmarès di tre titoli mondiali nella specialità (2012, 2013 e 2016), così come la Mitchelton-Scott (ma bisogna valutare lo stato di forma di Luke Durbridge, uno dei “piloti” di Adam Yates, dopo la caduta nel finale della tappa di ieri), mentre più attardate nel borsino delle favorite troviamo la Lotto NL-Jumbo del talento Primož Roglič e con molti elementi di primo livello, la Movistar (altro squadrone ma il cui capitano verrà deciso dalla strada – e Nairo Quintana, dopo la foratura e il minuto perso nella prima tappa, non è esattamente in pole position) e l’Astana (che ieri ha perso per strada un corridore di rara tempra come Luis León Sánchez).  Le altre saranno chiamate a limitare i danni in classifica, ma attenzione alla Bahrain-Merida di Vincenzo Nibali.

Tour de France 2018 oggi Tappa 3: la programmazione tv e web

La tappa 3 del Tour de France 2018 sarà visibile in chiaro su Rai 3 (e solo sul terzo canale della tv di Stato, Rai Sport non prevede oggi la diretta) a partire dalle 15 in punto, a seguire il consueto Processo al Tour. Streaming su RaiPlay.it.
Per quanto riguarda il versante pay tv, la cronosquadre verrà trasmessa in diretta su Eurosport 1 (canale 210 di Sky, 267 in HD) dalle 15.10. Streaming su Eurosportplayer.it.

notizie sul temaTappe Tour de France 2018: percorso, date, calendarioTour de France: nuove sfide con tanto di pavé e massima sicurezza con 30.000 agentiPAU, FRANCE - JULY 13: Christopher Froome of Great Britain riding for Team Sky in action during stage 12 of the Le Tour de France 2017, a 214.5km stage from Pau to Peyragudes on July 13, 2017 in Pau, France. (Photo by Bryn Lennon/Getty Images)Tour de France, Froome: “Voglio eguagliare Pantani”. Trentamila agenti per proteggerlo
  •   
  •  
  •  
  •