Vuelta 2018, Nibali col dorsale n°1. Aru: “Alla Vuelta ci divertiremo”. Le dichiarazioni dei corridori

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

 

Fabio Aru – Foto Pagina ufficiale Giro d’Italia

La Vuelta di Spagna prenderà avvio il prossimo sabato, 25 agosto e vedrà tra i partecipanti anche gli azzurri Vincenzo Nibali, capitano del team Bahrain Merida e Fabio Aru, capitano del team UAE Emirates. Il messinese torna alle corse, dopo l’infortunio rimediato nella scorsa edizione del Tour de France e cercherà di recuperare la migliore forma fisica in vista dell’importante appuntamento del Mondiale di Innsbruck. In cerca di riscatto alla Vuelta è anche il Cavaliere dei Quattro Mori, Fabio Aru. Il corridore dopo il fallimento al Giro d’Italia, ha ripreso da poco a partecipare alle corse. Nelle ultime settimane infatti ha corso il Giro di Vallonia e della Polonia e ora si appresta a tornare in sella alla sua bicicletta per essere tra i protagonisti nel percorso in terra spagnola.
Ricordiamo che tra i grandi assenti ci saranno il capitano del team Sky, Chris Froome, vincitore dell’ultima edizione del Giro d’Italia e Mikel Landa. Pare infatti, che il corridore non si sia ripreso dall’infortunio rimediato con la caduta nella classica San Sebastian. Il corridore destinato a sostituirlo alla Vuelta sarà molto probabilmente Richard Carapaz.

potrebbe interessarti ancheLa top 10 dei ciclisti più pagati nel 2019. Stipendi da calciatori per Froome e Sagan

Vuelta 2018, Nibali avrà il dorsale n°1

Vincenzo Nibali parteciperà alla Vuelta di Spagna con il dorsale n°1, dopo l’assenza di Chris Froome che non potrà così difendere il titolo conquistato nella scorsa edizione della manifestazione ciclistica. Lo Squalo dello Stretto si è così espresso sulla corsa, come riportato dal ilsole24ore.com: “Per essere soddisfatto di questa Vuelta che sta per partire mi piacerebbe essere protagonista in qualche tappa. Sto recuperando ma  difficilmente potrò pensare alla classifica generale. Nibali ha poi specificato il suo obiettivo: “Ho un ricordo bellissimo della Vuelta, la mia prima grande corsa a tappe vinta: è stata una fase fondamentale della mia carriera. Il mio obiettivo è cercare di vincere qualche bella tappa nell’ultima settimana di corsa”.
Alla Vuelta dunque, i capitani del team Bahrain Merida saranno i fratelli Izagirre.

potrebbe interessarti ancheGiro D’Italia 2019: le dichiarazioni dei corridori al termine della seconda tappa

Vuelta 2018, le parole di Aru

Fabio Aru correrà la Vuelta di Spagna 2018 in partenza il prossimo 25 agosto. Il corridore è in fase di ripresa e vuole riscattare la sua stagione non cominciata nel migliore dei modi. Ad un’intervista rilasciata a TuttoSport, Aru ha parlato delle sue attuali condizioni fisiche: “Mi sono concesso due settimane di stacco dopo il Giro e ho verificato quali intolleranze potevano avermi debilitato. Ora per fortuna va molto meglio sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico. Certe batoste fanno crescere: quando vinci tutto ti sembra automatico, mentre è molto difficile rialzarsi quando vivi un momento negativo”.
Per il Cavaliere dei Quattro Mori, la corsa si preannuncia molto equilibrata:Con nove arrivi in salita ci sarà spazio per attaccare perché difficilmente ci sarà una formazione che potrà controllare, come ha fatto la Sky in passato. Bisognerà fare molto attenzione alle tappe brevi. Quella di poco meno di 100 km ha 4.000 metri di dislivello: ci sarà da divertirsi”.
Ricordiamo che anche Fabio Aru sarà presente al Mondiale di Innsbruck e visto le condizioni attuali di Vincenzo Nibali, potrebbe ricoprire le vesti di capitano.

notizie sul temaLiegi-Bastogne-Liegi,le dichiarazioni del corridori al termine della corsaTour of the Alps, Masnada concede il bis nell’ultima tappa. Sivakov vince la classifica generaleTour of the Alps : Geoghegan Hart vince la quarta tappa davanti a Vincenzo Nibali
  •   
  •  
  •  
  •