Rugby Francia-Italia 34-17, terza sconfitta degli azzurri nel Sei Nazioni

Pubblicato il autore: Paolo Mugnai Segui

potrebbe interessarti ancheRugby, Giappone-Italia: le probabili formazioni e come seguirla

Finita. L’Italia nega il bonus alla Francia ma perde la terza partita su tre nel Sei Nazioni contro i padroni di casa non irresistibili. 34 a 17. Gli azzurri reggono un tempo, realizzano nel complesso due mete contro le tre francesi ma nella ripresa crollano.
82′ Cartellino giallo per Bigi
80′ Francia alla ricerca della quarta meta per il bonus
78′ META di Minozzi: 34 a 15 e successiva trasformazione di Canna per il 34 a 17
74′ Machenaud trasforma: 34 a 10
73′ META Bastareaud, 32 a 10, crollo italiano
70′ Un altro calcio di punizione di Machenaud per il 27 a 10
Squadre entrambe stanche ma psicologicamente stanno nettamente meglio i francesi che possono gestire il vantaggio
67′ Cambio: Bigi per Ghiraldini
66′ Si fa sempre più difficile per la squadra di O’ Shea
24 a 10 Machenaud non sbaglia
65′ Altro calcio di punizione per i transalpini, è il momento peggiore per gli azzurri
62′ Cambio: Hayward per Boni
61′ Trasforma Machenaud, 21 a 10 per il massimo vantaggio
59′ META francese, Grosso in velocità per Bonneval che schiaccia nel momento migliore degli azzurri: 19 a 10
56′ Grande incursione di Negri poi l’azione sfuma
53′ La Francia sente il peso di dovere tornare alla vittoria davanti al proprio pubblico, l’Italia deve approfittarne
Allan! 14 a 10
50′ Calcio di punizione per gli azzurri
48′ Cambio: Gori per Violi
47′ Maul italiana
45′ Calcio di punizione facile per Machenaud: 14 a 7
42′ Come nel primo tempo, errore dei francesi che sprecano un’ottima occasione nei metri finali
Inizia il secondo tempo
Finito il primo tempo, 11 a 7. Buon inizio degli azzurri che rispondono alla meta francese con una meta tecnica. I padroni di casa poi si portano in più di un’occasione vicini alla linea di meta ma non realizzano; si riportano in vantaggio grazie a due calci piazzati. Partita ancora aperta, ma l’Italia deve fare qualcosa di più in fase offensiva.
40′ Posizione più defilata della precedente, ma Machenaud non sbaglia: 11 a 7
38′ Capovolgimento di fronte, padroni di casa di nuovo avanti con Fall, calcio di punizione
36′ L’Italia guadagna terreno, Francia forse stanca dopo gli attacchi infruttuosi
34′ Cambio: Biagi per Budd
32′ Francesi ancora nei ventidue ma non concretizzano, anche stavolta gli azzurri riescono a liberare
Machenaud stavolta non sbaglia: 8 a 7 per i padroni di casa
29′ Calcio di punizione per la Francia
27′ Touche francese, adesso sono a due metri dalla linea di meta, l’Italia soffre ma resiste agli assalti di Bastareaud e compagni
25′ Piccola rissa in campo dopo un gran placcaggio di Minozzi su Grosso lanciatissimo
23′ Calcetto di Violi che mette in difficoltà i francesi i quali poi liberano
20′ Touche italiana
18′ Difesa azzurra ancora pronta sugli attacchi avversari sempre rapidi alla mano
15′ Francia pericolosamente vicino alla linea di meta
12′ Assegnata, però, la Meta tecnica: azzurri in vantaggio per 7 a 5!
TMO si verifica se la palla sia stata schiacciata davvero in meta da Mbandà
10′ META italiana! Bella touche poi la maul con Mbandà porta l’ovale in meta
7′ Machenaud non trasforma, si rimane sul 5 a 0 per la Francia
6′ META per la Francia con Gabrillagues (5 – 0)
5′ Azzurri in sofferenza, transalpini a un passo dalla linea di meta
2′ Buon inizio dell’Italia che sembra avere cominciato la gara con il piglio giusto
Iniziata!
Manca poco… ci siamo quasi
Ora tocca alla Francia
L’Inno della Nazionale Italiana, l’Italrugby
Tra poco gli Inni Nazionali
Giocare a Marsiglia sarà una novità per il Sei Nazioni, dato che finora si è sempre giocato nelle capitali dei Paesi ospitanti.
Dopo le sconfitte contro l’Inghilterra e l’Irlanda, l’Italrugby cerca l’impresa in Francia contro un avversario non al meglio

potrebbe interessarti ancheRugby Mercato, Antonio Rizzi è un nuovo giocatore della Benetton

Cari amici di Supernews, il vostro Paolo Mugnai è pronto a raccontarvi Francia – Italia (in diretta in chiaro su DMAX canale 52), nella terza giornata del Sei Nazioni 2018 allo Stade du Velodrome di Marsiglia. Nel derby latino che tra l’altro assegna il Trofeo Garibaldi, il Ct azzurro Conor O’ Shea ha deciso di cambiare tre uomini nel Quindici iniziale rispetto alla Nazionale Italiana scesa in campo due settimane fa a Dublino. Spazio dunque nel pacchetto di mischia dal primo minuto al tallonatore Leonardo Ghiraldini e al pilone sinistro Andrea Lovotti in prima linea e con la maglia numero sette a Maxime Mbandà in terza linea. Entrambe le squadre, con i transalpini guidati dall’ex Ct azzurro Jacques Brunel, sono reduci da due sconfitte consecutive.
Francia: 15 Bonneval, 14 Fall, 13 Bastareaud, 12 Doumayrou, 11 Grosso, 10 Beauxis, 9 Machenaud, 8 Tauleigne, 7 Camara, 6 Lauret, 5 Vahaamahina, 4 Gabrillagues, 3 Slimani, 2 Guirado (cap), 1 Poirot. A disposizione: 16 Pelissie, 17 Priso, 18 Gomes Sa, 19 Taofifenua, 20 Galletier, 21 Couilloud, 22 Trinh Duc, 23 Fickou.
Italia: 15 Matteo Minozzi, 14 Tommaso Benvenuti, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini, 10 Tommaso Allan, 9 Marcello Violi, 8 Sergio Parisse (cap), 7 Maxime Mbandà, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd, 4 Alessandro Zanni, 3 Simone Ferrari, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Andrea Lovotti. A disposizione: 16 Luca Bigi, 17 Nicola Quaglio, 18 Tiziano Pasquali, 19 George Biagi, 20 Federico Ruzza, 21 Edoardo Gori, 22 Carlo Canna, 23 Jayden Hayward.

notizie sul temaRugby Mercato, Giovanni Pettinelli da Calvisano alla BenettonRugby Mercato, Appiah alla Benetton. Rimpelli e Zilocchi alle ZebreRugby, Iliesa Ratuva Tavuyara è un nuovo giocatore della Benetton
  •   
  •  
  •  
  •