LIVE Maldini-Milan, oggi l’annuncio ufficiale? Tare obiettivo rossonero

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

11.00, Maldini-Milan: si aspetta l’annuncio ufficiale. Oggi dovrebbe essere il giorno di Paolo Maldini al Milan come nuovo direttore tecnico. Ormai l’accordo c’è, basta solo la proclamazione. Maldini insiste su Tare, ma è difficile che l’albanese lasci la Lazio. Contatti continui anche con Boban, più facile rispetto a Tare che il croato torni a Milanello. 

Maldini-Milan, la cronaca di giovedì 6 giugno

13.00 – Maldini-Milan, contatti Paolo-Boban. Alessandro Alciato, intervenuto a SkySport24, ha parlato così del possibile ritorno di Boban al Milan: “Ci sono ottime possibilità di vedere Boban di nuovo al Milan. Sarebbe una scelta di cuore perchè andrebbe a ricoprire un ruolo importnate, ma non paragonabile a quello che ricopre ora alla Fifa, dove di fatto sopra di lui c’è solo Infantino. Ci sono già statai dei contatti con il Milan e ce ne saranno ancora, Boban ha incontrato Maldini e la dirigenza prima di volare per Parigi dove è in corso il Congresso della FIFA. Il giorno dell’ufficialità non sarà comunque oggi perchè ci sono ancora delle cose da sistemare. I tempi non saranno strettissimi, ma si va verso quella direzione”.

8.30 – Maldini-Milan, c’è anche Boban nel futuro rossonero. In attesa della nomina ufficiale di Paolo Maldini a nuovo direttore tecnico milanista, c’è un altro grande ex pronto a tornare a Milanello: Zvonimir Boban. Non c’è ancora l’ufficialità, ma il croato è molto vicino ai rossoneri. Dopo l’addio di Leonardo, Maldini ha subito pensato a “Zorro”. Paolo si occuperebbe dell’area tecnica, mentre il croato assumerebbe un doppio ruolo: manager del “calcio” e leader politico (si occuperà dei rapporti con Lega, Federcalcio, Eca, Uefa e Fifa), con Gazidis che avrà la parte finanziaria e commerciale. Per Infantino non sarà facile fare a meno di lui.

Maldini-Milan, la cronaca di mercoledì 5 giugno

23.15 – Maldini-Milan, due nomi con Paolo in rossonero. “Nelle idee di Maldini, la squadra ideale sarebbe Tare direttore sportivo e Boban, per cui è ancora da valutare il ruolo. Maldini ha scelto queste due figure, se dovesse convincerle avrebbe un carisma importante. Maldini ci sta provando e oggi Tare era molto combattuto, così lo descrivono. Non vuole lasciare la Lazio a mercato iniziato ma la proposta del Milan è seria e deciderà nelle prossime ore. Su Boban filtra che veramente stia valutando di lasciare la FIFA per tornare”, così Gianluca Di Marzio sugli schermi Sky. 

12.00 – Maldini-Milan, niente Braida 2.0. Come riporta il Corriere dello Sport, il club rossonero punta forte su Ighli Tare, ma sarà molto difficile arrivare a lui perché Lotito non vuole privarsi del suo direttore sportivo. Nella lista della società di via Aldo Rossi c’è anche Giovanni Sartori dell’Atalanta, mentre si è chiamato fuori dalla corsa l’ex Ariedo Braida, ora al Barcellona.

potrebbe interessarti ancheMilan-Lecce streaming e diretta tv, dove vedere Serie A domenica 20 ottobre ore 20:45

09.00 – Maldini-Milan, un ex come direttore sportivo? Si rincorrono le voci sul prossimo direttore sportivo del Milan. Al fianco di Paolo Maldini potrebbe esserci Manuel Rui Costa, attuale ds del Benfica. Nella società rossonera, potrebbe poi entrare anche un altro ex Milan: si tratta di Zvonimir Boban, che in questo momento ricopre il ruolo di vicesegretario generale della FIFA e che nel caso andrebbe ad occupare un ruolo dirigenziale più alto rispetto al “semplice” uomo mercato.

00.00 – Maldini-Milan, venerdì l’annuncio. Arrivano dal Corriere della Sera le novità milaniste. L’annuncio ufficiale di Paolo Maldini come nuovo direttore tecnico arriverà venerdì. Al contempo arriverà anche il nome del direttore sportivo e salgono le quotazioni di Zvonimir Boban, ex campione del club ed attuale vicesegretario della FIFA.

Maldini-Milan, la cronaca di martedì 4 giugno

19.50 – Maldini-Milan, ancora nessun annuncio ufficiale. Non c’è ancora la sicurezza del fatto che Paolo Maldini sia il prossimo direttore tecnico del Milan. Anche se l’ex capitano sta già lavorando per il futuro come dimostrano le voci sempre più insistenti su Marco Giampaolo come allenatore rossonero.

17.40 – Maldini- Milan, torna di moda un vecchio pallino. Con la nomina di Maldini a direttore tecnico e l’avvento di Giampaolo in panchina ci potrebbe essere un ritorno di fiamma per Muriel. Il colombiano era già stato trattato a gennaio, ma poi preferì la Fiorentina. Ora l’ex Sampdoria potrebbe rientrare nel mirino milanista, visto che Giampaolo lo ha già avuto alle sue dipendenze.

16.30- Maldini-Milan, grana André Silva. Il primo problema del nuovo direttore tecnico rossonero potrebbero essere relativo all’attaccante portoghese. L’ex Porto non verrà riscattato dal Siviglia e tornerà al Milan. E’ chiaro che il giocatore dovrà essere valutato da Giampaolo, probabile nuovo allenatore rossonero. Il futuro di André Silva, primo rebus per Maldini.

15.30 – Maldini-Milan, in arrivo anche pezzi di Sampdoria. Secondo Sportmediaset potrebbero essere tre gli arrivi al Milan con Giampaolo: Praet, Andersen e Ronaldo Vieira. Giocatori giovani e dall’ingaggio ragionevole. Non come i 6 milioni stagionali di Gigio Donnarumma, il cui rinnovo di contratto fu firmato con la proprietà cinese.

potrebbe interessarti ancheProbabili Formazioni Serie A, 8a giornata:Inter senza Sanchez, Higuain dal 1′?

14.30 – Maldini-Milan, c’è un nome nuovo come futuro diesse. “Mi sono messo a cercare nella lista dei direttori sportivi una figura e un’idea potrebbe essere Giovanni Galli. Si tratta di una mia suggestione, non è una notizia. Galli è un ex giocatore, è un ex compagno di squadra di Maldini, i due insieme hanno vinto tutto con la maglia del Milan. Galli è stato il ds che ha portato la Fiorentina dalla Serie C alla Serie A, portando in viola giocatori importanti come Quagliarella, Dainelli, Chiellini e tanti altri giocatori. Quando è andato al Verona, aveva proposto Sarri e poi aveva portato Jorginho. Voglio ricordare poi anche i due fratelli Traoré: uno gioca nell’Empoli, mentre l’altro è uno dei gioielli delle giovanili dell’Atalanta. Entrambi sono stati scoperti proprio da Galli quando era alla Lucchese. Io non dice che verrà lui, ma a me sembra essere il profilo giusto per il Milan“. Così Carlo Pellegatti sul suo canale Youtube a proposito del futuro dirigenziale del Milan. 

13.00 – Maldini-Milan, ruolo sempre più centrale per Paolo. Dopo un anno all’ombra di Leonardo sta nascendo il Milan di Paolo Maldini.  A 10 anni esatti dal suo addio al calcio giocato l’ex bandiera rossonera sta diventando sempre più leader a Casa Milan. 

12.00 – Maldini-Milan, altro nome per il futuro diesse. In attesa dell’annuncio ufficiale di Maldini come direttore tecnico rossonero, ecco che spuntano i nomi per il futuro direttore sportivo milanista.  È stato fatto il nome di Riccardo Bigon, ora al Bologna, ma le voci non hanno trovato conferme sicure. Un’altra ipotesi – come riporta il quotidiano La Repubblica – porta verso Carlo Osti, che completerebbe un tandem doriano con Giampaolo.

11.20 – Maldini-Milan, il Diavolo ricomincia da tre. Maldini aveva messo subito Giampaolo in cima alla lista. Come riporta il Corriere della Sera, Paolo lo considera l’uomo ideale per un progetto di sviluppo sostenibile. Fra i due la sintonia è stata immediata. Pure Gazidis lo stima, la scintilla è scoppiata dopo Sampdoria-Milan, finita 1-0 del 30 marzo, anche se l’a.d. milanista apprezza parecchio pure la sua abilità nel produrre ricavi: nell’ultimo bilancio della Sampdoria le plusvalenze ammontavano a 55 milioni.

10.45 – Maldini-Milan, Giampaolo favorito per la panchina. Come riporta il Corriere dello Sport, ieri c’è stato un contatto telefonico tra Maldini e Giampaolo: le parti hanno raggiunto un accordo di accordo di massima sulla base di un contratto biennale (con possibile opzione sul terzo), ma per l’ufficialità bisogna aspettare la rescissione con la Sampdoria. 

Maldini-Milan
, un amore che continua. Via Gattuso, via Leonardo, ma non la bandiera più importante. Il  Milan di Elliott continuerà con Paolo Maldini. L’ex capitano è pronto ad accettare il ruolo di nuovo direttore tecnico rossonero, con un direttore sportivo al suo fianco. Maldini e Gazidis si sono incontrati anche ieri, a Casa Milan, e hanno continuato a limare i dettagli di un accordo che sembra ormai fatto. Con Maldini al comando dell’area tecnica dovrebbe arrivare Marco Giampaolo in panchina. Il tecnico nativo di Bellinzona deve liberarsi dalla Sampdoria, ma sarà lui il nuovo allenatore del Milan 2019/2020. Giampaolo avrebbe già avanzato delle richieste sul mercato: Praet e Andersen su tutti. Un centrocampista e un difensore suoi fedelissimi alla Sampdoria.

Maldini-Milan, la stampa verso il sì di Paolo

Unanime il coro positivo della stampa italiana verso il prolungamento del matrimonio tra Paolo Maldini e il Milan. Tra gli altri c’è La Stampa, che parla di “svolta nel club rossonero”. Ormai è fatta – si legge – ma per l’ufficialità bisogna ancora attendere. Comunque, Paolo Maldini, che ieri ha parlato di “sensazioni positive”, sarà il nuovo direttore tecnico della società milanista. Tuttosport invece parla di Ighli Tare come prossimo diesse rossonero, ma sarà difficile strapparlo alla Lazio. L’alternativa è Giovanni Sartori, Chievo prima e Atalanta poi. Infine una suggestione: Ariedo Braida, uno degli architetti del grande Milan di Silvio Berlusconi.

notizie sul temaSqualificati Serie A, gli indisponibili per l’8a giornata: stangata per FonsecaSerie A, la classifica dei tifosi di tutte le squadre: la Juventus domina con 9 milioni, l’Inter supera il MilanInter-Milan Serie A Femminile streaming e diretta tv Sky, dove vedere il match 13 ottobre ore 15
  •   
  •  
  •  
  •