F1, GP Messico 2019: Hamilton fa sua l’83ª vittoria della carriera e avvicina il Mondiale. 2° Vettel, 4° Leclerc

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Messico

Lewis Hamilton vince il GP Messico, diciottesima prova del Mondiale di Formula 1 2019, ed avvicina il suo sesto Titolo. Per il britannico si tratta dell’83° successo in carriera (decimo stagionale), precedendo sul traguardo la Ferrari di Sebastian Vettel e l’altra Mercedes di Valtteri Bottas. Quarto posto per il ferrarista Charles Leclerc (partito dalla pole ed autore del giro più veloce) e quinto per il pilota della Red Bull Alexander Albon ed entrambi hanno effettuato due soste, risultando però come una strategia perdente (anche la Rossa del tedesco si è fermato piuttosto tardi). Sesta posizione finale per Max Verstappen, che prima è autore di un contatto alla prima curva con Hamilton e poi subisce una foratura da parte di Bottas, prima di una furiosa rimonta con diverse staccate al limite.

Completano la top-10 la Racing Point di Sergio Pérez, pilota di casa ed acclamato quasi ad ogni giro dai tifosi, la Renault di Daniel Ricciardo, la Toro Rosso di Pierre Gasly e Nico Hulkenberg (Renault, centrato da Daniil Kvyat all’ultimo giro e penalizzato di 10 secondi). A questo punto al britannico delle Frecce d’Argento basterà arrivare al traguardo nel GP Austin, negli USA, per laurearsi Campione del Mondo per la sesta volta (il suo compagno di squadra dovrebbe vincere e sperare in un ritiro di Hamilton o non più dell’ottavo posto, senza giro veloce).

CLASSIFICA PILOTI
1. Lewis Hamilton (GBR) 363
2. Valtteri Bottas (FIN) 289
3. Charles Leclerc (MON) 236
4. Sebastian Vettel (GER) 230
5. Max Verstappen (NED) 220
6. Pierre Gasly (FRA) 76
7. Carlos Sainz (ESP) 76
8. Alexander Albon (THA) 74
9. Sergio Pérez (MEX) 43
10. Daniel Ricciardo (AUS) 38

CLASSIFICA COSTRUTTORI
1. Mercedes 652
2. Ferrari 464
3. Red Bull Racing 341
4. McLaren 111
5. Renault 72
6. Toro Rosso 65
7. Racing Point 64
8. Alfa Romeo Racing 35
9. Haas 28
10. Williams 1

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

GP MESSICO 2019, 71 giri
Autodromo Hermanos Rodriguez, diciottesima prova del Mondiale di F1

CLASSIFICA GP MESSICO
1. Hamilton
2. Vettel
3. Bottas
4. Leclerc
5. Albon

BANDIERA A SCACCHI! Hamilton si prende il GP Messico ed avvicina il titolo Mondiale. Sul podio Vettel e Bottas, quarto Leclerc. Buona rimonta di Verstappen, che chiude sesto


Giro 71/71 – Ultimo giro


Giro 68/71 –
Anche i ferraristi senza limitazioni, ma i distacchi paiono “cristallizzati”
Giro 66/71 –
Il britannico è autorizzato ad usare una mappatura motore più potente e guadagna qualche decimo sul tedesco
Giro 64/71 –
Distacchi senza grosse variazioni, con però Vettel che è ora sotto i due secondi da Hamilton
Giro 62/71 –
Dieci giri al termine del GP Messico
Giro 61/71 –
Ricciardo prova il sorpasso su Pérez ma va lungo ed è costretto alla frenata al limite


Giro 60/71 –
Ritiro anche per Raikkonen. Verstappen è risalito sino alla sesta posizione
Giro 59/71 –
Largo di Leclerc tra curva 1 e 2
Giro 58/71 –
In questa fase parecchi doppiaggi per i primi quattro
Giro 56/71 –
Gran ritmo del monegasco, mentre il finlandese della Mercedes è ormai sotto il secondo dalla Ferrari del tedesco
Giro 54/71 –
Giro più veloce del GP Messico per Leclerc
Giro 53/71 –
Poco più di un secondo tra Vettel e Bottas, mentre Hamilton mantiene un margine di 2.6 secondi
Giro 51/71 –
Sosta per Ricciardo, unico ad essere partito con gomme dure. Ritiro per Norris
Giro 49/71 –
Ora il gpv del GP Messico lo segna il tailandese della Red Bull
Giro 48/71 –
Vettel riduce il gap da Hamilton (2.3 secondi) ma anche Bottas si avvicina al tedesco (1.5 secondi tra i due)
Giro 46/71 –
Giro più veloce del GP Messico da parte del monegasco della Ferrari
Giro 45/71 –
Si ferma anche Albon
Giro 44/71 – Seconda sosta per Leclerc, che monta gomme dure ma resta fermo per oltre 6 secondi (problemi alla posteriore destra)
Giro 42/71 –
Il tedesco è quasi negli scarichi della Red Bull di Albon. Verstappen è ora settimo, passato anche Pérez
Giro 40/71 –
Giro più veloce del GP Messico per Vettel
Giro 39/71 –
Verstappen sorpassa Kvyat e sale in ottava posizione
Giro 38/71 – Si ferma anche il tedesco della Ferrari, con la stessa strategia. Rientra alle spalle di Albon
Giro 37/71 –
Gomme dure montate da Bottas
Giro 36/71 –
Vettel si ritrova a doppiare proprio i duellanti, perdendo qualcosa nel frangente
Giro 35/71 –
Gran bella difesa di Sainz su Gasly
Giro 33/71 –
Ottimo ancora il ritmo del tedesco della Ferrari e del finlandese della Mercedes
Giro 31/71 –
Frenata al limite per l’olandese in curva 2, che passa anche Sainz
Giro 30/71 –
Verstappen continua la rimonta ed è ora in undicesima posizione


Giro 28/71 –
Vettel prosegue in vetta alla corsa ed è l’unico dei primi a non essersi ancora fermato
Giro 26/71 –
Giro più veloce del GP Messico per Hamilton
Giro 24/71 –
Il britannico si ferma e monta gomme dure
Giro 23/71 –
Durante la sosta di Giovinazzi il pneumatico posteriore destro se ne esce al momento della ripartenza e la vettura tocca pesantemente

potrebbe interessarti ancheLewis Hamilton e Valentino Rossi pronti allo scambio


Giro 21/71 –
Vettel e le due Mercedes ancora non si sono fermati
Giro 19/71 –
Giro più veloce del GP Messico da parte del monegasco della Ferrari
Giro 16/71 –
Sosta anche per Leclerc e stessa tattica della Red Bull
Giro 15/71 –
Si ferma Albon e monta nuovamente gomme medie (quindi farà due soste)
Giro 13/71 – Sosta per Norris ma non gli viene montata correttamente la gomma anteriore sinistra. E torna in pista con il suo GP Messico ormai compromesso
Giro 12/71 –
Ora è il tailandese ad avvicinarsi a Vettel
Giro 10/71 –
Hamilton si fa vedere negli scarichi della Red Bull di Albon
Giro 8/71 –
Bottas passa anche Sainz. Giro più veloce del GP Messico per Verstappen
Giro 7/71 –
I commissari hanno deciso di non indagare sul contatto tra Hamilton e Verstappen
Giro 6/71 –
L’alfiere della Mercedes passa anche Norris ed è ora sesto. L’olandese della Red Bull rientra e monta gomme dure (banda bianca). Giro veloce di Hamilton
Giro 5/71 – Verstappen sorpassa Bottas nel tratto misto ma poi il finlandese lo ripassa dopo il traguardo. Foratura per l’olandese (toccato proprio dalla Mercedes)!


Giro 4/71 –
Hamilton passa Sainz alla fine del rettilineo. Giro più veloce del GP Messico per Raikkonen
Giro 3/71 –
Finito il regime di VSC
Giro 2/71 –
Virtual Safety Car, a causa dei detriti lasciati alla prima curva. Il britannico è quinto, l’olandese ottavo
Giro 1/71 – Parte il GP del Messico! Ottimo slancio delle due Ferrari, con Hamilton e Verstappen che si toccano alla prima curva!
20.10 – Al via il giro di ricognizione: i primi sei dello schieramento partiranno con le gomme medie (banda gialla)


19.15 –
Buonasera appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta del GP Messico, valido come diciottesimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 2019. Tra meno di un’ora avrà luogo la procedura di partenza

F1, GP Messico 2019: la griglia di partenza

La Ferrari, nella giornata di ieri (26 ottobre), ottiene la nona pole position stagionale nelle qualifiche del GP Messico, piazzando il monegasco Charles Leclerc davanti a tutti, con il compagno di squadra Sebastian Vettel che sarà al suo fianco. In seconda fila troviamo la Mercedes di Lewis Hamilton e la Red Bull di Max Verstappen (inizialmente autore del miglior tempo, poi penalizzato per aver ignorato le bandiere gialle per l’incidente di Valtteri Bottas), mentre in terza troviamo Alexander Albon (Red Bull) e la Mercedes del finlandese

Chiudono la top-10 la due McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris e le due Toro Rosso di Daniil Kvyat e Pierre Gasly. Prova opaca per le due Renault, dopo che sono state squalificate dal GP Giappone per l’utilizzo non regolamentare di un sistema d’aiuto alla frenata.

1 – Charles Leclerc (Ferrari) – 1’15″024 – Q3
2 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’15″170 – Q3
3 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’15″262 – Q3
4 – Max Verstappen (Red Bull-Honda) – 1’14″758 – Q3 *
5 – Alexander Albon (Red Bull-Honda) – 1’15″336 – Q3
6 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’15″338 – Q3
7 – Carlos Sainz (McLaren-Renault) – 1’16″014 – Q3
8 – Lando Norris (McLaren-Renault) – 1’16″322 – Q3
9 – Daniil Kvyat (Toro Rosso-Honda) – 1’16″469 – Q3
10 – Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’16″586 – Q3

11 – Sergio Perez (Racing Point-Mercedes) – 1’16″687 – Q2
12 – Nico Hulkenberg (Renault) – 1’16″885 – Q2
13 – Daniel Ricciardo (Renault) – 1’16″933 – Q2
14 – Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’16″967 – Q2
15 – Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’17″269 – Q2

16 – Lance Stroll (Racing Point-Mercedes) – 1’18″065 – Q1
17 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’18″436 – Q1
18 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’18″599 – Q1
19 – George Russell (Williams-Mercedes) – 1’18″823 – Q1
20 – Robert Kubica (Williams-Mercedes) – 1’20″179 – Q1

*penalizzato di tre posizioni

F1, GP Messico: l’albo d’oro delle vittorie all’Autodromo Hermanos Rodriguez
Piloti
– Jim Clark (Regno Unito): 1963, 1967
Nigel Mansell (Regno Unito): 1987, 1992
Alain Prost (Francia): 1988, 1990
Max Verstappen (Olanda: 2017, 2018
– Dan Gurney (Regno Unito): 1964
Richie Ginther (USA): 1965
John Surtees (Regno Unito): 1966
Graham Hill (Regno Unito): 1968
Denny Hulme (Nuova Zelanda): 1969
Jacky Ickx (Belgio): 1970
Gerhard Berger (Austria): 1986
Ayrton Senna (Brasile): 1989
Riccardo Patrese (Italia): 1991
Nico Rosberg (Germania): 2015
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2016
Costruttori
– Lotus: 1963, 1967, 1968
Williams: 1987, 1991, 1992
McLaren: 1969, 1988, 1989
2 – Ferrari: 1970, 1990
Mercedes: 2015, 2016
Red Bull Racing: 2017, 2018
– Brabham: 1964
Honda: 1965
Cooper: 1966
Benetton: 1986

F1, GP Messico 2019: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

notizie sul temaF1, Gp Abu Dhabi. Le dichiarazioni dei piloti Ferrari dopo l’ultimo gp dell’anno.Formula 1 GP Abu Dhabi. Lewis Hamilton vince l’ultimo gp, dominio assoluto Mercedes. Terzo Leclerc.Formula 1, Qualifiche Abu Dhabi. Lewis Hamilton firma la sua quinta pole stagionale.
  •   
  •  
  •  
  •