Sinner-Tiafoe 3-4 4-2 4-2 4-2, Next Gen Atp Finals Milano 2019: l’azzurro parte subito bene

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

Sinner

Ottimo inizio da parte di Jannik Sinner nelle Next Gen Atp Finals Milano 2019. L’azzurro, wild card di questo torneo, ha la meglio per la seconda volta in carriera contro lo statunitense Frances Tiafoe (testa di serie n°2) con il punteggio di 3-4(4) 4-2 4-2 4-2 dopo un’ora e ventisei minuti di gioco. Partenza subito a ritmi alti tra i due, con il nativo di Hyattsville che sfrutta un paio di errori del più giovane avversario e porta a casa il tie-break del primo set. Il nativo di San Candido, nei tre set successivi, reagisce diventa ancora più concreto e sui punti decisivi (sul 40-40) spesso ha messo a segno degli ace e si candida ad essere la sorpresa del torneo, visto che Tiafoe ha giocato un incontro altrettanto di livello.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

(8, WC) JANNIK SINNER – (2) FRANCES TIAFOE 3-4(4) 4-2 4-2 4-2, Allianz Cloud Court 
Prima giornata del gruppo B, Next Gen Atp Finals Milano 2019 (cemento indoor)

23.12 – GAME, SET AND MATCH SINNER! Chiusura con lo smash ed incontro chiuso dopo 1h e 26′ (21′ la durata del quarto parziale)
23.12 –
Gran dritto dal centro di Tiafoe. 40-30
23.11 –
Non sfrutta il primo. 40-15
23.10 –
Sbaglia di dritto lo statunitense ed arrivano quattro MP per Sinner. 40-0
23.10 –
Dritto incrociato che pizzica la riga. 30-0
23.07 –
Tiafoe tiene la battuta a 0. 3-2 ed ora l’azzurro può chiudere il match
23.06 –
Servizio e rovescio lungolinea, a chiudere il break. 3-1
23.05 –
Quarto doppio fallo. 40-15
23.04 –
Ace di seconda: quattordicesimo, dopo il tredicesimo ottenuto nel punto di prima. 30-0
23.02 – BREAK SINNER! Sbaglia il dritto lo statunitense, sulla parità: 2-1
23.01 –
L’azzurro spinge senza sbagliare e porta a casa lo scambio. 30 pari
22.59 –
Dodicesimo ace e game portato a casa. 1-1
22.58 –
Altro errore al volo da parte di Sinner. 40 pari (palla break e palla game)
22.57 –
Passante al corpo. 30 pari
22.56 –
L’azzurro alza il lob ma Tiafoe chiude in smash. 15 pari
22.55 –
Turno di battuta vinto a 0. 0-1
22.54 – Inizia il quarto set, serve ancora una volta il nativo di Hyattsville

22.51 – GAME AND THIRD SET SINNER! Altro ace a chiudere il parziale, dopo 22′
22.51 – Decimo ace. 40 pari
22.51 –
30-40 e due chance di break per lo statunitense


22.50 –
Servizio e dritto. 30 pari
22.49 –
Volée non definitiva di Tiafoe ma l’azzurro sbaglia il dritto a campo aperto. 0-15
22.46 –
Lo statunitense tiene la battuta. 3-2 ed ora Sinner può chiudere questo terzo set
22.46 –
Doppio nastro favorevole all’azzurro. 40-30
22.45 –
Sesto ace di Tiafoe. 30-15
22.44 –
Fenomenale difesa di Sinner e arriva anche il vincente di dritto da fuori del campo. 0-15


22.43 –
Dritto al volo dell’azzurro, in avanzamento, e conferma il break. 3-1
22.42 –
Gran risposta dello statunitense e chiusura al volo. 30 pari
22.42 –
Nono ace. 30-15
22.40 –
Ottavo ace. 15-0
22.38 – BREAK SINNER! Altra grande risposta di rovescio e chiusura con il dritto successivo: 2-1
22.38 –
Un’altra grande risposta ed arrivano due palle break. 30-40
22.37 –
Dritto micidiale di Sinner, dopo un’ottima risposta. 30 pari
22.36 –
Settimo ace a chiudere il game. 1-1
22.35 –
Sesto ace per Sinner. 30 pari
22.34 –
Stop volley di Tiafoe semplice ma efficace. 15 pari
22.34 –
Passante in contropiede di rovescio da parte dell’azzurro. 15-0
22.33 –
Quarto ace e turno di battuta vinto a 15. 0-1
22.31 – Inizia il terzo set, serve ancora il nativo di Hyattsville

22.28 – GAME AND SECOND SET SINNER! Lo statunitense non riesce a chiudere la volée ed il parziale si chiude dopo 22′
22.28 –
Parità, con palla break per Tiafoe o terzo set point in favore dell’azzurro
22.27 –
Terzo doppio fallo per Sinner. 40-30
22.27 –
40-15 e tre set point
22.26 –
Gran dritto. 30-15
22.25 –
Buon passante dello statunitense e l’azzurro sbaglia al volo. 0-15
22.23 – BREAK SINNER! Scambio intenso, nel quale l’azzurro non sbaglia e alla fine arriva il dritto in rete di Tiafoe. 3-2 e possibilità di chiudere il 2° set
22.23 –
Ancora una risposta eccellente e spinta sia di dritto che di rovescio. 15-40 e tre palle break
22.21 –
Accorcia ancora lo statunitense e viene ancora punito dal rovescio lungolinea avversario. 15-30
22.20 –
Game a 0 per l’azzurro. 2-2
22.19 –
Scambi da “Playstation” tra i due. L’azzurro è sul 30-0
22.16 –
Servizio al corpo e Tiafoe tiene la battuta. 2-1
22.16 –
Se ne va la prima. Ce n’è una seconda ma è anche una palla game (Parità)
22.15 –
Lungo il rovescio ed arrivano due break point per Sinner. 30-40
22.15 –
Lo statunitense chiude con lo smash lo scambio. 30 pari
22.14 –
L’azzurro risponde bene e costringe l’avversario a due errori di fila. 0-30
22.13 –
Quinto ace a chiudere il game. 1-1
22.12 –
Secondo doppio fallo da parte di Sinner. 40-15
22.10 –
Altri due punti e tiene la battuta. 0-1
22.09 –
Risposta vincente dell’azzurro ed altra buona prima di Tiafoe. 30-15
22.09 – Inizia il secondo set, serve il nativo di Hyattsville ed è subito ace (il 2°). 15-0

22.06 – FIRST SET TIAFOE! Ottima difesa in back ed il parziale si chiude sul 7-4, dopo 21′
22.05 –
Gran dritto ad annullare il terzo. 4-6
22.04 –
Buona prima e quarto ace di Sinner. 3-6 ed altri tre set point
22.04 –
Chiusura al volo ed arrivano 5 set point per lo statunitense. 1-6
22.03 –
Si cambia campo sul 5-1 in favore di Tiafoe
22.03 –
Terzo ace dell’azzurro, che prima però ha commesso un errore. 1-4
22.02 –
Primo ace anche per lo statunitense. 0-3
22.01 –
Gran scambio e dritto lungolinea di Tiafoe, in accelerazione. 0-2
22.01 –
Sinner sbaglia la palla corta e concede un mini-break. 0-1
22.00 – Due punti consecutivi dello statunitense. TIE-BREAK
21.59 –
Gran dritto inside-out dell’azzurro, dal centro del campo. 30-15
21.56 –
Dritto che pizzica la riga, facendo suo anche questo game. 3-2
21.55 –
Primo doppio fallo di Sinner. 15 pari
21.54 –
Tiafoe perde il primo punto al servizio ma riesce comunque a tenerlo. 2-2
21.50 –
Serve and volley dell’azzurro, a chiudere un altro game vinto a 0. 2-1
21.50 –
Secondo ace del match. 30-0
21.49 –
Servizio e rovescio per Sinner. 15-0
21.49 –
Anche il nativo di Hyattsville tiene la battuta a 0. 1-1
21.47 –
Game chiuso con rapidità. 1-0
21.46 –
Due ottime prime ed un ace. 40-0
21.45 – Inizia il match, serve il nativo di San Candido

21.39 – I giocatori iniziano la fase di riscaldamento
21.30 –
Buonasera appassionati di SuperNews, da parte di Mattia Orlandi, e benvenuti alla diretta scritta di Sinner-Tiafoe, tra poco in campo. E’ da poco terminato il primo incontro del gruppo B, vinto da Ymer in quattro set contro Humbert

potrebbe interessarti ancheSinner-Kecmanovic 2-4 4-1 4-2 4-2, Next Gen Atp Finals Milano 2019: l’azzurro raggiunge De Minaur in finale

Sinner sfida Tiafoe nel suo primo incontro alle Next Gen Finals

Il nativo di San Candido (classe 2001, n°95 del ranking Atp), scelto come wild card italiana dagli organizzatori di queste Next Gen Finals milanesi, affronterà nel suo match d’esordio nel gruppo B la testa di serie n°2 , ossia lo statunitense Frances Tiafoe. Un solo precedente tra i due ed è stato vinto, recentemente, dal tennista azzurro; queste, invece, le regole differenti dai classici tornei:

  • Set da 4 game (tie-break sul 3-3)
  • Partite al meglio dei 5 set
  • Sul punteggio di 40-40 si gioca il “killer point”
  • Riscaldamento pre-partita ridotto
  • “Shot clock” da 25 secondi (ormai adottato anche nel circuito Atp)
  • Limite di un Medical Time Out a match per ogni giocatore
  • Possibilità di coaching
  • Assenza dei giudici di linea, sostituiti da un Hawk-Eye Live

Sinner ha iniziato il 2019 ricevendo una wild card nel Challenger di Bergamo (cemento indoor) e, contro ogni pronostico, riesce ad ottenere il suo primo titolo a livello professionistico sconfiggendo nell’ultimo atto il connazionale Roberto Marcora. Riceve un’altra wild card per l’Itf di Trento (sempre sul veloce al coperto) e anche qui arriva la vittoria del torneo, battendo in finale il tedesco Jeremy Jahn.

Il terzo titolo consecutivo del giovanissimo italiano arriva nell’Itf di Santa Margherita di Pula (sul rosso) e nell’incontro conclusivo ha avuto la meglio sul connazionale Andrea Pellegrino. Arriva poi un ko all’esordio nel Challenger di Alicante contro il classe 2003 spagnolo Carlos Alcaraz Garfia (di cui sentiremo ancora parlare) e nel secondo turno di quello di Barletta (sconfitto dal connazionale Andrea Arnaboldi).

Partecipa dunque al suo primo torneo Atp a Budapest, dove da lucky loser vince anche il suo primo incontro a livello di circuito maggiore prima di cedere al serbo Laslo Djere; in seguito raggiunge un’altra finale al Challenger di Ostrava ma la perde contro il polacco Kamil Majchrzak, a cui segue il secondo turno raggiunto nel Masters 1000 di Roma (tramite WC) e la battuta d’arresto all’esordio a Lione. Su erba entra nel main draw a ‘s-Hertogenbosch e perde all’esordio, non qualificandosi poi ad Halle e a Wimbledon.

Raggiunge poi il secondo turno ad Umago (terra battuta) e poi torna a giocare sul cemento nel Challenger di Binghamton, dove si ferma al terzo turno, per poi ottenere il quarto titolo dell’anno (secondo nei Challenger) a Lexington, dove ha la meglio in finale sull’australiano Alex Bolt. Ottiene poi un secondo turno in quello di Aptos e si qualifica per l’US Open, dove perde senza sfigurare contro lo svizzero Stan Wawrinka. Arrivano poi una sconfitta all’esordio a San Pietroburgo, il terzo turno nel Challenger di Orléans, la semifinale in quello di Mouilleron-Le-Captif e ad Anversa, il secondo turno a Vienna.

Il nativo di Hyattsville, invece, ha cominciato l’anno alla Hopman Cup (competizione a squadre nazionali), prima di perdere all’esordio a Sydney e raggiungere i quarti di finale all’Australian Open (prima volta in un Major). Arrivano poi il secondo turno a New York ed Acapulco ed il primo turno a Delray Beach e nel 1000 di Indian Wells, mentre in quello di Miami centra i quarti. Inizia poi la stagione su terra battuta e perde al secondo turno a Barcellona, ai quarti di finale ad Estoril, il terzo turno nel 1000 di Madrid e due sconfitte all’esordio in quello di Roma e al Roland Garros. Su erba arriva al secondo turno a ‘s-Hertogenbosch e al primo turno del Queen’s e dei Championships.

Torna poi a giocare sul cemento e subisce una battuta d’arresto all’esordio di Atlanta, raggiungendo poi il secondo turno a Washington e nel 1000 di Cincinnati, i quarti a Winston-Salem ed il secondo turno nello Slam statunitense. Arrivano poi, nel finale di stagionale, le sconfitte al primo turno a Pechino e nel 1000 di Shanghai, i quarti di finale ad Anversa (sconfitto proprio da Sinner), il secondo turno a Basilea ed il primo nel 1000 di Parigi-Bercy.

Sinner – Tiafoe: i precedenti
Anversa 2019 – Cemento indoor – Quarti di finale – SINNER b. Tiafoe 6-4 3-6 6-3

Sinner – Tiafoe, dove seguire il match
Il torneo è visibile in diretta esclusiva su Supertennis, canale 64 del digitale terrestre e 224 del bouquet di Sky. Inoltre ci sarà la possibilità di seguirlo in diretta streaming sulla pagina Facebook di Supertennis.

notizie sul temaSinner-Humbert 3-4 4-3 2-4 2-4, Next Gen Atp Finals Milano 2019: sconfitta indolore per l’azzurroSinner-Ymer 4-0 4-2 4-1, Next Gen Atp Finals Milano 2019: l’azzurro è il primo semifinalistaSinner-Kohlschreiber 6-3 6-4 (Video Highlights Atp Vienna 2019): l’azzurro avanza al secondo turno
  •   
  •  
  •  
  •