Presentazione Ferrari 2019, ecco quando avverrà

Pubblicato il autore: Enrico Salvi Segui


Terminata la stagione 2018, è già tempo di 2019 per la Formula 1. In questi giorni arrivano notizie sulla data di presentazione delle nuove monoposto, e la Ferrari ha annunciato la sua. Si tratta del 15 febbraio, data che precede di tre giorni la prima giornata di test invernali, che si svolgeranno come da tradizione sul circuito del Montmelò, a Barcellona.

Lo ha annunciato ieri Maurizio Arrivabene ai microfoni di Sky Sport 24, in un’intervista a margine della cerimonia di premiazione di Caschi d’Oro Autosprint e Volanti ACI 2018, nella quale erano presenti anche Charles Leclerc, promosso a pilota del Cavallino per il prossimo anno, e Antonio Giovinazzi, che nella prossima stagione esordirà come titolare sul sedile dell’Alfa-Sauber.

Presentazione Ferrari 2019, le parole di Arrivabene

Il team principal della Ferrari ha parlato della nuova monoposto che avrà il compito di spezzare l’egemonia di Lewis Hamilton e della Mercedes. Nell’intervista si è concentrato sulle prime sensazioni degli ingegneri rispetto a quello che è stato soprannominato Progetto 670.

potrebbe interessarti ancheMick Schumacher firma con la Ferrari Driver Academy

“La squadra, guidata da Mattia Binotto, sta lavorando al progetto da mesi – spiega Arrivabene -, il motore è già in funzione al banco e le altre parti della vettura sono già in fase di produzione. Tuttavia, le componenti che saranno più determinanti per le performance saranno pronte all’ultimo momento, con la tensione che aumenterà perché il tempo sarà sempre meno. Il 15 febbraio presenteremo la vettura e tutto dovrà essere pronto per quel giorno”.

“Ovviamente è un po’ presto per analizzare il quadro generale della macchina. Però le simulazioni sembra stiano andando bene, stiamo lavorando molto al simulatore, ma il vero banco di prova saranno i test, sulla pista. Sarà là che capiremo, confronteremo i dati con quelli che abbiamo raccolto durante l’inverno, e sopratutto ci confronteremo con gli altri.”

“I tecnici stanno lavorando duramente per completare la macchina per il 15 Febbraio. Abbiamo alcune informazioni dai ragazzi che lavorano al simulatore, ma è troppo presto per parlare di performance.

potrebbe interessarti ancheFormula 1, calendario e nuovo regolamento del Mondiale 2019

Il bilancio sulla stagione 2018: “Siamo arrivati in semifinale”

Arrivabene, che ha confermato di aver già visto la monoposto 2019, ha inoltre tracciato un bilancio sulla stagione appena conclusa usando un paragone calcistico: “Abbiamo perso in semifinale quest’anno“, ha dichiarato. “È stata una stagione dove nonostante varie vicissitudini, anche di carattere umano, la squadra non mai mollato, non ci siamo mai arresi. Cosa è mancato? Ci sono tanti elementi (…) Ci sono cose che vanno analizzate, ma tutto sommato è un esercizio che stiamo facendo e ci dovremo impegnare tutti, piloti e il resto del team per capire gli errori e soprattutto migliorarsi come una squadra.”

“Vettel? Deve ancora dare il meglio di sé in Ferrari”

Infine il manager bresciano ha parlato sui piloti titolari l’anno prossimo, soffermandosi particolarmente su Sebastian Vettel. “Cosa mi aspetto da lui? Quello che mi aspetto da tutta la squadra. È un ragazzo che deve ancora esprimere il meglio di sé in Ferrari, ma sono sicuro riuscirà a farlo il prossimo anno. Seb può insegnare tanto a Leclerc. Charles lo conosco dal 2015 e abbiamo fiducia totale in lui, l’importante è che prenda il prossimo anno come un anno per imparare a conoscere la squadra. Deve imparare il più possibile dal Team e da Vettel, che ha vinto 4 titoli iridati”.

La Formula 1 ricomincia a metà febbraio con due sessioni di test invernali a Barcellona – la prima dal 18 al 21 febbraio, la seconda dal 26 al primo marzo – mentre la prima gara sarà, come da tradizione, a Melbourne il 17 marzo.

notizie sul temaDomani Michael Schumacher compirà 50 anniLeclerc già più veloce di Vettel nei test. Guai in vista per il tedesco?F1, Ecco i primi test: Vettel più veloce di tutti, si aspetta ancora per l’esordio di Lecler con la Ferrari, sorpresa Stroll
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: