Mondiali pallavolo, risultati 14 settembre: vittorie facili per Francia, Bulgaria, Argentina e Russia

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Oggi quarto giorno di incontri per il Campionato Mondiale di pallavolo che pian piano sta entrando nel vivo; andiamo a vedere quello che è successo negli incontri principali.

A Firenze (Pool A) si sono sfidate Giappone e Slovenia dove ad avere la meglio sono stati quest’ultimi in quattro set, con una netta supremazia a muro (13 a 2) e al servizio (6 ace a 2). La squadra di Boban Kovac ha avuto anche una buona prova collettiva dei suoi attaccanti ben serviti dal palleggiatore Dejan Vincic e con un’ottima prestazione di Tine Urnaut che ha messo a segno 19 punti. La nazionale asiatica, nonostante il solito grande impegno non ha potuto opporsi allo strapotere fisico degli avversari, ma si può consolare con la buona prestazione di Yuki Ishikawa che ha confermato di essere in crescita di condizione (15 punti a referto).

A Ruse (Pool B) la Francia ha regolato in tre set l’Egitto, con il coach dei transalpini che ha lasciato in panchina il suo uomo di punta Earvin Ngapeth per tutto l’incontro, dandogli un pò di riposo in visto dei prossimi incontri decisivi.
Match che nei primi due set è stato equilibrato con la nazionale egiziana sempre sotto nel punteggio ma capace di lottare fino all’ultimo punto; mentre nel terzo parziale i galletti hanno preso subito il largo per vincere facilmente 25-16. Ottima la prova di Thibault Rossard che ha chiuso la gara con di 13 punti. Per gli sconfitti 14 punti di Ahmed Abdelhay.

A Varna (Pool D), i padroni di casa della Bulgaria contro il Porto Rico dovevano riscattare la cocente sconfitta di ieri contro l’Iran; operazione riuscita per la squadra allenata da Plamen Konstantinov che questa volta ha giocato una buona partita anche se contro un avversario non certo irresistibile. La differenza l’ha fatta sostanzialmente il muro dove i bulgari hanno letteralmente dominato (12-0). Buone le prove di  Nikolay Uchicov e Nikolay Penchev autori rispettivamente di 14 e 11 punti, per i caraibici non sono bastati gli 11 punti di Pablo Guzman.

A Bari (Pool C), tutto facile per la Russia che in appena 74 minuti ha regolato la Tunisia in tre set, il secondo terminato addirittura 25-6, con la nazionale africana completamente surclassata dai più quotati avversari. Il punteggio complessivo recita 75-44 per i russi per far capire la netta differenza sul parquet dove gli egiziani ci hanno messo anche del loro, con 23 errori punto e con dieci muri contro quattro sempre a favore della Russia che ha avuto in Maxim Mikhaylov il top scorer con 11 punti.

potrebbe interessarti ancheFrancia-Moldavia streaming e diretta tv, dove vedere Qualificazioni Euro 2020 giovedì 14 novembre

 

Mondiali volley 2018, risultati 14 settembre

Slovenia-Giappone 3-1 (25-20, 22-25, 25-20, 25-13)

Olanda-Cina 3-1 (25-21, 25-13, 23-25, 25-13)

Finlandia-Cuba 3-1 (25-19, 25-19, 20-25, 25-16)

potrebbe interessarti ancheBuon Compleanno a Diego Armando Maradona

Australia-Camerun 3-1 (21-25, 17-25, 25-22, 25-20)

Francia-Egitto 3-0 (25-22, 25-23, 25-16)

Bulgaria-Portorico  3-0 (25-16, 25-18, 25-21)

Russia-Tunisia 3-0 (25-19, 25-6, 25-19)

Argentina-Repubblica Dominicana 3-0 (26-24, 25-15, 25-15)

notizie sul temaUefa due pesi e due misure: Lazio stangata mentre in Turchia…Francia-Turchia 1-1 (Video gol highlights): Giroud illude, Ayhan riacciuffa il pareggioArgentina-Ecuador 6-1: l’albiceleste travolge gli ecuadoriani, Lautaro e Dybala a secco (video highlights)
  •   
  •  
  •  
  •