Il post Milano – Sora secondo Clevenot.

Pubblicato il autore: Raffaele Mileo Segui

28 giorni. Questo il tempo che ha dovuto attendere l’Allianz Powervolley Milano per tornare al successo in campionato. La vittoria contro Sora per 3-1 all’Allianz Cloud, valida per l’ottava giornata di Superlega, ha riconsegnato una nuova Milano a coach Piazza. Superato il tour de force con 5 big match (4 di campionato ed uno di Coppa Italia) in un mese, per Nimir e compagni  la seconda fase del girone di ritorno si è aperta nel migliore dei modi.
Il tecnico del team meneghino ha ricevuto le risposte che cercava nella gara contro Sora, fanalino di coda della classifica, sebbene lo spazio per migliorare ed eliminare alcuni errori c’è ed è evidente. Come emerso ad esempio nel terzo set. Un condensato di errori, per stessa ammissione del coach, tutti concentrati in quel parziale concesso agli avversari che hanno vinto 25-22, ma con soli 5 attacchi punti(2 ace, 6 muri e restanti errori di Milano). Ma soprattutto l’Allianz Powervolley ha potuto contare su tutto il collettivo, capace di non essere legato solo ai punti di Nimir (best scorer con 27 punti), ma di poter fare affidamento sul gioco al centro con due centrali quali Alletti e Kozamernik, giocandosi le proprie carte sull’estro e l’esperienza dei posti 4, rispettivamente Petric e Clevenot. Ed è proprio il francese, MVP del match, a dire la sua sul successo meneghino: “Era una partita da vincere, sapendo che era importante vincere. Abbiamo avuto un mese complicato con qualche sconfitta, ma ci tenevamo a tornare al successo. Soprattutto qui, all’Allianz Cloud: giocare e vincere in un palazzetto così pieno è stato bellissimo”.L’entusiasmo dagli spalti, infatti, non è mancato per spingere alla conquista dei 3 punti la squadra, che ha accorciato sul quarto posto occupato da Trento, distante ora 5 punti. Milano prosegue però il so percorso un passo alla volta , consapevole dei propri mezzi e dei traguardi da raggiungere. “Abbiamo una bella squadra e ne siamo consapevoli – prosegue il giocatore transalpino -. Dobbiamo continuare a crescere per centrare i nostri obbiettivi. Abbiamo due mesi davanti da sfruttare al massimo per arrivare al meglio ai playoff”.
Ora tempo d riposo per i ragazzi di coach Piazza: il prossimo week end andrà in scena, infatti, la Final Four di Coppa Italia, mentre l’appuntamento con il campionato è rimandato al prossimo 29 febbraio quando Milano sarà di scena a Vibo Valentia per l’anticipo della nona giornata di ritorno, non prima di aver incontrato gli estoni del Saaremaa VC per l’andata dei quarti di CEV Challenge Cup che andrà in scena il 26 febbraio al Centro FIPAV di Milano. Con un Clevenot in più, MVP del match Milano – Sora: “La mia prestazione individuale? Sono contento, ho fatto un bel match. Possiamo sempre fare meglio, sono contento perché ho giocato nel mio ruolo classico e sono stato al servizio della squadra”.
(Fonte comunicato stampa)

  •   
  •  
  •  
  •