Baseball Rimini: il passaggio del testimone da Zangheri a Pillisio

Pubblicato il autore: Val Bre Segui

Il baseball di Rimini è una realtà importante nel panorama sportivo cittadino e nazionale.
Questa squadra ha dato grandi soddisfazioni ai propri tifosi e, in primis, al Patron dei “Pirati“: Rino Zangheri.
Il “Pres.”, come amano chiamarlo tutti, ha amato e continua ad amare questo team ma purtroppo, l’età e l’inclemenza degli acciacchi, l’hanno costretto a rivedere la propria posizione.

Nonostante la lunga esperienza quale “Ammiraglio” (vari e svariati lustri… 45 anni, per l’esattezza!) durante la quale ha dimostrato non solo l’attaccamento alla squadra, ma anche forza e risolutezza, ha fatto dietrofront per permettere, proprio alla sua adorata squadra, di coinvolgere un nuovo personaggio che potesse, se non sostituirlo, perlomeno prenderne le redini.

La ricerca, annosa e – almeno da pronostici – impossibile, ha invece prodotto un gran risultato, che è Simone Pillisio. Pillisio ha condotto in alto il Novara e sembra che, a detta di Zangheri, abbia non solo i numeri giusti ma anche le emozioni, la volontà e la tempra giusta per condurre i Pirati verso l’empireo!

Leggi anche:  Mercato NBA Harrell: "Lakers mi hanno voluto, Clippers no"

Tuttavia non può, realmente, dirsi che Zangheri abbia lasciato le redini in toto: un evento più unico che raro, come la coesistenza dei due Papi, ha fatto sì che i Pirati di Rimini godessero di ben due figure di spicco. Zangheri, Patron della squadra, resterà defilato, con tanto di accrediti Ad Honorem. E Pillisio, invece, è formalmente il nuovo Presidente. Un’anomalia di non poco conto, che certamente saprà spronare gli animi e le capacità dei giocatori!

  •   
  •  
  •  
  •