Tour de France: protesta degli agricoltori. La corsa viene interrotta per alcuni minuti (VIDEO)

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui

Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Balle di fieno posizionate lungo la strada, Tour de France interrotto per alcuni minuti. Usati gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti

Attimi di terrore ieri durante la 16° tappa del Tour de France. A circa 190 km dall’ arrivo a Bagneres De-Luchon, in mezzo alla campagna francese, la corsa è stata interrotta per alcuni minuti per permettere alla gendarmeria francese di poter usare i gas lacrimogeni nei confronti di alcuni contadini dopo una protesta. A peggiorare le cose sono state proprio le balle di fieno posizionate lungo il percorso.

Va ricordato che la tappa di ieri, la n°16, è partita da Carcassonne, città ai piedi dei Pirenei, per arrivare, dopo 218 km, a Bagneres De-Luchon. Al momento non si conoscono i motivi della protesta degli agricoltori ma secondo le prime indiscrezioni i manifestanti alzavano cartelli con la scritta “Per la vita della Piege”: si riferiscono ai sussidi statali che hanno sempre sostenuto l’economia agricola di queste zone ai margini della Francia e che il governo di Parigi vuole cancellare.

Leggi anche:  IHL Serie A, semifinali gara 1: il Val Pusteria piega il Rittner Buam all'OT, l'Asiago travolge il Cortina

Al km 29 della sedicesima tappa, Carcassonne-Bagneres de Luchon, prima giornata pirenaica con i Gpm di Portet d’Aspet, Menté e Portillon, 218 km, il Tour è stato fermato dalla protesta dei contadini che hanno messo balle di paglia sulla strada. La polizia non ha usato mezze misure per disperdere la ventina di manifestanti, e le fotografie sono emblematiche. Gli agenti hanno usato gas lacrimogeni e gas al peperoncino per disperderli, provocando problemi respiratori e di lacrimazione degli occhi ai corridori. In totale sono stati coinvolti una decina di ciclisti, la maggior parte controllati dal personale medico: tra loro la maglia gialla Thomas, il campione del mondo Sagan, Phinney, Demare, Haussler, Colbrelli, Fraile, Sutherland e Martinez. Tra i medicati anche Chris Froome che si è visto versarsi sugli occhi gocce di collirio.

Leggi anche:  eSport, lo sport si sposta dal campo alla gamimg house

Dopo un quarto d’ora, il direttore di gara ha fatto ripartire la corsa fino ad arrivare, senza problemi alla destinazione finale, Bagneres De-Luchon. Da segnalare anche un tratto di neutralizzazione di nove chilometri prima della ripartenza.

IL VIDEO DELLA PROTESTA

  •   
  •  
  •  
  •