La nuova stella dell’NFL si chiama Lamar Jackson

Pubblicato il autore: Pietro Pesce Segui

General view of the Goal at Wembley

Nella propria centesima stagione, la NFL sembra aver trovato l’erede di Tom Brady.
Questo talento proveniente dalla Louisville University, ha soltanto 22 anni, ma in America lo descrivono già come futuro numero uno della National Football League.
Lamar Jackson incarna perfettamente il ruolo di quarterback moderno, capace non solo di lanciare 50 yards, ma anche dotato di un’esplosività tale che gli permette di fare grandi corse.
Jackson guida i Baltimora Ravens, con i quali sta giocando una stagione a dir poco sorprendente (8 vittorie e 2 sconfitte), al comando della propria AFC Nord Conference. Grande merito va dato proprio a Lamar, al proprio secondo anno in NFL, ma primo da QB titolare, che nelle prime dieci gare stagionali ha passato per 2258 yards e corso per 788.
Dopo l’ottava vittoria stagionale di ieri contro i Texans (41-7), Jackson dunque, è riuscito a sconfiggere solo nell’ultimo mese giocatori del calibro di Russell Wilson, Deshaun Watson e Tom Brady.
Proprio nella partita contro Texas, il QB classe ’97 ha messo a referto statistiche da vero MVP: 222 yards, passando con 17/24, 4 touchdowns e addirittura correndo 86 yards, dove mostra tutta il proprio atletismo fuori dal comune, come mostra questa giocata:

https://twitter.com/BleacherReport/status/1196156009783316480

Lamar Jackson sembra aver bruciato le tappe, facendo ricredere più di una franchigia. Il giocatore da Louisville, infatti, fu scelto solo alla 32° pick nel Draft del 2018, presentandosi come un buon atleta di prospettiva, ma al quale non poter affidare l’intera linea offensiva. Oggi a Baltimora manca solo l’aritmetica certezza per raggiungere i playoffs e Lamar sta dimostrando non solo di meritare quel posto da QB titolare, ma potrebbe perfino portarsi a casa il titolo di Most Valuable Player. Il futuro dei Ravens e dell’NFL appare in buone mani.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: