Europei senza squilli per il Settebello

Pubblicato il autore: Daniele Conti Segui

Il 2020 della nostra pallanuoto non è certo iniziato col piede giusto, visto che dopo le donne anche gli uomini hanno fallito l’appuntamento col podio agli Europei in Ungheria. Se il Setterosa è giunto quinto, ancor peggio ha fatto il Settebello che ha concluso con una piazza più indietro. Il sesto posto dei nostri non deve però far preoccupate tanto come quello delle donzelle: la nostra nazionale è forte e lotta contro altre compagini di assoluto livello. Un passo falso come questo ci può stare quando si affrontano rivali così forti.

Europei pallanuoto 2020: il trionfo dei padroni di casa

I magiari hanno vinto la competizione con autorità, favoriti però anche da un cammino tra i più agevoli. Nei quarti hanno trovato una Russia che aveva faticato nel turno prima persino con la Georgia. Di giustezza il successo sul Montenegro in semifinale mentre ci sono voluti i rigori per dar loro il titolo continentale.

Settebello solo a sprazzi

La nostra compagine aveva iniziato la manifestazione alla grandissima, vincendo il girone con 3 vittorie in altrettante partite. Tutto faceva presagire un cammino trionfale, invece alla prima gara ad eliminazione diretta è stato il Montenegro a sorprenderci per 8-10. In acqua siamo sembrati troppo pieni di noi, come se avessimo già la testa al turno seguente. L’essere troppo narcisi ci è stato fatale, anche se siamo tornati a mostrare belle prestazioni nel successivo cammino verso il 5o posto. Superata la Russia agevolmente, abbiamo ceduto all’altra grossa delusa di questi Europei di pallanuoto 2020: la Serbia. Contro i balcanici è stata sfida vera fino al 7-8 conclusivo.

  •   
  •  
  •  
  •