Formula 1, ecco le nuove regole per il triennio 2020-2022

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui

Il World Motor Sport Council ha approvato all’unanimità una serie di regole e regolamenti per salvaguardare la Formula 1 e quindi ridurre i costi alla luce della pandemia di COVID-19. Il primo aspetto è quello della riduzione dei costi e quindi del budget che scenderà a 145 milioni di dollari entro il 2021, 140 milioni entro il 2022 e 135 milioni entro il triennio 2023-2025. Si continua con il congelamento di un ampio elenco di componentistica nel biennio 2020-2021 e per questa stagione, la limitazione agli aggiornamenti della power unit. A tutto questo si aggiunge il rinvio del nuovo regolamento tecnico al 2021.

Ecco tutte le novità nei vari regolamenti di Formula 1

La FIA insieme ai vari team di F1 e Liberty Media hanno deciso un’altra novità, che entrerà in vigore a partire dal 2021, e riguarda la semplificazione della zona del fondo davanti alle ruote posteriori per moderare l’aumento della deportanza e un aumento di massa minimo a 749 Kg. Ecco di seguito, invece, tutti i vari regolamenti:

REGOLAMENTO FINANZIARIO 2021
Riduzione del livello di capitalizzazione a 145 milioni di dollari per il 2021, 140 milioni di dollari per il 2022 e 135 milioni di dollari per il triennio 2023-2025. Tutto questo sulla base di una stagione di 21 Gran Premi.

REGOLAMENTO TECNICO
Congelamento di un ampio elenco di componentistica nel biennio 2020-2021. Quest’elenco comprende: il telaio, il cambio, una serie di componenti meccanici e strutture di impatto. Per consentire tutto questo e quindi un numero molto limitato di modifiche è stato ideato un sistema di token.
Per il Mondiale 2020 inoltre sono state approvate delle limitazioni agli aggiornamenti della power unit.
A partire dal 2021 ci sarà la semplificazione della zona del fondo davanti alle ruote posteriori per moderare l’aumento della deportanza e l’aumento di massa minimo a 794 Kg.

REGOLAMENTO SPORTIVO
Per il Mondiale 2020 ci sono queste novità: disposizioni per gli eventi chiusi e aperti e la relativa struttura normativa per ciascuno a seconda che tali eventi consentano agli spettatori; vari aggiornamenti relativi alle normative sugli pneumatici, e quindi con disposizioni che consentono di testare gli pneumatici durante le Prove Libere 2 qualora fosse necessario approvare nuove specifiche di pneumatici da parte di Pirelli e l’uso esteso degli pneumatici P140 nel caso di una sessione di Prove Libere 1 bagnata; infine, una riduzione dei test aerodinamici e l’introduzione delle restrizioni del banco di prova delle power unit per motivi di costo.
Per il Mondiale 2021, invece, è stata approvata una riduzione dei test aerodinamici e l’introduzione di una distorsione tra posizione in classifica campionato e limitazioni dei test aerodinamici (ATR). La distorsione ATR sarà lineare tra P1 e P10.
Infine, per il Mondiale 2022, sono stati definiti una serie di aspetti specifici chiave delle normative, tra cui coprifuoco, componenti a numero limitato (RNC), controlli periodici e prescrizioni di parco chiuso. 
Questi regolamenti faranno parte di un processo di revisione e perfezionamento in corso per tutto il 2020 e 2021.

  •   
  •  
  •  
  •