Johanna Bassani è morta: aveva 18 anni ed era…

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui

Johanna Bassani è morta: Austria sotto choc per la scomparsa di questa giovane promessa della combinata nordica, disciplina che abbina il salto con gli sci alla prova sugli sci stretti. La tragedia è aggravata dall’età della vittima, nata il 25 aprile 2002 e, pertanto, 18enne da pochi giorni. Non sono stati resi noti ulteriori dettagli in merito alla tragedia che ha colpito la sua famiglia e l’intero movimento nazionale degli sport invernali, che hanno assistito inermi al dramma dell’ennesima vita spezzata dal destino e volata via davvero troppo presto. Non sono state neppure meglio precisate le cause che hanno provocato la dipartita della ragazza, anche se individuare la ragione che l’ha prematuramente strappata all’affetto dei suoi cari non contribuirà, in ogni caso, a lenire il grave e profondo dolore provato o a cancellare la sua scomparsa.

Morta Johanna Bassani: il commovente saluto della Federazione austriaca

Johanna Bassani è deceduta lo scorso 5 maggio, ma la notizia è stata resa nota soltanto nella giornata di oggi, venerdì 8 maggio 2020, a 72 ore di distanza dalla sciagura. La Federazione austriaca ha emesso un comunicato stampa commovente, che vi riportiamo di seguito: “Con grande sgomento e profonda tristezza, l’associazione austriaca di sci ha preso atto della morte della giovane atleta Johanna Bassani. La combinatista è deceduta martedì 5 maggio, inaspettatamente, all’età di 18 anni. L’atleta dell’UVB Hinzenbach apparteneva alla squadra ÖSV ed era una dei grandi talenti nostrani di questo sport. Con Johanna, la cui passione non era solo lo sport, ma anche la natura, la famiglia dello sci nordico e in particolare la compagine femminile hanno perso una cara compagna di squadra. Siamo grati per tutto ciò che ha dato allo sport e la ricorderemo per sempre come la conoscevamo! Le nostre più profonde condoglianze vanno alla sua famiglia e a tutti coloro che erano vicini a Johanna”.

Johanna Bassani è morta: sarebbe passata quest’anno in squadra B

Le parole che la Federazione ha tributato alla memoria di Johanna Bassani non sono meramente di circostanza: i vertici austriaci credevano veramente nelle sue potenzialità, nelle sue doti cristalline, nella possibilità di vederla presto competere nel circuito più prestigioso, quello della Coppa del Mondo. Basti dire, a tal proposito, che il suo nome figurava già fra quelli delle atlete promosse nella squadra B dell’Austria per la stagione invernale 2020/2021. Un traguardo che la 18enne si era guadagnata a suon di prestazioni autorevoli, condite da risultati di tutto rispetto: quest’anno, ad esempio, aveva fatto il suo esordio in Continental Cup, ottenendo due sesti posti consecutivi nella tappa russa di Nizhniy Tagil e piazzandosi undicesima e diciottesima nel week-end del 22-23 febbraio ad Eisenerz, di fronte al pubblico amico. Da menzionare anche due secondi posti lusinghieri in Alpen Cup, la partecipazione agli Youth Olympic Games di Losanna, chiusi in ottava posizione, e ai Fis Junior World Ski Championships di Oberwiesenthal (Germania), ove il suo nome è finito nel tabellone delle prime quindici classificate. Le prospettive per una carriera traboccante di soddisfazioni c’erano tutte, insomma. Il destino, però, è stato beffardo, troppo, con questa giovane vita.

  •   
  •  
  •  
  •