Formula 1, la girandola dei piloti e i possibili scenari

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Dopo l’ufficialità del ritorno di Fernando Alonso in Formula 1 con la Renault su base biennale, situazione che va ad incastrarsi nel passaggio di sedili che porterà nella prossima stagione Daniel Ricciardo in McLaren e Carlos Sainz in Ferrari, rimane Sebastian Vettel senza una monoposto. Tutto questo già annunciato a largo anticipo, con il Mondiale 2020 appena iniziato e con alcune fonti spagnole e inglese che hanno rilanciato l’ipotesi che la girandola dei volanti potrebbe concretizzarsi già durante questa stagione. Ecco di seguito maggiori dettagli.

Formula 1 – La girandola dei piloti

L’ipotesi appena citata (quella degli scambi di volanti già a partire da questa stagione) sta prendendo piede sempre con maggiore insistenza e gli incastri che permetterebbero di realizzare la girandola in corsa dovranno essere perfetti. In ottica di questa situazione alcune scuderia stanno trovando contromisure, come ad esempio l’Alfa Romeo che nelle Prove Libere 1 del Gran Premio della Stiria metterà in macchina Robert Kubica, per dargli maggior confidenza con la monoposto C39. Tutto questo perché l’italiano Antonio Giovinazzi è pur sempre un pilota di riserva Ferrari, pronto ad andare a guidare la Rossa ad ogni evenienza. Tutto questo non basta? Basta pensare che alcune fonti tedesche (le stesse che anticiparono l’addio tra Vettel e la Ferrari) hanno annunciato che i tasselli del puzzle stanno andando ognuno al proprio posto ed è difficile non pensare al ritorno di Sebastian Vettel in Red Bull. Tutto questo è rafforzato dalle parole dette dal pilota tedesco durante un’intervista all’emittente Servus Tv: Vettel ha ammesso di aver chiamato, più volte, il consigliere Red Bull, Marko, il quale prima riteneva impossibile il ritorno di Vettel in Red Bull, mentre adesso ricorda che in Formula 1 tutto può cambiare. Questa tesi si rafforza maggiormente dopo le parole del giovane pilota Max Verstappen che ha risposto: “di non avere nessun problema” ad avere il pilota tedesco come suo compagno di box. Un’altra possibilità potrebbe essere quella del ritorno di BMW  in Formula 1 con proprio Sebastian Vettel come pilota proprio come nel 2007. Staremo a vedere.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Mondiali di pallamano: i risultati degli otto gironi