Pallamano Serie A, Teamnetwork Albatro-Raimond Sassari 22-26: Vieyra guida la capolista al settimo sigillo

Pubblicato il autore: Albyreds Segui


Settimo successo consecutivo per l’imbattuta capolista Raimond Sassari: la compagine turritana, trascinata dall’argentino Federico Matías Vieyra, s’impone per 26-22 sulla Teamnetwork Albatro in un incontro valido per la nona giornata del massimo campionato di pallamano andato in scena al “Pala Lo Bello” di Siracusa. La quarta affermazione in altrettante gare esterne consente al complesso di Luigi Passino di salire a 15 punti e consolidare, complice il rinvio di quattro delle sette gare previste, il primato in classifica in vista dell’atteso match interno contro il Bolzano in programma sabato 31 ottobre. Quarto ko di fila per la Teamnetwork Albatro ultimo in compagnia di Acqua & Sapone Junior Fasano, Banca Popolare di Fondi e Salumificio Riva Molteno a quota 2. La squadra aretusea che nel prossimo turno sarà nuovamente impegnata in casa contro lo Sparer Eppan può trovare validi motivi di consolazione nell’essere riuscita a tenere testa a una delle favorite per il titolo sino a una decina di minuti dal termine.

Leggi anche:  Daniele Nardello: "Prenderei subito Aru"

Avvio di gara complicato per la Raimond Sassari presentatasi all’appuntamento senza Giovanni Nardin costretto alla resa da una lesione muscolare al bicipite femorale accusata in occasione dell’ultimo match di campionato disputato contro Molteno. La capolista, dopo il vantaggio per 2-1 conseguito con un rigore trasformato da Brzic al 1:29, incontra, infatti, notevoli difficoltà nell’attaccare l’attenta difesa aretusea realizzando nei successivi tredici minuti una sola rete con Vieyra. E’ Del Prete a scuotere i suoi colori siglando con un bel pallonetto il 4-6 al 14:32. I rossoblu impattano a quota sei con i centri di Taurian e Stabellini e rimettono la testa avanti al 21:01 con una rete di Braz (8-7). La Teamnetwork Albatro non ha però nessuna intenzione di lasciarsi sopraffare: il complesso di Giuseppe Vinci risponde colpo su colpo a quello avversario arrivando al riposo con una sola lunghezza di ritardo (10-11).
Cañete, grande protagonista nella prima frazione con la metà del bottino realizzato dalla squadra, cede, idealmente, il posto di terminale offensivo bianconero a Cuello. La Raimond Sassari, nonostante Vieyra continui a imperversare (chiuderà con 9 reti all’attivo) e trovi una valida spalla in attacco in Taurian, non riesce a prendere il largo (16-15 al 41:34). Un parziale di 3-0 favorevole agli ospiti viene ricucito da Gianluca Vinci (17-19 al 50′). I padroni di casa si ritrovano al 51:34 a gestire in superiorità numerica, per i 2 minuti di sospensione inflitti a Vieyra, anche la palla del meno uno ma non riescono a sfruttare l’occasione. Nel momento topico dell’incontro è ancora Del Prete a salire in cattedra: il capitano rossoblu realizza due reti in rapida successione che consentono alla Raimond Sassari di riprendere quelle quattro lunghezze di vantaggio (22-18 al 53:08) che si riveleranno essere incolmabili per gli aretusei.

Leggi anche:  EHF European Cup - La Raimond Handball Sassari vince ma non basta: al terzo turno va il Parnassos Strovolou

Marcatori Teamnetwork Albatro Siracusa: 7 reti Cañete; 6 Cuello; 2 Lo Bello, Sortino e Vinci; 1 Burgio, Tizzoni e Vanoli.
Marcatori Raimond Sassari: 9 reti Vieyra; 5 Taurian; 3 Brzic, Del Prete e Stabellini; 2 Braz; 1 Pereira.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: