Pallamano Serie A: Bolzano-Alperia Merano 27-26, decide un rigore di Turkovic allo scadere

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Un tiro dai 7 metri di Dean Turkovic, ad un secondo dal termine, regala al Bolzano, in un convulso e discusso finale, una sofferta affermazione interna sull’Alperia Merano per 27-26 nel recupero del settimo turno del massimo campionato di pallamano disputato al Pala Gasteiner. La compagine di Mario Sporcic, reduce dal pari casalingo contro la Teamnetwork Albatro, conferma contro i mai domi Diavoli Neri di essere ancora lontana dai livelli di rendimento offerti prima del lungo stop ma, in questa circostanza, riesce, anche con l’aiuto della dea bendata, a centrare quella vittoria che mancava da un altro derby, quello andato in scena a Bressanone lo scorso 7 ottobre. Il settimo successo stagionale consente all’imbattuto Bolzano di salire in classifica a 15 punti e consolidare il terzo posto riducendo a una sola lunghezza il divario dal Conversano attualmente occupante la piazza d’onore ed a due quello dalla capolista Raimond Sassari. Secondo ko di fila per la giovane e combattiva Alperia Merano, nona a quota 7.

Leggi anche:  Fabio Aru bussa la porta dell'Astana. La risposta di Dmitry Fofonov

Le due compagini si presentano incomplete all’appuntamento: il Bolzano deve fare a meno di Ratko Starcevic e Michael Pircher mentre Merano deve fronteggiare le assenze di Lorenzo Martelli, Alex Freund e Max Prantner. L’avvio di gara vede i Diavoli Neri portarsi con un parziale di 5-0 sul 6-2 approfittando di qualche palla persa di troppo dei padroni di casa. Marino, ponendo fine ad un digiuno del Bolzano protrattosi per oltre sette minuti, da il là ad un controparziale di 5-1 che riporta il risultato in perfetta parità sul 7-7 al 17′. Petricevic e Leo Prantner garantiscono un nuovo +2 agli ospiti sul 9-7. Turkovic che risulterà essere il top scorer del match con dieci reti guida un break di 6-1 che consente al Bolzano di portarsi al 27’ avanti di tre lunghezze sul 13-10.
Merano, a cavallo dell’intervallo, riesce a riportarsi a contatto (16-15 al 33’). I padroni di casa sembrano, nonostante diversi ottimi interventi di Christanell, ipotecare con largo anticipo i due punti volando con un apparentemente micidiale 7-1 sul 23-16 ad un quarto d’ora dal termine. Niente di più sbagliato quando ci sono di mezzo i Diavoli Neri. Il passaggio in difesa alla 5-1 crea non poche difficoltà all’attacco biancorosso e sul versante opposto Lukas Stricker (infallibile dai 7 metri) e Martini trascinano con le loro reti i propri colori all’ennesimo controbreak: un 8-2 che riapre completamente le sorti del match (24-25 al 56’). Bolzano, grazie ad una rete di Udovicic, entra nell’ultimo minuto sul +2 e con la palla in mano ma Merano continua a crederci riportandosi in parità con un’autentica prodezza di Leo Prantner e con una realizzazione a sette secondi dal termine di Martini. Quest’ultimo, tornando in difesa, si macchia, a giudizio degli arbitri, di un comportamento antisportivo. Martini viene squalificato ed il Bolzano si ritrova allo scadere ad usufruire di un rigore. Turkovic che si era visto parare da Christanell i due precedenti tentativi dai 7 metri si presenta sulla linea e con freddezza realizza la rete della vittoria bolzanina.

Leggi anche:  Fabio Aru bussa la porta dell'Astana. La risposta di Dmitry Fofonov

Bolzano-Alperia Merano 27-26 (15-13)
Bolzano: Greganic 3, Hermones Silva, Kammerer, Marino 2, Piha, Pircher, Rossignoli, Rottensteiner, Sonnerer 2, Sporcic 1, Turkovic 10, Udovicic 4, Venturi 4, Walker 1. All.: Sporcic.
Alperia Merano: Christanell, Durnwalder, F. Freund, Gai 1, Glisic Gligorijevic, Iachemet, Martini 7, Meletti, Nocelli 2, Petricevic 3, L. Prantner 3, Romei, A. Stricker 1, L. Stricker 7, Urban, Visentin 2. All.: J. Prantner.
Arbitri: Bocchieri e Scavone.
Tiri dai 7 metri: Bolzano 2/4; Merano 5/5.

Classifica Serie A
Raimond Sassari* 17; Conversano* 16; Bolzano*** 15; Cassano Magnago** 12; Ego Siena*** 11; Trieste* 10 e Sparer Eppan 10; Pressano**** 8; Alperia Merano*** 7; Brixen***, Acqua & Sapone Junior Fasano** e Banca Popolare Fondi* 4; Santarelli Cingoli** e Teamnetwork Albatro 3; Salumificio Riva Molteno** 2. * Partite in meno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: