eSport, lo sport si sposta dal campo alla gamimg house

Pubblicato il autore: Angela Allegretto Segui

A chi non piace prendersi una pausa e farsi una partita al proprio videogioco preferito? Ecco, oggi i videogames non sono più solamente un momento di svago e relax, stanno diventando un vero e proprio sport con milioni di players, followers e con società sportive sempre più interessate ad ampliare i propri team con team di eSport.

eSports, come la disciplina sportiva si sposta, dal campo alla gaming house

Gli eSport, dall’inglese Electronic Sport, sono tutti quei videogames che vengono giocati a livello competitivo. Sebbene possano sembrare un fenomeno nuovo, già negli anni ’70 l’Università californiana di Standfor organizzò il primo torneo a premi del famoso videogioco dell’epoca Spacewar! ma, solo negli anni ’90, gli eventi sportivi dedicati ai videogames iniziarono a farsi davvero strada tanto che furono trasmesse dalla alcune reti televisive. Degli Electronic Games fanno parte giochi come gli sparatutto, picchiaduro, gli MMO Massively multiplayer online come World of Warcraft e i MOBA Multiplayer online Battle Arena come League of Legends. Alcuni, come quelli appena descritti, sono giochi di squadra con minimo cinque giocatori, non meno importanti e, attivamente giocati nelle leghe professionali, sono quelli così detti 1V1 come i tornei di FIFA e Heartstone.

Leggi anche:  Arrampicata Sportiva: ad Arco il raduno federale con gli atleti Olimpici di Tokyo 2021

Il mondo degli eSport è in costante crescita, basti pensare a due delle più importanti squadre del campionato italiano fanno già parte di questo mondo. Infatti, il proprietario della squadra dell’Inter, Steven Zhang, possiede il team che, nell’ultimo mondiale di League of Legends tenutosi tra Settembre ed Ottobre 2020 a Shangai, si è classificato al secondo posto. Anche la società della Juventus non si fa mancare il proprio team di eSport infatti, nel 2019, ha iniziato una collaborazione con la la società danese Astralis Group, già nota nel mondo dello sport online, per la formazione del team professionistico di Pro Evolution Soccer. Oggi, gli eSport possono vantare milioni di fans e utenti attivi in tutto il mondo sui vari social media. Basti pensare che, il trasferimento di uno dei veterani del team di League of Legends della famosa squadra dei Fnatic, Martin “Rekkles” Larsson, presso la società di game dei G2 Esport,  ha totalizzato su Twitter ben 108mila likes, ancora lontani ma comunque significativi, rispetto ai 140mila likes del tweet che annunciava l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus.

  •   
  •  
  •  
  •