League of Legends, LEC quarta settimana

Pubblicato il autore: Angela Allegretto Segui

Sabato sera si è tenuto l’ultimo turno del girone di andata del campionato europeo di League of Legends. Anche questa settimana, il campione più bannato è stato Udyr che, su dieci partite, è stato “bandito” dai team ben nove volte, riuscendo ad essere pickato una sola volta. Sono tornati nella Landa degli Evocatori Riven e Vladimir in Top Lane, Corki in Mid Lane e, Skarner e Gragas, in Giungla.

League of Legends, ultimo giorno del girone di andata

Venerdì e sabato si sono tenute le ultime dieci partite che hanno concluso il girone di andata dello Spring Split del campionato europeo di League of Legends. Non è stato un buon turno per tutti i team; dopo due settimane di vittorie, gli FC Schalke 04 hanno avuto una forte battuta d’arresto, perdendo entrambi i matches. Il girone di andata non si è concluso bene nemmeno per il Team Vitality. La società francese ha fatto posto ad un nuovo bot laner, Jus “Crownshot” Marušič, che non è riuscito ad aiutare il team a tornare in pista. I Vitality chiudono l’andata con un punteggio di 1-8, classificandosi decimi. In classifica troviamo al nono, ottavo e settimo posto, rispettivamente, Astralis, Mitsfits Gaming ed SK Gaming. Tutte e tre le squadre hanno concluso la prima parte dello Spring Split con una vittoria ed una sconfitta. In quarta  posizione ci sono i Mad Lions e gli Excel Esports, entrambi con cinque vittorie e quattro sconfitte. Le uniche due squadre che sono riuscite a portare a casa due vittorie sono state i Fnatic, classificandosi terzi, e i G2 eSports, primi, a pari merito, con i Rogue.

Match of the Week

Sabato sera, alle 21, si è giocato il Match of the Week che vedeva scontrarsi i primi due team in classifica, G2 eSports e Rogue. La partita, iniziata positivamente per i Rogue con un First Blood , è durata ben cinquanta minuti. I G2 hanno subito recuperato con quattro kill, salendo in gold ed esperienza. Interessanti sono state le pick da entrambi i lati; i  Rogue hanno scelto un ad carry molto particolare Vayne, mentre i G2 hanno deciso di variare, in Top Lane, con un campione poco giocato ultimamente, Quinn. Le performance di Steven “Hans Sama” Liv, bot laner dei Rogue, e di Martin “Wunder” Hansen, top laner dei G2, sono state molto positive lasciando la vittoria sul filo del rasoio. Ottime le giocate anche dei jungler, Kacper “Inspired” Słoma con Lillia, e Marcin “Jankos” Jankoski che, con Nidalee, si è aggiudicato quattro draghi della Montagna, il buff dell’Elder Drake e il buff da Barone Nashor. Il match era fondamentale per entrambi i team. I Rogue aspiravano a chiudere questa prima fase da capolista, i G2, dal canto loro, dopo le due sconfitte delle scorse settimane volevano tornare in testa. Con questa partita entrambe le squadre si sono classificate prime, aspettando l’inizio del girone di ritorno.

 

  •   
  •  
  •  
  •