Hockey su pista, Serie A1: Lodi-Forte dei Marmi 5-5, Ambrosio salva il primato dei versiliesi

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


La GDS Impianti Forte dei Marmi riesce a conservare la vetta nel massimo campionato di hockey su pista strappando in extremis un 5-5 contro l’Amatori Wasken Lodi nell’attesa sfida al vertice del ventiduesimo turno andata in scena al “Pala Castellotti”. Ad evitare il sorpasso in classifica dei rivali lombardi è a 36’’ dalla sirena finale la quarta rete personale del capocannoniere del torneo Federico Ambrosio. Comprensibile la delusione a fine gara dei padroni di casa che trascinati da una tripletta di Compagno si erano ritrovati al 39’ a condurre per 5-2. Il risultato di parità consente a Forte dei Marmi, in serie positiva da otto gare, di salire in classifica a quota 50 e vantare a quattro giornate dal termine della regular season due punti di vantaggio su un tandem composto da Amatori Wasken Lodi e GSH Trissino.

L’avvio di gara vede gli ospiti rendersi pericolosi con i tentativi di Ambrosio e Rubio respinti da Grimalt. La risposta dell’Amatori Wasken Lodi non si fa attendere. I giallorossi, dopo aver sfiorato il bersaglio con Illuzzi, sbloccano il risultato al 5’ con un tiro dalla media distanza di Compagno. Gnata evita poco il raddoppio opponendosi a Mendez. La GDS Impianti Forte dei Marmi, superato il momento difficile, reagisce: Grimalt è bravo ad opporsi ad una girata di Casas e ad un tentativo da distanza ravvicinata di Motaran. Sul versante opposto Mendez, dopo aver recuperato in pressing una pallina a Burgaya, impegna severamente Gnata che al 14’ viene però sorpreso da una conclusione da prima della metà campo effettuata dall’ex Cinquini. La gara, equilibrata nonostante il punto del 2-0 conseguito dai padroni di casa, riserva occasioni per Illuzzi e Mendez da una parte e per Maremmani e Casas dall’altra. Forte dei Marmi accorcia al 21’ le distanze con una bella giocata in velocità di Ambrosio ma, poco dopo, si ritrova a dover fronteggiare un cartellino blu inflitto a Rubio. Lodi non ne approfitta sciupando un tiro diretto con Torner e in power play una situazione di due contro con Compagno e Cinquini.

Leggi anche:  Zanardi, il silenzio del campione, ci sono aggiornamenti?

Alla ripresa del gioco Forte dei Marmi impensierisce Grimalt con Burgaya. L’Amatori Wasken Lodi, dopo un paio di tentativi effettuati da Mendez, va nuovamente a segno da fuori al 31’ con Torner con la complicità di Gnata. L’estremo difensore della Nazionale si riscatta poco dopo con un grande intervento su Mendez. Gli ospiti tornano al 34’ a contatto con gli avversari (2-3) con Ambrosio pronto a ribadire in rete un suo rigore respinto da Grimalt. Il bomber rossoblu rimedia però al 36’ un cartellino blu. Compagno trasforma il tiro diretto ristabilendo le distanze. I giallorossi insistono rendendosi pericolosi con Greco (sospetto aggancio di Gnata in uscita non rilevato) e Mendez. Compagno corona l’ottimo momento della formazione di Pierluigi Bresciani siglando al 39’ il 5-2 con una violenta e precisa conclusione. Forte dei Marmi non si arrende: Casas, servito da Ambrosio, firma al 41’ il 3-5. Il tentativo di rimonta della compagine diretta da Alberto Orlandi non si esaurisce. Ambrosio al 46’ accorcia ulteriormente il divario con un tap-in vincente sugli sviluppi di un tiro di Motaran respinto da Grimalt. Il finale di gara si rivela particolarmente emozionante offrendo diverse nitide opportunità da rete ad entrambe le contendenti. A poco più di quaranta secondi dal termine Gnata salva su Mendez lanciato a rete e sul ribaltamento di fronte Ambrosio pareggia definitivamente i conti con un fendente da fuori.

Leggi anche:  Zanardi, il silenzio del campione, ci sono aggiornamenti?

AMATORI WASKEN LODI – GDS IMPIANTI FORTE DEI MARMI 5-5 (2-1)
Amatori Wasken Lodi: Grimalt, Illuzzi, Mendez, Compagno, Torner – Greco, Cinquini, M. Gori, A. Gori, Porchera. All.: Pierluigi Bresciani.
GDS Impianti Forte de Marmi: Gnata, Motaran (C), Rubio, Casas, Ambrosio – Burgaya, Maremmani, Giovanetti, Antonioni, Bertozzi. All.: Alberto Orlandi.
Reti
1-0 al 04’02’’ Compagno (L)
2-0 al 12’20’’ Cinquini (L)
2-1 al 21’33’’ Ambrosio (F)
3-1 al 30’08’’ Torner (L)
3-2 al 34’43’’ Ambrosio (F)
4-2 al 35’34’’ Compagno (tiro diretto) (L)
5-2 al 38’57’’ Compagno (L)
5-3 al 40’52’’ Casas (F)
5-4 al 45’55’’ Ambrosio (F)
5-5 al 49’24’’ Ambrosio (F)
Espulsioni: al 22’11’’ Rubio (2′) (F), al 35’34’’ Ambrosio (2′) (F).
Arbitri: Matteo Galoppi di Follonica (GR) e Claudio Ferraro di Bassano (VI).

  •   
  •  
  •  
  •