Hockey su pista, Serie A1: Trissino sbanca Sarzana e sale al secondo posto

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Il GSH Trissino prosegue la sua scalata al vertice della classifica del massimo campionato di hockey su pista: la compagine di Nuno Resende, vittoriosa al “Vecchio Mercato” sul Crédit Agricole Sarzana per 7-5 nell’atteso anticipo del ventiduesimo turno, scavalca al secondo posto l’Amatori Wasken Lodi portandosi ad una sola lunghezza dalla GDS Impianti Forte dei Marmi al comando del torneo con 49 punti all’attivo. Il sesto successo consecutivo dei blucelesti matura al termine di un match dallo sviluppo imprevedibile. Il Crédit Agricole Sarzana, sotto 5-0 in apertura di secondo tempo, arriva nel finale ad un passo dal completare la clamorosa rimonta. Terzo ko interno per i rossoneri quarti a quota 42.

L’approccio alla gara del GSH Trissino è travolgente. Joao Pinto, dopo soltanto 38’’, sorprende Corona con un improvviso diagonale. I padroni di casa provano a rispondere con un tentativo di Borsi neutralizzato da Català. Sul versante opposto gli ospiti si rivelano implacabili nel punire gli errori avversari: Joao Pinto, servito da Malagoli, va nuovamente a segno in contropiede al 3’. Alessandro Bertolucci prova a correre ai ripari chiamando un time-out. La musica però non cambia. Alla ripresa del gioco Davide Gavioli s’invola, infatti, verso la rete di Corona realizzando con freddezza il 3-0 al 5’. Il Crédit Agricole Sarzana avrebbe all’11’ l’opportunità per ridurre il divario con un tiro diretto ma Galbas non riesce ad inquadrare il bersaglio. Sul rovesciamento di fronte gli ospiti colpiscono un clamoroso incrocio dei pali con Malagoli. I padroni di casa hanno una fiammata: Català è bravo a disinnescare un tentativo di Osorio ed un paio di conclusioni di Joan Galbas. Il GSH Trissino, scampato il pericolo, torna a proporsi efficacemente in attacco. I blucelesti, dopo aver impegnato Corona con una conclusione di Faccin ed aver sciupato un tiro diretto con Malagoli si portano poco prima dell’intervallo sul 4-0 con Emanuel Garcia in situazione di power play.

L’avvio di ripresa non riserva inversioni di tendenza. La squadra vicentina, andando in rete per la quinta volta con un tiro diretto di Malagoli (27’), sembra ipotecare con largo anticipo i tre punti. Non la pensano così i padroni di casa che avviano un tentativo di rimonta alquanto difficile da pronosticare alla luce dell’andamento dell’incontro sino a quel momento e delle difficoltà palesate in fase offensiva dal complesso ligure dopo il grande avvio di gara contro il Valdagno. I rossoneri spezzano al 30’ un digiuno protrattosi per 64 minuti con il tiro di rigore realizzato da De Rinaldis e accorciano ulteriormente le distanze quaranta secondi più tardi con Joan Galbas. Il GSH Trissino pare chiudere definitivamente il discorso al 36’ con il gol del 6-2 realizzata da Joao Pinto su invito di Caio. Il termine arrendevolezza non rientra però tra i vocaboli del Credit Agricole Sarzana. La compagine di Bertolucci andando a segno per tre volte nel breve volgere di quattro minuti e quindici secondi con Osorio (tiro diretto al 43’), Rossi (tap-in vincente su una conclusione di Borsi ribattuto da Català al 46’) e Ipinazar (47’) riesce a riportarsi a ridosso degli avversari (5-6) a 3’ e 36’’ dal termine. La sofferenza del GSH Trissino si prolunga sotto gli assalti avversari sino a 125 secondi dalla fine quando Malagoli trova il modo di ribadire in rete un suo tiro diretto respinto da Corona.

CREDIT AGRICOLE SARZANA – GSH TRISSINO 5-7 (0-4)
Crédit Agricole Sarzana: Corona, Borsi (C), J. Galbas, Rossi, Ipinazar – De Rinaldis, Osorio, Cardella, Rispogliati, Bianchi. All.: Alessandro Bertolucci.
GSH Trissino: Català, Malagoli, Pinto (C), D. Gavioli, E. Garcia – Caio, Faccin, Scuccato, G. Gavioli, Zen. All. Nuno Resende.
Reti
0-1 al 00’38” Pinto (T)
0-2 al 02’26” Pinto (T)
0-3 al 04’42” D. Gavioli (T)
0-4 al 24’22” E. Garcia (T)
0-5 al 26’17” Malagoli (tiro diretto) (T)
1-5 al 29’56” De Rinaldis (rigore) (S)
2-5 al 30’36” J. Galbas (S)
2-6 al 36’40” Pinto (T)
3-6 al 42’09” Osorio (tiro diretto) (S)
4-6 al 45’33” Rossi (S)
5-6 al 46’24” Ipinazar (S)
5-7 al 47’55” Malagoli (T)
Espulsioni: al 23’50” Borsi (2′) (S) e al 26’17” Rossi (2′) (S).
Arbitri: Massimiliano Carmazzi di Viareggio ed Andrea Davoli di Modena.

  •   
  •  
  •  
  •