Olimpiadi 2020: scelta senza precedenti del Giappone

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

Olimpiadi 2020

Olimpiadi 2020. Dopo svariati colloqui telefonici e temporeggiamenti, per vedere l’evoluzione della pandemia, il CIO e le autorità competenti hanno preso una sofferta ed epocale decisione: la manifestazione si svolgerà senza tifosi. L’ annuncio è arrivato nella giornata di ieri dopo che la ministra dello sport nipponica Tamayo Marukawa, la presidente del comitato organizzatore Seiko Hashimoto, la governatrice di Tokyo Yuriko Koike ed il presidente del del CIO Thomas Bach, hanno stabilito di usare misure drastiche, per evitare la creazione di focolai. Gli atleti  potranno sottoporsi alla somministrazione, facoltativa, di un vaccino cinese, proposto dal CIO olimpico della Repubblica Popolare.

Olimpiadi 2020, il presidente Bach: “Sappiamo che questo è un grande sacrificio per tutti”

Queste le parole del presidente del Cio, con cui è stata annunciata l’assenza degli spettatori alle Olimpiadi 2020: “ Dobbiamo prendere decisioni che potrebbero richiedere sacrificio da parte di tutti e dobbiamo chiedere comprensione. Condividiamo la delusione di tutti i tifosi olimpici di tutto il mondo e, naturalmente, le famiglie e gli amici degli atleti, che stavano progettando di venire ai Giochi. Mi dispiace davvero. Sappiamo che questo è un grande sacrificio per tutti…”

Bach: “Il primo pensiero è la sicurezza”

Thomas Bach giustifica il provvedimento senza precedenti, riferendosi alla sicurezza pubblica: “Abbiamo detto sin dall’inizio di questa pandemia che avrebbe comportato dei sacrifici. Ma abbiamo anche detto che il primo pensiero è la sicurezza. Ogni decisione deve prima rispettare questo”.

Olimpiadi 2020, i timori del Governo di Tokyo

Il Governo giapponese ha sostenuto con ogni mezzo questa risoluzione visto che, nonostante un calo dei casi negli ultimi giorni, l’allerta resta alta. E proprio per evitare il propagarsi di una nuova ondata, le autorità hanno preferito inibire l’arrivo di turisti stranieri nei giorni della manifestazione. Tutto ciò avrà delle ripercussioni in senso negativo sul bilancio delle gare. Infatti alle risorse perse per aver posticipato le gare, devono aggiungersi i mancati introiti collegati ai biglietti non venduti. Si stima che la posticipazione sia costata 12,7 miliardi di euro, a cui devono aggiungersi altri 90 miliardi di yen, che gli organizzatori speravano di guadagnare dalla vendita dei biglietti (fonte: Sportmediaset).

Leggi anche:  Pallanuoto: il Settebello sfida la Croazia alle ore 18:00 in diretta su HRT-HTV 2

Olimpiadi 2020: le date

Le Olimpiadi si svolgeranno dal 23 luglio all’8 agosto. Mentre le Paralimpiadi dal 24 agosto al 5 settembre.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: