Olimpiade di Tokyo: la Corea del Nord non ci sarà

Pubblicato il autore: Federica Palman Segui


La Corea del Nord ha annunciato che non prenderà parte all’Olimpiade di Tokyo, attribuendo la decisione alla volontà di proteggere gli atleti dal Covid-19. L’annuncio della rinuncia, datata ieri, è comparso nella giornata di oggi sul sito web del Ministero dello Sport nordcoreano. La decisione è stata presa durante la riunione del Comitato olimpico del Paese del 25 marzo. Il dipartimento delle comunicazioni del dicastero ha commentato che la Corea del Nord “ha deciso di non partecipare ai XXXII Giochi olimpici per proteggere gli atleti dalla crisi sanitaria globale causata dal Covid-19″. Pyongyang ha dichiarato di non avere casi di Covid, anche se gli esperti lo ritengono improbabile. La Corea del Nord mancherà alle Olimpiadi per la prima volta dal 1988, quando boicottò i Giochi di Seul durante la Guerra fredda.

Leggi anche:  WWE, a Wrestlemania la presenza del pubblico, ma ecco quando ritornerà

Fin dall’inizio della pandemia la Corea del Nord ha imposto delle restrizioni severe. Dalla fine di gennaio del 2020 ha chiuso i suoi confini. Più tardi, ha messo in quarantena centinaia di stranieri che si trovavano nella capitale. Dall’inizio dello scorso anno, i treni non possono entrare nel Paese, o lasciarlo, e anche i voli internazionali sono per la maggior parte bloccati.

La rinuncia della Corea del Nord all’Olimpiade pone fine alle speranze di un riavvicinamento diplomatico

La partecipazione della Corea del Nord all’Olimpiade invernale di Pyeongchang, in Corea del Sud, nel 2018 era stata un fattore decisivo del riavvicinamento diplomatico tra Corea del Nord e Stati Uniti. La sorella del leader nordcoreano Kim Jong-un, Kim Yo-jong, vi aveva preso parte come inviata del fratello. La presenza del Paese ai Giochi era stata ampiamente pubblicizzata. Il presidente sudcoreano Moon Jae-in aveva colto l’occasione per avviare una mediazione tra Pyongyang e Washington, portando a vertici storici tra Kim e l’allora presidente americano Donald Trump. L’annuncio di oggi della Corea del Nord pone fine alle speranze della Corea di Sud di utilizzare i Giochi di Tokyo per far riprendere i colloqui tra Corea del Nord e USA, interrotti dal fallimento di un vertice tra Kim e Trump ad Hanoi nel febbraio del 2019.

  •   
  •  
  •  
  •