Pallamano, EHF Champions League: Barcellona, PSG e Veszprém ipotecano i quarti

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Gli spagnoli del Barcellona, i francesi del Paris Saint-Germain e gli ungheresi del Telekom Veszprém vedono vicinissimo il passaggio ai quarti di finale della EHF Champions League dopo le travolgenti affermazioni esterne ottenute nelle gare d’andata degli ottavi di finale rispettivamente a spese del norvegesi dell’Elverum Håndball (37-25 nel match disputato al Palau Blaugrana a seguito delle misure anti-pandemia adottate dal governo scandinavo), degli sloveni del Celje Pivovarna Laško (37-24) e dei macedoni dell’HC Vardar 1961 (41-27).

Convincente anche se meno eclatante il successo conseguito dal THW Kiel: i campioni in carica, nonostante l’assenza del pivot Hendrik Pekeler, si lasciano immediatamente alle spalle il ko subito a Flensburg nella Handball-Bundesliga andando ad imporsi in casa dei magiari del MOL-Pick Szeged (33-28). La formazione tedesca fa sua la partita grazie, soprattutto, ad una prima frazione solida impreziosita dalle parate del rientrante estremo difensore danese Niklas Landin, dalla precisa regia del centrale croato Domagoj Duvniak e dalle prodezze in attacco dell’ispirato terzino sinistro norvegese Sander Sagosen. Vincono in trasferta anche i polacchi del Łomża Vive Kielce passati di misura sul parquet dei francesi dell’HBC Nantes (25-24). Il quadro dei risultati del turno d’andata degli ottavi di finale della EHF Champions League è completato dalle affermazioni interne riportate dai lusitani dell’FC Porto sui danesi dell’Aalborg Håndbold (32-29) e dagli ucraini dell’HC Motor Zaporizhzhia sui bielorussi dell’HC Meshkov Brest (32-30).

Leggi anche:  Fabian Ruiz, sirene da Inghilterra e Spagna: la situazione di mercato

Non si è invece disputato il match tra l’HC PPD Zagreb e l’SG Flensburg-Handewitt per due casi di positività al Covid-19 riscontrati nella compagine croata. La European Handball Federation (EHF), dopo aver consultato entrambi i club, ha stabilito che entrambe le sfide si disputino in casa della squadra tedesca a ventiquattro ore di distanza l’uno dall’altro nei giorni in cui sono previste le altre partite di ritorno (7/8 aprile) con la sola eccezione di Barcellona-Elverum Håndball in programma già lunedì prossimo.

  •   
  •  
  •  
  •