Pallamano: Rubiera e Carpi promosse in Serie A: domani è sfida per la Coppa Italia di Serie A2

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Le compagini emiliane dei Vikings Rubiera e della Pallamano Carpi, aggiudicandosi le rispettive semifinali della Final Six di Serie A2 contro le venete Unione Sportiva Torri e Handball Malo, si garantiscono la promozione nella massima serie ed al contempo il diritto a contendersi domenica mattina la coppa nazionale di categoria nell’atto conclusivo della manifestazione in corso di svolgimento al Centro Tecnico Federale di Chieti.

Pallamano Final Six Serie A2 semifinale: Torri – Secchia Rubiera 31-34

Torri, dopo l’iniziale vantaggio siglato da Santolero, si ritrova subito a dover rincorrere gli avversari. La squadra vicentina risponde al primo tentativo di fuga reggiano risalendo al 7’ dall’1-3 al 3-3, ma non al riuscirà mai a colmare completamente il secondo. I Vikings Rubiera con un break di 4-0 si portano, infatti, a condurre al 13’ per 7-3 in virtù di una rete messa a segno da Santilli. La formazione diretta da Luca Galluccio con Salati e Giovanardi in evidenza contiene la rimonta di Torri (9-7 al 20’) allungando in chiusura di prima frazione sul + 5 (15-10) grazie ad un parziale di 4-1 completato da un contropiede solitario di Bortolotti.

Leggi anche:  Pallamano - Barcellona da favola: decima Champions League con l'en plein di vittorie

Nella ripresa i biancorossoblu arrivano con un centro di Pedretti a ritoccare al 36’ il massimo vantaggio (20-14). Torri, con Zoboli in bella evidenza (miglior marcatore con 11 reti), non demorde tornando al 48’ a meno due (25-27) con una realizzazione di Lombardi. Nel finale la Pallamano Secchia Rubiera chiude il discorso con le segnature di Pedretti e Bonassi. Per i Vikings emiliani è di nuovo Serie A dopo dieci anni di attesa.

Torri: Donadello; Argentin 1, Balbo 5, Bicego, De Franceschi, Franchin, Gherardi 5, Igwesi, Lombardi 2, Maistrello, Mula, Pittarella 2, Popoiu, Rachid 2, Santolero 3, Zoboli 11. All.: Robert Havlicek.
Secchia Rubiera: Salati, Rivi; Barbieri, R. Bartoli 2, D. Bartoli, Benci 5, Bonassi 3, Bortolotti 2, Garau 1, Giovanardi 6, Giubbini, Oleari, Patroncini 1, Pedretti 5, Santilli 7, Strada 2. All.: Luca Galluccio.
Arbitri: Fato e Guarini.
Tiri dai 7 metri: Torri 3/4; Rubiera 1/4.

Pallamano Final Six Serie A2 semifinale: Malo – Carpi 21-22

Una rete di Daniele Soria a due secondi dal termine consente alla Pallamano Carpi di prevalere in volata per 22-21 sull’Handball Malo nella seconda semifinale della Final Six di Serie A2 e far conseguentemente ritorno nella massima serie da cui era stata retrocessa tre anni or sono proprio cedendo alla compagine vicentina nella sfida dei playout. La squadra emiliana, avanti in avvio con D’Angelo, incassa da quella veneta tre segnature consecutive a firma di Dieguez, Marchioro e Grotto. Il divario tra le due contendenti, grazie anche ad alcuni ottimi interventi di Crosara, arriva al 19’ a toccare le cinque lunghezze (9-4) allorché capitan Marchioro completa un altro mini-break di 3-0 favorevole a Malo. La formazione diretta da Mario Murino, dopo essersi vista al 24’ avvicinare dagli avversari (10-8), torna in apertura di ripresa a +5 (15-10) con una realizzazione di Rossi.

Leggi anche:  Hell in a Cell 2021, ufficializzato il match più importante dell'evento

Carpi si scuote. Le parate di Bonacini ed i sensibili progressi in entrambe le fasi del gioco permettono ai bianconeri di Davide Serafini di capovolgere al 43’ la situazione a proprio favore (18-16) sfoderando un tramortente parziale di 8-1. Rossi e Grotto riportano le sorti del match in parità. I tentativi di fuga di Carpi determinati da una rete di D’Angelo e da una doppietta di capitan Pieracci vengono puntualmente respinti da Malo a segno con Meneghello e due volte dai sette metri con Nincevic. Negli ultimi sei minuti è la tensione a farla da padrona. Le due rivali non riescono più ad andare a bersaglio sino allo scadere quando Soria trova al centro nel traffico il varco vincente.

Malo: Cappellari, Berengan, Crosara; Bellini 1, Casolin, Dieguez 4, Grotto 2, Lucarini, Marchioro 5, Mendo, Meneghello 1, Nincevic 2, Rossi 6, A. Zanella, M. Zanella, Zanutto Felippe. All.: Mario Murino.
Carpi: Bonacini; Beltrami 2, Ben Adji Ali, E. Boni, G. Boni, Ceccarini 3, D’Angelo 5, Giannetta, Hai Frej, Malagola 2, Pieracci 5, Rossi, Serafini 4, Soria 1, Stefani, Usilla. All.: Davide Serafini.
Arbitri: Dionisi e Maccarone
Tiri dai 7 metri: Malo 3/4; Carpi 3/5.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: