Pallamano femminile Serie A: Oderzo piega Salerno in gara 1 di finale

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


La Mechanic System Oderzo si assicura il primo match-ball per il titolo nella Serie A di pallamano femminile: la formazione opitergina diretta da Alessandro Cavallaro, sulla scia dei favorevoli precedenti stagionali, prevale in casa sulla Jomi Salerno per 27-23 nella gara 1 di finale andata in scena al Pala Masotti. Per non vedersi scucito lo scudetto dalle proprie maglie, la compagine campana, prima classificata al termine della regular season, dovrà necessariamente far valere il fattore campo nella seconda sfida in programma domenica al Pala Palombo.

Cronaca

L’equilibrio regna sovrano nel primo quarto d’ora. A spezzarlo è la Jomi Salerno con un mini-break di 3-0 determinato dalle realizzazioni di Krnic, Stettler e Gomez (8-11 al 18’). La reazione della Mechanic System Oderzo non si fa attendere: Colloredo completa un contro-parziale di 4-1 che consente alle giallonere di agganciare al 25’ le avversarie a quota 12. Una conclusione dalla distanza di Dalla Costa e un contropiede finalizzato da Napoletano riportano al 27’ la Jomi Salerno avanti 14-12. Le ospiti non sfruttano una superiorità numerica generata dai 2’ inflitti a Costa e falliscono un tiro dai sette metri con Manojlovic (parato da una positiva Meneghin) ritrovandosi all’intervallo con una sola lunghezza di vantaggio a seguito dell’ottava segnatura di Durana 5’ secondi dal termine.

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: debutti vincenti per Ungheria, Canada, Spagna e USA

Il divario minimo tra le due contendenti resta invariato nei primi cinque minuti della ripresa (15-16). Oderzo, in vantaggio per l’ultima volta all’11’ (5-4), ribalta al 38’ il risultato a proprio favore (18-16) infilando con Colloredo, Duran e Costa un mini-break di 3-0. Salerno risponde immediatamente andando a segno con Manojlovic e Gomez. Le padrone di casa mantenendo la propria porta inviolata per quasi dieci minuti e affidandosi in attacco all’intraprendente ed efficace Di Pietro, volano al 47’ sul 22-18. Puntuale arriva il contro-parziale di 4-0 della squadra campana che al 52’ riesce a ritornare in parità.

Il terzo tentativo di allungo di Oderzo si rivela essere quello decisivo. Duran, oggetto di particolari attenzioni da parte della difesa avversaria, eredita il testimone portato per lunghi tratti del match avanti da Di Pietro caricandosi con successo il peso offensivo della squadra. La stella cubana con reti e assist ispira negli ultimi otto minuti il 5-1 che assicura alle giallonere la vittoria e conseguentemente due risultati utili su tre in vista di gara 2.

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: debutti vincenti per Ungheria, Canada, Spagna e USA

Pallamano femminile Serie A: finale gara 1

MECHANIC SYSTEM ODERZO-JOMI SALERNO 27-23 (13-14)
Mechanic System Oderzo: Meneghin, Felet; Brunetti, Colloredo 3, Costa 2, Di Pietro 8, Duran Morens 11, Gherlenda, Oyesvold 2, Paraschiv, Pizzuto, Poderi, Pugliara 1, Traini, Vitobello. All.: Alessandro Cavallaro.
Jomi Salerno: Ferrari, Di Giugno; Canessa Perez, Casale, Dalla Costa 6, Gomez Hernandez 5, Krnic 3, Landri, Lauretti Matos, Manojlovic 1, Motta, Napoletano 5, Romeo 2, Stettler 1. All.: Laura Avram.
Arbitri: Giovanni Fato – Luigi Guarini.
Tiri dai 7 metri: Mechanic System Oderzo 5/5; Jomi Salerno 2/3.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: