Pallamano femminile Serie A: Salerno spinge Oderzo alla “bella” per il titolo

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


La Jomi Salerno pareggia i conti nella finale scudetto della pallamano femminile contro la Mechanic System Oderzo. La formazione diretta da Laura Avram, prima classificata al termine della regular season, si lascia alle spalle la sconfitta per 27-23 subita in terra trevigiana in gara 1 prevalendo per la prima volta nella stagione sulle rivali: le campionesse in carica si aggiudicano senza problemi gara 2 con il punteggio di 29-24. Decisiva per l’assegnazione del titolo sarà dunque la “bella” in programma martedì 18 maggio sempre sul parquet campano della “Palestra Caporale Maggiore Palumbo”.

La Jomi Salerno, pressoché perfetta in entrambe le fasi del gioco e con Ferrari in bella evidenza tra i pali, vola al 18’ sul 12-3 contro un’avversaria in grande confusione. La Mechanic System Oderzo, scivolata al 25′ sotto di dieci lunghezze (6-16) a seguito di una realizzazione di una convincente Gomez, accenna ad una reazione infilando un mini-break di 3-0. Le padrone di casa, grazie ad un contro-parziale di 6-2 a cavallo dell’intervallo, arrivano al 37’ a toccare il massimo vantaggio sul 22-11 con una segnatura di Dalla Costa. Il divario tra le due contendenti resta sostanzialmente invariato sino al 43’ (25-15 siglato per le padrone di casa da capitan Napoletano). Nel prosieguo la Mechanic System Oderzo avvia un improbabile tentativo di rimonta spento in maniera definitiva dalla rete di Manojlovic a meno di tre minuti dal termine che fissa il risultato finale sul 29-24.

Pallamano femminile Serie A: finale gara 2

JOMI SALERNO – MECHANIC SYSTEM ODERZO 29-24 (18-10)
Jomi Salerno: Ferrari, Di Giugno; Canessa Perez, Casale, Dalla Costa 3, Gomez Hernandez 7, Krnic 1, Landri, Lauretti Matos, Manojlovic 3, Motta, Napoletano 7, Romeo 5, Stettler 3. All.: Laura Avram.
Mechanic System Oderzo: Meneghin, Felet; Brunetti 3, Colloredo 7, Costa 5, Di Pietro 3, Duran Morens 6, Gherlenda, Oyesvold, Paraschiv, Pizzuto, Poderi, Pugliara, Traini, Vitobello. All.: Alessandro Cavallaro.
Arbitri: Francesco Simone e Pietro Monitillo.
Tiri dai 7 metri: Jomi Salerno 3/4; Mechanic System Oderzo 3/5.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: