Pallamano femminile: la Jomi Salerno è campione d’Italia, Oderzo cede solo ai supplementari

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


La Jomi Salerno si laurea per l’ottava volta campione d’Italia di pallamano femminile: la compagine campana, nella serie finale per il titolo, completa la rimonta ai danni della Mechanic System Oderzo aggiudicandosi ai supplementari per 37-32 la decisiva gara 3 andata in scena alla “Palestra Caporale Maggiore Palumbo”. Per la squadra salernitana si tratta del quarto titolo consecutivo, il primo ottenuto sotto la guida di Laura Avram. Comprensibile la delusione nell’entourage opitergino: le giallonere, raggiunte a pochi secondi dal termine dei regolamentari, vedono svanire all’overtime la possibilità d’iscrivere, al secondo assalto tricolore, il proprio nome nell’albo d’oro della competizione.

Cronaca

L’atto conclusivo della 52esima edizione del massimo campionato di pallamano femminile vede la Mechanic System Oderzo portarsi al 4’ sul 3-1 ribaltando con due reti di Di Pietro e una di Colloredo l’iniziale svantaggio determinato da una realizzazione di Dalla Costa. La Jomi Salerno con un contro-parziale di 4-0 generato da una doppietta di Romeo e dai centri di Gomez e Krnic passa al 10’ a condurre 5-3. Un mini-break di 3-0 sancito da due segnature di Vitobello e da una di Di Pietro permette alle ospiti che nel frattempo hanno perso per infortunio Poderi di tornare a condurre 9-8. Una gran conclusione dalla distanza di Dalla Costa ed una splendida realizzazione di Romeo su lancio di Ferrari determina il nuovo contro-sorpasso per una Jomi Salerno presentatasi all’appuntamento senza Manojlovic. Costa sigla il 10-10 ma non frena l’ottimo momento delle padrone di casa che complice anche la controversa espulsione di Meneghin a seguito di uno scontro di gioco con Napoletano (25’) si portano con un parziale favorevole di 5-0 avanti 15-10. Oderzo, dopo essere scivolato a meno sei (11-17), riesce grazie a due reti in rapida successione di Di Pietro ad andare al riposo sul 13-17.

Leggi anche:  Pallamano - Barcellona da favola: decima Champions League con l'en plein di vittorie

Alla ripresa del gioco i centri di Krnic e Romeo consentono alla Jomi Salerno di eguagliare il massimo vantaggio (19-13). Le ospiti, in virtù delle doppiette di Costa e Duran, tornano al 40’ quasi a contatto con le avversarie (18-20). La situazione resta sostanzialmente immutata sino al 46’ quando sul 21-24 la Mechanic System Oderzo avvia un break di 6-2, completato da una rete di Colloredo, che determina al 53’ l’ennesimo sorpasso (27-26). Salerno si ritrova al 57’ anche sotto di due lunghezze (27-29) ma non si arrende. L’emozionante finale dei tempi regolamentari vede Duran siglare a 40’’ dal termine quello che risulterà poi essere l’ultimo vantaggio della formazione diretta da Alessandro Cavallaro 30-29. Dalla Costa salva i suoi colori ad una manciata di secondi dalla fine firmando la nuova parità a quota 30. I supplementari hanno poca storia. La Jomi Salerno andando a segno due volte con Gomez e una con Romeo, Krnic e Dalla Costa chiude con qualche minuto d’anticipo il discorso scudetto volando in avvio di secondo overtime sul 35-30.

Leggi anche:  Pallamano - Barcellona da favola: decima Champions League con l'en plein di vittorie

Pallamano femminile Serie A, playoff

SEMIFINALI
Gare di andata e ritorno, la prima in casa della squadra peggio classifica nella regular season.
AC Life Style Handball Erice vs Jomi Salerno 31-36 gara 1; 29-33 gara 2
Brixen Südtirol vs Mechanic System Oderzo 27-29 gara 1 20-27 gara 2

FINALE
Serie al meglio delle tre gare seguendo la sequenza 1-2, la prima in casa della squadra peggio classificata nella regular season.
Mechanic System Oderzo vs Jomi Salerno 27-23 gara 1; 24-29 gara 2; 32-37 d.t.s. gara 3

Pallamano femminile Serie A, finale gara 3

JOMI SALERNO – MECHANIC SYSTEM ODERZO 37-32 d.t.s. (30-30 t.r.) (17-13 p.t.)
Jomi Salerno: Ferrari, Di Giugno; Canessa Perez 1, Casale, Dalla Costa 5, De Santis 1, Gomez Hernandez 11, Krnic 5, Landri, Lauretti Matos 1, Manojlovic, Motta, Napoletano 1, Romeo 11, Stettler 1. All.: Laura Avram.
Mechanic System Oderzo: Meneghin, Felet; Brunetti, Colloredo 4, Costa 4, Di Pietro 7, Duran Morens 12, Oyesvold 1, Paraschiv, Pizzuto, Poderi 2, Pugliara, Traini, Vitobello 2. All.: Alessandro Cavallaro.
Arbitri: Giuseppe Cosenza e Davide Schiavone.
Tiri dai 7 metri: Jomi Salerno 5/5; Mechanic System Oderzo 6/6.

Leggi anche:  Pallamano - Barcellona da favola: decima Champions League con l'en plein di vittorie

Vittorie per squadra

11 titoli: Cassano Magnago.
8 titoli: PDO Salerno
7 titoli: SSV Brixen Südtirol.
6 titoli: Sassari.
2 titoli: Amatori Conversano, De Gasperi Enna, Jomsa Rimini e Scuola Germanica Roma.
1 titolo: AICS Roma, CUS Roma, Del Tongo Arezzo, Del Tongo Roma, Dossobuono, EOS Siracusa, Handball Salerno, Lem Roma, Mercury Bologna, Montello Roma e Teramo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: