Mondiali di hockey su ghiaccio: Canada campione, Mangiapane è l’MVP

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Il Canada torna dopo cinque anni a trionfare nei Mondiali di hockey su ghiaccio: la Nazionale della Foglia d’Acero, nell’equilibrato remake della finale del 2019, si prende una rivincita sulla Finlandia aggiudicandosi al supplementare per 3-2 l’atto conclusivo del torneo iridato disputato all’Arena Riga dell’omonima capitale lettone.

Decisiva, dopo che la selezione nordamericana diretta da Gerard Gallant era riuscita puntualmente a rispondere con Maxime Comtois (25’) e Adam Henrique (53’) ai vantaggi di quella finnica determinati dalle realizzazioni di Mikael Ruohomaa (9’) e Petteri Lindbohm (46’), si rivela al 6’ e 26’’ del sudden-death overtime da 20’, giocato in tre contro tre, una rete in contropiede di Nick Paul. Ventisettesimo titolo per il Canada che eguaglia il record di vittorie detenuto dal tandem Russia (5) + Unione Sovietica (22). Nella finale per la medaglia di bronzo gli Stati Uniti conseguono una perentoria affermazione sulla Germania per 6-1.

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: definiti i quarti di finale

L’MVP del Mondiale va al canadese Andrew Mangiapane il cui arrivo a torneo iniziato ha contribuito non poco a scuotere e rafforzare una selezione uscita sempre sconfitta nei primi tre impegni sostenuti. Il sestetto eletto dai media, oltre alla 25enne ala dei Calgary Flames (NHL), annovera il portiere Jussi Olkinuora (Finlandia), i difensori Moritz Seider (Germania) e Korbinian Holzer (Germania) e gli attaccanti Conor Garland (USA) e Liam Kirk (Gran Bretagna). La direzione della manifestazione ha premiato Cal Petersen (USA) come miglior portiere, Moritz Seider (Germania) come miglior difensore e Peter Cehlarik (Slovacchia) come miglior attaccante.

Mondiali di hockey su ghiaccio, finale 1°/2° posto

FINLANDIA – CANADA 2-3 (1-0; 0-1; 1-1; 0-1)
Reti: 1-0 al 8’57’’ Ruohomaa (Kaski); 1-1 al 24’30’’ Comtois (Brown, Walker/esp. Ohtamaa); 2-1 al 45’27’’ Lindbohm (Nousiainen, Ruohomaa); 2-2 al 52’37’’ Henrique (Comtois, Brown/esp. Ruohomaa); 2-3 al 66’26’’ Paul (Brown).
Finlandia: Olkinuora; Koivisto, Sund; Kaski, Maata; Pokka, Ohtamaa; Nousiainen, Lindbohm; Anttila, Bjorninen, Mäenalanen; Ojamäki, Lundell, Ruotsalainen; Pakarinen, Kontiola, Innala; Sallinen, Ruohomaa, Turunen. Coach: Jukka Jalonen.
Canada: Kuemper; Kuemper; Walker, Ferraro; Stecher, Power; Bernard-Docker, Beaudin; Schneider; Brown, Henrique, Mangiapane; Bunting, Vilardi, Comtois; Pirri, Danforth, Paul; Foudy, Anderson-Dolan, Hagel. Coach: Gerard Gallant.
Arbitri: Frano (Cze) e Romasko (Rus). Linesmen: Lazarev (Rus) e Shalagin (Rus).
Penalità: 6’ per la Finlandia (0; 4’; 2’; 0’) e 30’ per il Canada (16’; 2’; 12’; 0’).
Tiri: 31 per la Finlandia (8; 9; 11; 3) e 26 per il Canada (8; 7; 7; 4).
MVP: Lindbohm (Fin) e Comtois (Can).

Leggi anche:  Hockey su pista – Rimonta incompleta per Forte dei Marmi: Lodi è campione d’Italia
Mondiali di hockey su ghiaccio, vittorie per nazione

27 titoli: Canada e Russia(5)+Unione Sovietica(22).
13 titoli: Repubblica Ceca(6)+Slovacchia(1)+Cecoslovacchia(6).
11 titoli: Svezia.
03 titoli: Finlandia.
02 titoli: Stati Uniti.
01 titolo: Gran Bretagna.

  •   
  •  
  •  
  •