Pallanuoto Champions League: la finale è Pro Recco-Ferencvárosi

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


L’atto conclusivo della 58esima edizione della Champions League di pallanuoto vedrà sabato sera allo Sportski Centar Vozdovac na Banjici di Belgrado i campioni in carica del Ferencvárosi Torna Club Telekom Budapest difendere il titolo dall’assalto della Pro Recco. La compagine magiara spegne il sogno di una finale tutta italiana piegando una mai doma AN Brescia per 14-12. I neo-campioni d’Italia, battendosi con grande determinazione, riescono a rimediare ad una partenza a dir poco negativa (0-4 al termine del primo tempo) impattando al 18’ e 11’’ sull’8-8. Il Ferencvárosi prova a riallungare salendo 105 secondi più tardi sul 10-8 ma ancora una volta la formazione guidata da Alessandro Bovo, sempre priva di Di Somma e con Presciutti non al meglio, trova le forze per risalire la corrente e pervenire in chiusura di terzo periodo al pareggio a quota 11. A decidere il confronto, dopo i centri di Varga da una parte e di Dolce dall’altra, sono una realizzazione di Costantin-Bicari a ventun secondi dal termine e l’intercetto magiaro su un tentativo di Vlachopoulos che porta Vamos a siglare allo scadere a porta vuota la rete del definitivo 14-12.

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: debutti vincenti per Ungheria, Canada, Spagna e USA

A difendere i colori italiani nella finale del più prestigioso torneo continentale di pallanuoto ci sarà quindi soltanto la Pro Recco vittoriosa per 12-10 sugli spagnoli dello Zodiac Barceloneta. Determinante, ai fini dell’affermazione della squadra ligure, si rivela la crescita d’intensità a livello difensivo palesata dai biancocelesti dopo l’intervallo lungo. La formazione di Gabriel Hernandez, sotto 5-7 a 59’’ dalla fine del secondo periodo, infila un parziale di 4-0 che gli consente di ribaltare la situazione a proprio favore e portarsi conseguentemente a condurre per 9-7. Ritrovare la via della rete dopo quasi nove minuti non si rivelerà sufficiente allo Zodiac Barceloneta per mutare l’indirizzo dell’incontro. Nella Pro Recco spicca a livello realizzativo la prova di Mandic a segno in quattro circostanze. Sul versante opposto in evidenza Perrone con tre reti.

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: debutti vincenti per Ungheria, Canada, Spagna e USA
Pallanuoto Final Eight Champions League, tabellini semifinali

PRO RECCO – ZODIAC BARCELONETA 12-10 (2-4; 4-3; 4-1; 2-2)
Pro Recco: Bijac, Negri; Di Fulvio 1, Mandic 4, Figlioli 2, Younger 1, Velotto, Presciutti, Echenique 1, Ivovic, Hallock 1, Aicardi 1, Luongo 1. All.: Gabriel Hernandez.
Zodiac Barceloneta: Lopez Pinedo, Coimbra Serra; Famera, Granados Ortega 2, Munarriz Egana, Bodegas, Larumbe Gonfaus 1, Aleksic 1, Fernandez Miranda 2, De Toro Dominguez, Perrone Rocha 3, Mallarach Guell 1, Bustos Sanchez. All.: Martin Lozano.
Arbitri: Alexandrescu (Rou) e Stavridis (Grc).

FTC TELEKOM BUDAPEST – AN BRESCIA 14-12 (4-0; 4-6; 3-5; 3-1)
FTC Telekom Budapest: Gardonyi, Vogel; Sedlmayer 1, Vigvari, Zalanki 1, Vamos 4, Fekete, Fountoulis 1, Jaksic, Nemet, Varga 4, Jansik 2, Constantin-Bicari 1. All.: Zsolt Varga.
AN Brescia: Del Lungo, Rossi; Dolce 2, Presciutti, Lazic, Jokovic 3, Nikolaidis, Renzuto Iodice 2, Cannella, Alesiani 1, Vlachopoulos 3, Balzarini, Gitto 1. All.: Alessandro Bovo.
Arbitri: Margeta (Svn) e Voevodin (Rus).

Leggi anche:  Pallanuoto femminile, World League Super Final: debutti vincenti per Ungheria, Canada, Spagna e USA
Pallanuoto Final Eight Champions League

Quarti di finale, 3 giugno
Pro Recco (Ita) vs Waspo98 Hannover (Deu) 16-9
Barceloneta (Esp) vs Olympiakos (Grc) 22-9
FTC Telekom Budapest (Hun) vs CN Marsiglia (Fra) 14-6
Jug Dubrovnik (Hrv) vs AN Brescia (Ita) 10-12
Semifinali, 4 giugno
Pro Recco (Ita) vs Zodiac Barceloneta (Esp) 12-10
FTC Telekom Budapest (Hun) vs AN Brescia (Ita) 14-12
Finali, 5 giugno
3°/4° posto ore 18: Zodiac Barceloneta (Esp) vs AN Brescia (Ita)
1°/2° posto ore 20.30: Pro Recco (Ita) vs FTC Telekom Budapest (Hun)

  •   
  •  
  •  
  •